Subiranno la vendetta di Cristo Gesù

fuoco-fiammeggiante

Noi non possiamo e non dobbiamo dire a coloro che non conoscono Dio e che non ubbidiscono al Vangelo che Gesù li ama, perché sappiamo che viene il giorno in cui “il Signor Gesù apparirà dal cielo con gli angeli della sua potenza, in un fuoco fiammeggiante, per far vendetta di coloro che non conoscono Iddio, e di coloro che non ubbidiscono al Vangelo del nostro Signor Gesù. I quali saranno puniti di eterna distruzione, respinti dalla presenza del Signore e dalla gloria della sua potenza, quando verrà per essere in quel giorno glorificato nei suoi santi e ammirato in tutti quelli che hanno creduto … ” (2 Tessalonicesi 1:7-10).
Noi dobbiamo dire loro che essi sono nemici di Dio nella loro mente e nelle loro opere malvagie, e che perciò l’ira di Dio è sopra di loro, e quindi devono ravvedersi e credere nel Signore Gesù Cristo, per ottenere la remissione dei loro peccati ed essere riconciliati con Dio, altrimenti quando Gesù tornerà subiranno la vendetta di Cristo Gesù, sì proprio la vendetta di Colui che morì per i nostri peccati e risuscitò dai morti a cagione della nostra giustificazione. Essi infatti saranno da Lui puniti di eterna distruzione!
Nessuno dunque illuda coloro che non conoscono Dio e che non ubbidiscono al Vangelo di Cristo, dicendogli che Gesù li ama e li accetta così come sono, perché non è vero. L’ira di Dio è infatti sopra di loro, e affinché sia rimossa devono ravvedersi e credere nel Vangelo di Cristo.
Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Confutazioni, Giudizi di Dio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Subiranno la vendetta di Cristo Gesù

  1. Saro scrive:

    Fratello,

    ma cosa ci aspettiamo di più quando la Chiesa valdese, che è creduta anche da tanti evangelici la più vicina a Cristo, ha persino pubblicato un video-sermone https://www.youtube.com/watch?v=u_y3tbZ6eEo dal titolo «L’Amore come Verità dell’Evangelo», Amore e Verità con la A e la V maiuscole riferite agli omosessuali.
    Non credevo che noi pentecostali saremmo giunti a dover soffrire così tanto al punto da vedere la vittoria del massimo abominio con l’approvazione delle unioni gay 🙁

    • giacintobutindaro scrive:

      Saro, ho ascoltato questa cosiddetta predica. Discorso pomposo e vacuo fatto da qualcuno che non solo non è un pastore, ma non è neppure una persona salvata. Purtroppo di persone così dietro i pulpiti ce ne sono tanti, ed anche in ambito pentecostale. Ormai tante Chiese sono in mano alla Massoneria, che spinge a parlare proprio in questa maniera: ossia contro la verità che è in Cristo Gesù. Da queste Chiesa bisogna uscire e separarsi.

  2. Elia scrive:

    Salve, io non sono un massone. Sono solo un semplice cristiano e non ho alcuna denominazione nè cattolica nè protestante. In questo sito ci sono molti articoli interessanti e veri, tuttavia secondo me è molto brutto da parte sua puntare il dito così. Gesù ha parlato di giustizia divina ed eterna ed è vero,di condanna pure, ma ha anche detto: ” chi di voi è senza peccato scagli la prima pietra. come mai queste parole nè i cattolici nè i protestanti le considerano??io lo so:perchè è piu’ facile giudicare il prossimo ma io vi dico una cosa: Dio non dimentica le buone azioni, e nemmeno quelle cattive percio’ lasciate che sia Lui a giudicare. Lei puo’ dire la sua ed avvertire per amore chi è su una cattiva strada..ma lei fa di piu’ lei giudica e non se lo puo’ permettere perchè se è così sia io che lei siamo macchiati dal peccato..nessuno escluso. Per concludere: se voi protestanti consideraste di piu’ il vangelo,agireste con piu’ amore e perdono. Invece vi piace di piu’ l’idea di un Dio severo e giudice. Guardatevi dall’orgoglio spirituale che è una brutta bestia. Ripeto non sono massone e questo non è parlare massonico è solo amore e io non sono iscritto a nessuna organizzazione segreta. Saluti Elia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.