Chiese senza libertà

chiese-senza-liberta

Avete presente quando un’occidentale si reca in un paese dove non c’è la stessa libertà di parola, di religione, di pensiero, di stampa, che c’è nel suo paese, e appena varca il confine di quel paese, dice: «Come si sente che qui non c’è la libertà che c’è nel nostro paese!»? Ebbene, la stessa cosa avviene quando un figliuolo di Dio varca la soglia di uno dei tanti locali di culto delle Chiese massonizzate, ossia controllate e influenzate dalla Massoneria: avverte immediatamente che in seno a quella Chiesa non c’è la libertà di predicare quello che predicavano gli apostoli! Sì, proprio così, perché quella Chiesa è sotto il dominio e il controllo della Massoneria che ha tolto a quella Chiesa la libertà che è in Cristo. Quindi, nessuno si illuda, la Massoneria, sì proprio la Massoneria che parla tanto di libertà religiosa, di parola e di pensiero, e di stampa, è la più acerrima nemica della libertà che è in Cristo Gesù, in quanto impone alle Chiese che si sono alleate con essa e quindi che sono sotto il suo dominio, di promuovere i principi massonici di libertà, fratellanza e uguaglianza e per fare ciò queste Chiese devono astenersi dal dire e fare certe cose che sono gradite agli occhi di Dio essendo conformi alla Parola di Dio. Adesso vi farò un elenco dei principali divieti presenti nelle Chiese massonizzate:

– vietato predicare agli uomini: ‘Ravvedetevi e credete al Vangelo’;
– vietato dire che i Mussulmani, gli Ebrei, i Buddisti, gli Induisti, i Taosti, gli Shintoisti, e tutti gli altri che non credono nel Signore Gesù Cristo quando muoiono vanno nelle fiamme dell’inferno;
– vietato dire che esiste una sola via di salvezza, ossia che per essere salvati dai peccati e dalla perdizione eterna è indispensabile credere che Gesù Cristo è morto per i nostri peccati e risuscitato a cagione della nostra giustificazione;
– vietato dunque dire che la via di salvezza insegnata dai Mussulmani, dagli Ebrei, dai Buddisti, dagli Induisti, dai Taoisti, dagli Shintoisti, dai Cattolici Romani, e da tanti altri, è una via di salvezza che illude e mena in perdizione;
– vietato condannare e confutare le false dottrine degli Ebrei, dei Mussulmani, dei Buddisti, degli Induisti, dei Cattolici Romani, nonché tutte quelle false dottrine che vengono predicate in seno alle Chiese Valdesi, Battiste, Metodiste, Presbiteriane, Pentecostali e così via;
– vietato dunque condannare e smascherare l’ecumenismo e il dialogo interreligioso;
– vietato dire che gli uomini senza Cristo sono figliuoli d’ira, perché nemici di Dio nella loro mente e nelle loro opere malvagie, e quindi hanno bisogno di ravvedersi e di credere nel Vangelo per essere riconciliati con Dio;
– vietato parlare dei figli del diavolo che a suo tempo saranno gettati nella fornace del fuoco;
– vietato condannare l’omosessualità e la fornicazione (bisogna chiamarle «libere espressioni di stili di vita»), l’adulterio, l’idolatria, la stregoneria, ed altre opere della carne
– vietato dire che gli ingiusti, i fornicatori, gl’idolatri, gli adulteri, gli effeminati, i sodomiti, i ladri, gli avari, gli ubriachi, gli oltraggiatori, i rapaci, gli omicidi, gli stregoni, i codardi, gli abominevoli, e tutti i bugiardi, non erederanno il regno di Dio, ma passeranno l’eternità nel fuoco eterno;
– vietato parlare dell’Ades, il luogo di tormento dove arde un vero fuoco dove vanno coloro che muoiono nei loro peccati, ed anche della Geenna, il luogo di tormento dove saranno gettati i peccatori quando risorgeranno che si chiama stagno ardente di fuoco e di zolfo dove essi saranno tormentati per l’eternità;
– vietato affermare che Dio è un vendicatore che punisce l’iniquità dei padri sui figli fino alla terza e alla quarta generazione di quelli che lo odiano, e che esercita i Suoi giudizi nella Sua Chiesa ancora oggi (mandando malattie e facendo morire ed anche in altre maniere);
– vietato esortare i santi a santificarsi trasmettendo loro i comandamenti che gli apostoli ci hanno dato per la grazia del Signore Gesù, e quindi ordinando loro quello che devono fare e quello che non devono fare;
– vietato condannare e smascherare la Massoneria, i suoi principi, e il culto e servizio che viene reso al Grande Architetto dell’Universo, che è Satana.

Se fate parte di una di queste Chiese, uscite e separatevi da essa.

«Voi siete stati riscattati a prezzo; non diventate schiavi degli uomini.» (1 Corinzi 7:23)

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Esortazioni, Massoneria and tagged , , . Bookmark the permalink.

2 Responses to Chiese senza libertà

  1. Aldo Prendi says:

    Speriamo che questo articolo faccia riflettere i nostri fratelli che sono prigionieri nelle “chiese massonizzate”, e dopo di ciò speriamo che si decidano a uscire e separarsi da quelle “chiese massonizzate”. Ah quanto bene verrà a loro se faranno questo! Io sono uscito dalle ADI, e vi posso assicurare che se uno esce dalle chiese massonizzate e rimane attaccato alla Parola e prega del continuo, ne avrà del bene. Invece se uno rimane nelle chiese massonizzate, ne avrà assai del male. Uscite fratelli, uscite, cosa state aspettando? Lo so, è vero che avete dato tanti soldi ormai ai pastori corrotti, ed è anche vero che vi dispiace uscire e abbandonare le amicizie delle ADI, ma per il Signore e per il bene dell’anima vostra va fatto. Non dice la Scrittura che il compagno degli insensati diventa cattivo? Non dice la scrittura che un po di lievito fa lievitare tutta la pasta? Cosa aspettate ancora? Non lo vedete che le chiese massonizzate stanno andando di male in peggio nel passare degli anni? Volete andare in perdizione anche voi? Volete farvi trascinare nel baratro? O pensate di essere immuni alle false dottrine? Pensate magari che siete così forti al punto che potete stare con i malvagi senza averne alcun danno? Se pensate questo, vi state illudendo.

  2. Massimo says:

    ” SE PERSEVERATE NELLA MIA PAROLA, SIETE VERAMENTE MIEI DISCEPOLI; CONOSCERETE LA VERITA’ E LA VERITA’ VI FARA’ LIBERI” (Giovanni 8:31)
    Giacinto, ecco l’evangelica risposta del perchè tutte queste chiese NON sono libere!
    Perchè non intendono “perseverare”, ovvero, usare “costanza e fermezza” nel mettere in pratica e non solo leggere o udire, ma anche nell’obbedire la Parola di Dio!
    Quindi se queste non perseverano in Essa, non potranno mai progredire spiritualmente parlando, non cresceranno mai “fino a giungere all’unità della fede e della piena conoscenza del Figlio di Dio, allo stato di uomini fatti, all’altezza della statura perfetta di Cristo” (Efesini 4:13). E restano sempre “bambini sballottati e portati qua e là da ogni vento di dottrina per la frode degli uomini, per l’astuzia loro nelle arti seduttrici dell’errore” (Efesini 4:14).
    “La Parola di Dio è straordinariamente vivente ed efficace, più affilata di qualunque spada a doppio taglio…” (Ebrei 4:12-13). Tutte le cose sono nude e scoperte davanti agli occhi di Colui al quale dobbiamo render conto!
    Ma queste chiese massonizzate che fanno? “Promettono ai molti la libertà, mentre essi stessi sono schiavi della corruzione, perchè uno è schiavo di ciò che lo ha vinto.”(2° Pietro 2:19). Ecco perchè sono già dei perdenti, pur illudendosi di combattere e di vincere, facendosi coraggio tra di loro, alleandosi, unendosi! E l’Agnello e i suoi redenti li vinceranno definitivamente secondo quant’è scritto (Apocalisse 17:14). Questo è il compimento di ogni giustizia di Dio! Pace.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *