Così parlò Francesco Toppi

toppi-qui-lo-nego

Francesco Toppi, che fu presidente delle ADI dal 1977 al 2007, diceva spesso in privato: «Qui lo dico, e qui lo nego». Secondo il dizionario italiano questa espressione «si pronuncia subito prima o subito dopo una dichiarazione di cui non ci si vuole assumere la responsabilità» (http://dizionari.repubblica.it/Italiano/Q/qui.php). Questa espressione tradotta nella pratica significa che «lo sto dicendo ma nello stesso tempo non lo sto dicendo, e se qualcuno dovesse chiedermi qualcosa io nego di averlo detto». Questo modo di parlare dunque procede dal diavolo, che è bugiardo e padre della menzogna. Coloro che parlano in questa maniera sono dei bugiardi, amanti e praticanti della menzogna, la cui parte sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo dove saranno tormentati per l’eternità. Che quindi questo monito arrivi forte e chiaro alle orecchie di tutti coloro che nelle ADI seguono le orme di Toppi!

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Assemblee di Dio in Italia, C.C.I.N.E., Francesco Toppi e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Così parlò Francesco Toppi

  1. Massimo scrive:

    Affermare : «Qui lo dico, e qui lo nego» è un chiaro esempio di “Doppiezza Morale”.
    Pertanto, quello di questo ex presidente delle ADI non era certo un parlare ed un insegnare nel nome di Gesù (Atti 4:17-19) come invece dovrebbe fare ogni fedele servitore ed imitatore di Gesù Cristo! E’ forse scritto da qualche parte che Gesù abbia anche una sola volta affermato qualcosa del genere? Mai! Gesù è Via,Verità e Vita ed il suo parlare era: “In verità, in verità vi dico…”. Mentre quello di Toppi è stato molte volte un parlare ed un insegnare nel suo proprio nome, sulle orme di altri uomini, presentando quindi nel suo fluido filosofare religioso un suo proprio vangelo, ben diverso dal Vangelo della Grazia! Pace Giacinto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.