Rifiutano di convertirsi dalle loro vie malvagie

Anger

Anche davanti ad una manifestazione evidente della potenza e dell’ira di Dio, come un terremoto, molti fanno finta di niente. Non prestano attenzione alla riprensione di Dio, non ascoltano quello che Lui ha detto tramite di esso, sì perché Dio parla anche tramite i terremoti! E quindi rifiutano di convertirsi dalle loro vie malvagie. Come dice il profeta Geremia: “O Eterno, gli occhi tuoi non cercano essi la fedeltà? Tu li colpisci, e quelli non sentono nulla; tu li consumi, e quelli rifiutano di ricevere la correzione; essi han reso il loro volto più duro della roccia, rifiutano di convertirsi.” (Geremia 5:3). E bestemmiano contro l’Iddio di cui parla la Sacra Scrittura, che è il solo vero Dio e che è Colui che fa tremare la terra. Costoro vogliono continuare a servire il peccato, come hanno sempre fatto. Ma la via che essi stanno percorrendo mena alla perdizione, e difatti il giorno che moriranno nei loro peccati andranno in perdizione …. nel fuoco dell’Ades, dove saranno nei tormenti. Guai a loro!

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni, Giudizi di Dio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

16 risposte a Rifiutano di convertirsi dalle loro vie malvagie

  1. Aniello scrive:

    Sarebbe utile che lei spiegasse il perché e il come il terremoto sia una EVIDENTE MANIFESTAZIONE della Potenza e dell’ira di Dio…….

    Grazie

    • giacintobutindaro scrive:

      Se la Scrittura afferma: Ma l’Eterno è il vero Dio, egli è l’Iddio vivente, e il re eterno; per l’ira sua trema la terra, e le nazioni non posson reggere dinanzi al suo sdegno.” (Geremia 10:10) è evidente che il terremoto è una manifestazione della sua potenza e della sua ira.

  2. Aniello scrive:

    Quindi secondo lei tutti i terremoti verificati nella storia sono frutto della manifestazione diretta della Potenza e dell’ora di Dio?
    E tutti quei bambini innocenti che sono morti?
    Dovrei concludere che li ha uccisi Dio?
    E se si, qual è stata la loro colpa?

    • giacintobutindaro scrive:

      Io credo a quello che dice la Parola di Dio: la terra la fa tremare Dio! Poi Dio sa ogni cosa. Sappi comunque che qualsiasi cosa faccia Dio, Dio rimane giusto.

  3. Aniello scrive:

    Lei parla di “parola di Dio”, ma è sicuro che quello che sta affermando sia parola di Dio?
    Ci sono tantissime religioni cristiane, tutte basate sulla bibbia, eppure ognuna crede cose diverse le quali spesso sono diametralmente opposte tra di loro.
    Quindi perché dovrei credere all’interpretazione che lei ha dato ha questo verso?
    Poi mi permetta di dire che decontestualizzando i versetti e passando da “palo in frasca” si cade nel fondamentalismo religioso.
    La bibbia deve essere letta ed interpretazione sulla base del contesto biblico, del genere letterario e del contesto antropologico dell’epoca.
    Diversamente ognuno può interpretarla come meglio crede, e ognuno dirà che la sua è l’interpretazione giusta.

    • giacintobutindaro scrive:

      Sì sono sicuro che quello che affermo è la Parola di Dio, non ho alcun dubbio. Non c’è bisogno di interpretare niente qua, bisogna credere e basta. Dio ha parlato ed ha detto che per la Sua ira trema la terra, per cui se lei non crede a quello che Dio dice, lei ha un problema, e il problema è la mancanza di fede. Comunque il suo discorso odora di Massoneria. Non sto dicendo che lei sia un massone, ma certamente ha una forma mentis massonica. Deve quindi ravvedersi (cambiare mente), perché i suoi pensieri non sono graditi al solo vero Dio, che è YAHWEH.

      • Aniello scrive:

        Ma infatti io non sto dicendo che lei non sia sicuro che ciò che dice sia parola di Dio, ma sto affermando di come lei mi possa convincere di ciò, portandomi prove oggettive e incontrovertibili…………!
        Fino ad ora non è riuscito a darmi una spiegazione, si è limitato solo a dire che questa è “Parola di Dio”!
        Mi chiedo se la parola di Dio è una, e per giunta non “c’è nulla da interpretare”, perché esistono centinaia di religioni “cristiane” tutte basate sulla bibbia, che credono cose diametralmente opposte fra di loro?
        Eppure ognuna di loro dice di possedere la “verità”!
        Volendo restringere il cerchio, e rimanendo solo in ambito delle chiese evangeliche, solo in Italia ne esistono svariate decine, eppure tutte queste chiese spesso credono cose opposte tra di loro, eppure ognuna di esse afferma di essere “la vera Chiesa di Cristo”!
        Un Dio che provoca volontariamente un terremoto uccidendo bambini piccolissimi ed innocenti di sicuro non è il Dio che si trova nei vangeli.
        Quindi da questo deduco che il problema non è Dio, ma è del suo approccio fondamentalista e letterale all’interpretazione della bibbia.
        Ripeto che la bibbia non può essere interpretata da se, non si possono estrapolare dei versetti senza tenere conto del contesto biblico, genere letterario e contesto antropologico dell’epoca.
        Questo si chiama “fondamentalismo religioso”!

        • giacintobutindaro scrive:

          Lo Spirito di Dio che Dio ha mandato nel mio cuore mi attesta che la Scrittura è la Parola di Dio. Se quindi lei non può dire la stessa cosa è perchè non ha lo Spirito di Dio.

          • Aniello scrive:

            Ah, ho capito…..!
            Peccato che dicano tutti la stessa cosa…….!
            Ma comunque, tutti, una volta messi spalle al muro non siano in grado di dare una spiegazione oggettiva e incontrovertibile!
            Un’ultima domanda se permettete :

            Nel caso mi volessi convertire, a quale Chiesa mi dovrei associare?
            All’ADI?
            A quella Pentecostale?
            A quella della Nuova Pentecoste?
            Ai Battisti?
            Ai Valdesi?
            Etc, etc, etc, etc,……….?

          • giacintobutindaro scrive:

            Tu devi convertirti a Cristo Gesù, altrimenti perirai.

        • Marco scrive:

          Sbagliato.
          Le religioni sono tante ma la Parola è UNA. Uni può essere comunista ma agire all’opposto. Uno può dirsi “cristiano” e interpretare la Parola a modo suo. Ma la Parola resta una.

    • Massimo scrive:

      @ Aniello, concordi che Gesù, è il Verbo di Dio fatto carne? E’ il Figlio di Dio?
      E come interpreteresti queste sue parole? :” Ogni potere mi è stato dato in cielo e sulla terra.” (Matteo 28:18).
      Ricordi il discorso profetico che Egli proferì quando era ancora sulla terra in Matteo 24:1-35. Hai dunque letto?
      T’inviterei a riflettere seriamente su quanto afferma con estrema chiarezza e certezza in particolare per riguardo i TERREMOTI : “… ci saranno Carestie e TERREMOTI in vari luoghi; ma tutto questo non sarà che principio di dolori.. (Matteo 24:7)”. Che interpretazione mai vorresti dare a queste sue parole?
      E poi rifletti su questo fatto : Gesù fece sapere ai suoi discepoli e di riflesso a chiunque ha creduto e crede in Lui ed alla sua Parola, che :” quando vedrete tutte queste cose, sappiate che Egli è vicino, proprio alle porte”. Ovvero che Gesù ritornerà, sì : “Allora apparirà nel cielo il segno del Figlio dell’uomo; e allora TUTTE LE TRIBU’ della terra faranno cordoglio e VEDRANNO IL FIGLIO DELL’UOMO VENIRE sulle nuvole del cielo con gran potenza e gloria. (Matteo 24:30)”. Sì Gesù tornerà! Ma lo credi tu e molti altri?
      La questione quindi non è affatto come interpretare tutte queste parole profetiche, ma bensì di accettarle o meno quale VERITA’ di Dio!
      Ma tu ami e desideri conoscere la Verità? E poi, La accetti come tale?
      Purtroppo, secondo il Vangelo di Gesù il Cristo di Dio, anche i “TERREMOTI” fanno parte del” PRINCIPIO DEI DOLORI” che l’uomo accetti questa Verità o meno! Anche i “Terremoti” benchè mi rendo conto sia bruttissimo parlarne e soprattutto in questi giorni per quanto verificatosi in ben quattro regioni della nostra bellissima Italia, rientrano nel disegno, nel piano di Dio! Questa è Verità di Dio! Che lo si voglia oppure no!
      E concordo con quanto hanno asserito Giacinto e Fabio!
      Nessuno vorrebbe assolutamente tutto questo dolore…per moltissime famiglie, di case distrutte!
      Ma tutto ciò ci dovrebbe far profondamente riflettere e prendere finalmente la Parola di Dio sul serio! Dovrebbe portare alla piena conversione delle anime e farle riflettere sulla fragilità della nostra vita, sulla vacuità dei beni materiali che in un attimo vengono spazzati via, distrutti, perchè come afferma sempre Gesù, nella sua lunga profezia :” Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno” (Matteo 24: 35). Altro che giusta o meno interpretazione!
      E la vera ed unica questione è :” Credere o Non Credere alla VERITA’ DI DIO! Punto

  4. fabio scrive:

    Pace,
    Aniello parlare oggi come parla Giacinto è un parlare scomodo per il mondo così come lo è sempre stato per coloro che vogliono servire L’Unico Dio e Padre di Gesùcome si legge in atti 7.52: Quale dei profeti non perseguitarono i vostri padri? Essi uccisero quelli che preannunciavano la venuta del Giusto, del quale voi ora siete divenuti i traditori e gli uccisori;

    quando accadono fatti come quello adesso in Italia quale è la reazione di Dio?credo che in tanti ci facciamo questa domanda, tu dici e tutti quei bambini innocenti , quale è la loro colpa ?
    chiunque abbia visto quelle immagini di bambini estratti morti o sofferenti dalle macerie non puo non essere straziato nel proprio cuore, non puo non sentire la loro stessa sofferenza e credo fermamente che anche Giacinto lo sia nel suo cuore ma da servitore di Dio non puo e non deve celare la VERITA’, quella che tanti nascondono per convenienza…

    tra le macerie in cui tutti siamo immersi vorrei leggere senza commentare delle frasi della Bibbia che a mia volta lessi e spero che possano i più trovare conforto e forza per rialzarsi proprio grazie a quest’Ultima che E’ la Parola di Dio:

    Ezechiele 18:23
    Io provo forse piacere se l’empio muore?», dice il Signore, DIO. «Non ne provo piuttosto quando egli si converte dalle sue vie e vive?

    Luca 13:1-5
    In quello stesso tempo vennero alcuni a riferirgli il fatto dei Galilei il cui sangue Pilato aveva mescolato con i loro sacrifici. Gesù rispose loro: «Pensate che quei Galilei fossero più peccatori di tutti i Galilei, perché hanno sofferto quelle cose? No, vi dico; ma se non vi ravvedete, perirete tutti allo stesso modo. O quei diciotto sui quali cadde la torre in Siloe e li uccise, pensate che fossero più colpevoli di tutti gli abitanti di Gerusalemme? No, vi dico; ma se non vi ravvedete, perirete tutti come loro».

    Luca 18,16
    Allora Gesù li fece venire avanti e disse: «Lasciate che i bambini vengano a me, non glielo impedite perché a chi è come loro appartiene il regno di Dio.

    quando accadono terremoti o altre catastrofi tra cosi tanto dolore , distruzione si puo’ solo stando in silenzio sentire la Voce che sussurra ad ognuno di noi quelle stesse parole che si leggono in Ebrei 4,7

    egli fissa di nuovo un giorno, OGGI, dicendo in Davide dopo tanto tempo:
    Oggi, se udite la Sua VOCE,
    non indurite i vostri cuori!

    Pace ai santi e a tutti coloro che in tutto il mondo sono nel dolore e nella sofferenza

    • giacintobutindaro scrive:

      Pace Fabio, hai detto bene ‘chiunque abbia visto quelle immagini di bambini estratti morti o sofferenti dalle macerie non puo non essere straziato nel proprio cuore, non puo non sentire la loro stessa sofferenza e credo fermamente che anche Giacinto lo sia nel suo cuore’, perchè è così. Provo sempre un grande dolore quando vedo le immagini di persone morte o ferite nei terremoti, e il dolore di coloro che hanno perso i loro cari, ma non posso nascondere la verità agli uomini. Dio mi ha chiamato a predicare la Sua Parola, ed io ho il dovere di dire tutto quello che Dio mi comanda di dire. Lo so, i miei nemici, pensano che io mi rallegri quando Dio riversa la sua ira su nazioni o persone singole, ma Dio è testimone che invece io provo solo dolore e compassione. Io desidero che gli uomini siano salvati e che si comportino in maniera degna di Dio, e le mie predicazioni e i miei scritti lo stanno a dimostrare.

  5. Marco scrive:

    I bambini vanno in paradiso perché “a chi è come lori appartiene il regno dei cieli dice Gesù”. Semmai bisogna avere compassione di chi resta e non si converte..come molti di quelli che scrivono in questi giorni. Il terremoto viene da Dio certamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.