Le ADI sono entrate a far parte della religione unica mondiale

Le ADI (Assemblee di Dio in Italia) sono entrate a far parte della religione unica mondiale. Si sono unite infatti alla Chiesa Cattolica Romana nell’affermare la menzogna che tutti gli uomini sono figli di Dio, ossia il principio massonico della fratellanza universale.
Francesco, il capo della Chiesa Cattolica Romana, il 24 marzo 2016 ha affermato: «Tutti noi, insieme, musulmani, indi, cattolici, copti, evangelici, ma fratelli, figli dello stesso Dio» ed anche: “Voi, noi, tutti insieme, diverse religioni, diverse culture, ma figli dello stesso Padre, fratelli» (https://youtu.be/tIrKvh4CQW0), quindi tutti gli uomini, non importa quello che credono, sono figli di Dio e vanno considerati tutti fratelli.
Elio Varricchione, «pastore» della Chiesa ADI di Milano, durante una sua predicazione dal titolo «Non temere di esser troppo generoso» del 4 settembre 2016 ha affermato: «Ora teniamo conto anche che il nostro prossimo ci è fratello, noi siamo più chiamati a considerare fratelli coloro che sono figli di Dio, ed è corretto, non fa una grinza, coloro che hanno conosciuto Gesù, lo hanno accettato nel cuore, sono diventati siamo diventati figli di Dio, siamo diventati fratelli. Ma fratelli e sorelle, coloro che ancora non hanno fatto questa esperienza sono comunque creature di Dio, e sono nostri fratelli, ancora forse non di fede, ma non vogliamo creare troppe separazioni, tirare su troppe barriere, tra coloro che hanno creduto, e coloro, permettetemi di dire, che non hanno ancora creduto, e che spero presto diventino nostri fratelli, anche in quanto essere figli di Dio, e se sono tali, se li consideriamo fratelli, ecco che diventerà ancora più normale essere generosi» (http://www.adimilano.it/multimedia/SermoneAudio.aspx?id=845&tipo=SermoneAudio#/player1?catid=0&trackid=0). Come potete vedere, dunque, tramite un parlare ambiguo e contradditorio, Elio Varricchione ha affermato la stessa cosa di Francesco, e cioè che tutti gli uomini, a prescindere il loro credo, sono tutti figli di Dio, e quindi tutti fratelli. Ecco perché noi Cristiani, secondo lui, dobbiamo chiamare fratelli anche i Mussulmani, i Buddisti, gli Induisti, gli Scintoisti, e tutti coloro che non credono che Gesù è il Cristo di Dio. Questa dottrina delle ADI viene ribadita sul sito delle ADI dove viene affermato che si può accettare l’affermazione che tutti gli uomini sono figli di Dio, «se s’intende che tutti gli uomini hanno la stessa origine» (http://www.assembleedidio.org/_chiese/cagliari/meditazioni/Figli%20di%20Dio.pdf)

Ma questo è in aperto contrasto con quello che dice la Parola di Dio che ci dice che sono figli di Dio solo coloro che credono nel nome del Figliuolo di Dio (Giovanni 1:12), gli altri sono figli d’ira (Efesini 2:3) e figli del diavolo (Matteo 13:38; 1 Giovanni 3:10). Quindi coloro che sono del mondo non sono nostri fratelli.
Dunque, fratelli, le ADI ormai fanno parte della religione unica mondiale, che la Massoneria sta creando in vista del nuovo ordine mondiale.
Uscite e separatevi dalle ADI dunque.
METTETEVI IN SALVO!
Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Assemblee di Dio in Italia, C.C.I.N.E., Massoneria, Nuovo Ordine Mondiale and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

10 Responses to Le ADI sono entrate a far parte della religione unica mondiale

  1. Massimo says:

    Gesù disse :” Ho ancora molte cose da dirvi; ma non sono per ora alla vostra portata; quando però sarà venuto Lui, lo Spirito della Verità, Egli vi guiderà in tutta la Verità..”
    Ma a quanto pare Giacinto, ci sono molti religiosi cattolici, evangelici che nè allora, nè ora, nè mai saranno in grado di conoscere tutta la Verità e così avere il senso delle cose di Dio; cose che non saranno mai alla loro portata, perchè non hanno lo Spirito del Signore!
    Che leggano e riflettano, se gli sarà dato dall’alto, su quanto è scritto :
    “Essi cantavano un cantico nuovo, dicendo :” Tu sei degno di prendere il libro e di aprirne i sigilli, perchè sei stato immolato e hai acquistato a Dio, con il tuo sangue, GENTE DI OGNI TRIBU’, LINGUA, POPOLO e NAZIONE, e ne hai fatto per il nostro Dio un regno e dei sacerdoti; e regneranno sulla terra.” (Apocalisse 5:9-10).

    Qui la Parola di Dio è chiarissima e scevra da ogni qualsivoglia interpretazione, perchè parla di : Tribù, Lingua, Popolo e Nazione. Non parla affatto di RELIGIONE!
    E allora caro papa e caro pastore Adi di Milano, come la mettiamo?
    Abbiamo ben capito a quali fratelli state pensando e a che sorta di fratellanza alludete… sì, sì!!
    E poi Giacinto, il pastore Varricchione ha usato parole suadenti, delicate ma che trasudano di anti-evangelo in quanto da come si esprime par quasi che siano gli uomini quelli che abbiano la facoltà di scegliere, mentre Gesù afferma chiaramente :
    ” NON SIETE VOI CHE AVETE SCELTO ME, MA SONO IO CHE HO SCELTO VOI” (Giovanni 15:16). Quindi vorrei dire a Varricchione : “Attenzione! Non stravolgiamo la Parola di Dio, perchè non ci si può beffare di Dio!”
    E’ scritto ancora :” Se il mondo vi odia, sapete bene che prima di voi ha odiato me” (Giovanni 15:18). E perchè mai Gesù metteva in guardia i suoi dall’ODIO DEL MONDO? Perchè il mondo odia Gesù, non crede in Lui, rigetta la sua Parola, rifiuta di obbedire ai suoi insegnamenti, il mondo ama ciò che è suo! Quindi con che razza di fratelli dovremmo mai unirci! Dovrei menzionare a certuni anche ” fratello sole e sorella luna” nella loro piena libertà di spirito cattolico?
    E Gesù afferma altresì :” Poichè (voi) non siete del mondo, perciò il mondo vi odia, MA IO HO SCELTO VOI IN MEZZO AL MONDO, perciò il mondo vi odia” (Giovanni 15:19). E allora dovrò forse salutare il cattolico, il mussulmano, il buddista comunque come fratello e magari scambiare con lui un segno di pace oppure dargli il bacio santo della pace, perchè siamo tutti fratelli?
    Il Vangelo di Cristo Gesù insegna che non si nasce ma si diventa figli di Dio e di riflesso Fratelli in Cristo, come hai ben ricordato tu Giacinto, quando uno crede in Gesù, si ravvede e si converte a Lui e alla sua Parola, con degni frutti di ravvedimento!
    L’apostolo Paolo tra l’altro scrive :” Ma noi dobbiamo sempre ringraziare Dio per voi fratelli amati dal Signore (fratelli della chiesa di Tessalonica), perchè Dio fin dal principio VI HA ELETTI A SALVEZZA mediante la SANTIFICAZIONE NELLO SPIRITO e la FEDE NELLA VERITA’. A questo vi ha pure chiamati per mezzo del nostro Vangelo, affinchè otteniate la gloria del Signore nostro Gesù Cristo” (2° Tessalonicesi 2:13-14). E allora cari papa e pastore Adi che facciamo?
    Andiamo tutti alla più prossima moschea, diamoci un santo bacio, tanto siamo tutti fratelli! Non importa se è scritto, e per l’ennesima volta leggono e ascoltano :
    ” Perciò, come dice lo Spirito Santo : “Oggi, udite la sua voce, non indurite i vostri cuori come nel giorno della ribellione, come nel giorno della tentazione nel deserto, dove i vostri padri mi tentarono mettendomi alla prova, pur avendo visto le mie opere per quarant’anni! Perciò mi disgustai di quella generazione, e dissi :” Sono sempre traviati di cuore; non hanno conosciuto le mie vie” così giurai nella mia ira: ” Non entreranno nel mio riposo…..Infatti VEDIAMO CHE NON VI POTERONO ENTRARE A CAUSA DELLA LORO INCREDULITA’ “(Ebrei 3:7-19).
    Eh…Giacinto, non dobbiamo dimenticare che per le Adi, come per papa Bergoglio e molti altri buonisti, il Signore è solo buono e misericordioso!
    Certamente che Egli lo è, ma è un’ennesima mezza Verità!
    Perchè è bene che lo sappiano certi STOLTI, che DIO, Creatore del cielo e della terra, l’IDDIO Vivente e Vero è anche UN FUOCO CONSUMANTE (Ebrei 12:29).
    A Lui va il santo Timore e Tremore per la sua Giustizia, altrochè!
    Dov’è per tanto la SANTIFICAZIONE?..senza la quale nessuno vedrà Dio e dov’è la FEDE NELLA VERITA’? E certuni come pensano di santificarsi? E la Fede in quale Verità?

    Certo Giacinto, che si uniscano pure tutti insieme questi buonisti e benpensanti di una sola mente e di un sol cuore, ovvero della Religione Unica Mondiale, e si preparino pure per combattere contro l’Agnello (Apocalisse 17:14), ma Lui, che è Gesù, il Cristo, l’Agnello immolato sulla croce li VINCERA’ e vinceranno anche quelli che sono con lui “i chiamati, gli eletti e i fedeli!” Chi ha cercato riparo dal Faraone con lui UNITAMENTE perirà!

  2. Francesco says:

    Se le ADI fossero a favore di una religione unica mondiale, perché avrebbero sottoscritto ufficialmente questo documento pubblico?

    http://www.adiroma.it/index.php?option=com_content&view=article&id=71:evangelici-italiani-e-cattolicesimo&catid=7:notizie&Itemid=109

    Non è lecito fondare ragionamenti su singole frasi dette verbalmente da singoli esponenti delle ADI e ignorare i documenti espliciti, chiari, ufficiali e condivisi che le stesse ADI hanno reso pubblici.

    • giacintobutindaro says:

      Un documento ridicolo dalle ADI smentito con i fatti. Ti devo mettere la lista degli incontri ecumenici tra adi e cattolici? Dai, facciamo così ti metto solo questo video https://youtu.be/1mRqKYGF8tU che mostra nei fatti che le ADI sono a favore della religione unica mondiale. E se quella Chiesa fa quello che fa vuol dire che ha l’appoggio del consiglio generale delle ADI. Non li ingannate più i fratelli con le vostre finte parole.

    • Massimo says:

      Francesco, abbi pazienza… ma se come scrivi tu “Non è lecito fondare ragionamenti su singole frasi dette verbalmente da singoli esponenti delle ADI e ignorare i documenti espliciti, chiari, ufficiali e condivisi che le stesse ADI hanno reso pubblici”, che cosa dovrebbe pensare un credente nella sua semplicità e che frequenta proprio una di queste comunità i cui conduttori (singoli esponenti) con anni di ministerio alle spalle, fanno affermazioni ( frasi dette verbalmente) come sino ad oggi riportate da Giacinto di volta in volta? Ma poi, non si tratta solo di affermazioni verbali, bensì di vere e proprio azioni, che sono in netto contrasto dapprima con la Parola di Dio e poi forse con “documenti espliciti, chiari, ufficiali e condivisi che le stesse ADI hanno reso pubblici”. Bisogna che tutti coloro che hanno creduto nel Figlio di Dio si attengano strettamente ai soli insegnamenti/ comandi dell’unico Capo, che è sempre il nostro Signore Gesù Cristo! E soprattutto bisogna che abbiano a cuore di eseguirli, senza discuterli, senza interpretarli o peggio distorcendoli! Francesco, dimmi : ” Quale esercito, se guidato da generali che danno ordini personali ed agiscono di testa propria, potrà mai ottenere delle vittorie?
      Non sarà invece destinato ad una sconfitta sicura quanto disastrosa?
      Ma poi dove sono i soldati : “i chiamati, gli eletti e i fedeli”? Dove sono le sentinelle che dovrebbero sorvegliare ogni singolo accampamento dagli’attacchi del nemico? Ma chi “guida” veramente questo fetta di esercito?

  3. Giancarlo says:

    Mi spieghi gentilmente, com’è possibile credere che Adamo sia il capostipite di ogni essere umano e allo stesso tempo pensare che un qualsiasi essere umano (al di la del colore della pelle e della sua religione) non sia nostro fratello? Ho crediamo che Adamo sia nostro “padre” e quindi ognuno è nostro “fratello”, oppure se affermiamo che il nostro prossimo non è nostro fratello allora non discendiamo tutti da Adamo.

    • giacintobutindaro says:

      Il fatto è che le ADI non dicono che tutti gli uomini sono fratelli perché discendono da Adamo e quindi sono tutti ‘figli di Adamo’, ma perché hanno Dio come creatore, e quindi possono essere chiamati figli di Dio. Infatti questa dottrina della fratellanza universale viene insegnata – come ho già scritto – sul sito delle ADI dove viene affermato che si può accettare l’affermazione che tutti gli uomini sono figli di Dio, «se s’intende che tutti gli uomini hanno la stessa origine» (http://www.assembleedidio.org/_chiese/cagliari/meditazioni/Figli%20di%20Dio.pdf), e ti ricordo che questo è il principio massonico della fratellanza universale.
      Ma alla luce della Scrittura è una menzogna dire che tutti gli uomini sono figli di Dio, perché essere figli di Dio significa essere stati generati da Dio, o essere nati da Dio. E coloro che non credono in Gesù Cristo non sono nati da Dio. Sono stati creati da Dio, ma non rigenerati da Dio. La differenza è enorme. I Giudei che volevano uccidere Gesù erano discendenti di Abramo, e quindi avevano come padre secondo la carne Abramo (Gesù infatti disse loro: “Abramo, vostro padre, ha giubilato nella speranza di veder il mio giorno …” Giovanni 8:56), ma non erano figli di Dio ma progenie del diavolo, infatti Gesù disse loro: “Voi siete progenie del diavolo, ch’è vostro padre ….” (Giovanni 8:44), perché non credevano in Lui, la Sua parola non penetrava in loro (Giovanni 8:45,37). Quindi tutti sono discendenti di Adamo, ma non tutti sono figli di Dio. Figli di Dio sono solo coloro che sono stati da Dio generati mediante la Sua parola. Così bisogna parlare quindi, non in un’altra maniera. Bando dunque alle ciance adiane!

      • Giancarlo says:

        Sul fatto che solo coloro che credono in Gesù, sono figli di Dio è innegabile, e penso sia quello che insegna e predica il pastore Varicchione. Lui ha voluto solo evidenziare che tutto il nostro “prossimo” è nostro fratello per creazione, perché tutti discendiamo da Adamo ed Eva e quindi direttamente da Dio. In ogni essere umano esiste lo spirito, che è una “particella” divina, Purtroppo questo spirito è morto a causa del peccato, ma sappiamo che tutti coloro che credono in Gesù, possono ricevere vita.
        A mio modesto parere, il pastore ha voluto solo evidenziare come tutti coloro che ci circondano, fratelli nella carne; non ha detto che lo sono anche nello spirito. Quello che afferma la massoneria sulla fratellanza universale, sinceramente mi interessa relativamente. A me interessa quello che dice la Scrittura e quello che viene detto da coloro che l’insegnano. E, sinceramente, non mi sembra che Varicchione abbia detto qualcosa di contrario ad Essa,

        • giacintobutindaro says:

          Anche a me interessa quello che dice la Scrittura, e la Scrittura non dice quello che dice Elio Varricchione che ripete quello che dicono le ADI e cioè che tutti gli uomini per la loro comune origine possono essere chiamati figli di Dio. Bando alle ciance adiane dunque. Parlate come parla la Scrittura, e smettetela di dire menzogne.

        • Massimo says:

          Giancarlo, sopportami, ma t’inviterei a riascoltare bene le poche parole che il pastore pronuncia dal minuto 1:30, affermando :”.. coloro che non hanno ancora fatto questa esperienza, sono comunque CREATURE di Dio e sono NOSTRI FRATELLI, ancora forse non di fede…”. Ma dove l’ha letto questo? Me lo potresti indicare, dove trovarlo nella Parola di Dio ? Pertanto, pur apprezzando il tuo tentativo di rattoppo a favore di Varricchione, mi chiedo, perchè un uomo di Dio, se veramente guidato dallo Spirito Santo, non l’ha pronunciata apertamente questa espressione : “FRATELLI IN CARNE”, quindi affatto FRATELLI IN CRISTO! Perchè nessun cenno ad un distinguo utile per far capire la Verità, quanto però necessario per non confondere i semplici? Perchè non ha ben specificato come fa la Parola di Dio che parla di “fratelli secondo la carne”, con i quali vi può essere solo un legame di parentela, o magari di fratelli nei due sensi, carnali e spirituali, perchè oltre che parenti secondo la carne, sono anche credenti per la fede in Cristo Gesù. Come pure avrebbe dovuto parlare di falsi fratelli che non hanno nulla a che fare con Dio e il popolo di Dio. Ha usato sempre e solo il termine : fratelli, sorelle! Ma perchè? Perchè questo timore di chiamare pane il pane e vino il vino? Forse per non urtare troppo la sensibilità di qualcuno? Eh sì, credo proprio di sì, e lo tradiscono quegli istanti in cui sembra che il fiato gli si rallenti in gola, le sue parole giungano impercettibilmente più incerte, sommesse! Ascoltalo! Ci sono degli attimi di minor vigore, di titubanza nel dire, di estrema attenzione! Ma sono certo che in cuor suo lui sapeva bene quel che voleva dire e l’ha detto!
          La sua morale riassunta è questa : “Le Creature di Dio sono NOSTRI FRATELLI, anche se credono in altri dei, SONO NOSTRI FRATELLI anche se “forse NON LO SONO DI FEDE”. Davvero un bel guazzabuglio!
          Pertanto Giancarlo, secondo l’insegnamento (ma direi meglio lo stolto ragionamento) di questo pastore è legittimo considerare chiunque : “fratello”. Nel cuore del resto c’è la speranza che presto egli creda in Cristo Gesù! Ma così in certe chiese di questa Organizzazione i pastori predicano la Parola del Vangelo? Infatti basta che nelle loro chiese entri due volte un simpatizzante che già alla fine del secondo culto cui questo ha presenziato, c’è già chi lo saluta con baci e abbracci, con la pace, chi col bacio, chi col saluto : Pace fratello”. E magari quello conduce una vita ancora piena di peccato, magari nell’adulterio, nella fornicazione, nella rapina, nella truffa, insomma nella piena ribellione a Dio e alla sua Parola. E certuni dicono: “E che ci fa fratello? Speriamo piuttosto che mettendolo o facendolo sentire a suo agio nella chiesa qualcosa succeda!” Mi sbaglio forse Giancarlo? E sì…così va il mondo!

  4. fabio says:

    Pace
    Affermare che tutti sono figli di Dio come fanno costoro equivale a dire che Gesù è amico di tutti mentre nella Bibbia si legge in Giovanni 15:14 Voi siete miei amici, se fate le cose che io vi comando.

    E come Gesù ha sempre compiuto la VOLONTÀ del PADRE cosi anche chi lo vuol seguire deve attenersi alla SUA parola poiché LUI È l’UNICA VIA e non ve ne sono altre

    Pace ai santi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *