Un massone del 33° appartenente alla Chiesa Presbiteriana

athos-massone

Athos Vieira de Andrade (1929 – 2010) era un avvocato e politico brasiliano membro della Chiesa Presbiteriana dove ricoprì degli importanti incarichi. Nel 1974 in Svizzera rappresentò il Brasile al Congresso Internazionale dell’Evangelizzazione. Era un massone del 33°. Scrisse un libro dal titolo «L’Evangelo e la Massoneria», in cui con i soliti ragionamenti vani e perversi che fanno i massoni, proclamò che la fede in Gesù Cristo è compatibile con la Massoneria. Lo vedete fratelli? I massoni sono sempre in posizioni chiave nell’ambiente Evangelico. Questi servi di Satana occupano posti molto importanti nelle denominazioni. Vigilate quindi. Mettete alla prova gli spiriti. Mettete alla prova coloro che si dicono ministri di Cristo, anche facendogli domande sulla Massoneria.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Chiesa Presbiteriana, Massoneria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Un massone del 33° appartenente alla Chiesa Presbiteriana

  1. Massimo scrive:

    Giacinto, pace. Vorrei riallacciarmi alle tue ultime parole sull’argomento : “Il GOI ha lottato per eliminare la circolare Buffarini Guidi contro i pentecostali” e che riporto testualmente :” Le ADI hanno elogiato pubblicamente i principi della Massoneria, su una loro rivista ufficiale… anche le ADI appoggiano e approvano la Massoneria.”
    Considero poi questo signor Athos Vieira che era un massone del 33°, avvocato e politico brasiliano che ricopriva alti incarichi nella Chiesa Presbiteriana cui era membro!
    E mi chiedo come sia possibile che molti delle ADI ancora non si siano resi conto della grave situazione in cui si trovano, sempre ed ovviamente spiritualmente parlando?
    Tu Giacinto esorti giustamente a provare gli spiriti se sono da Dio! Ma temo che quei molti non abbiano a cuore la Verità di Dio!
    Sì, e lo dico con piena fermezza! Perchè se amassero veramente e solo la Parola di Dio, dovrebbero avere a cuore di obbedirla in tutto e per tutto!
    Ho frequentato per molti anni una chiesa ADI e solo il Signore sa con quanta fede, dedizione ed amore sia per la Parola di Dio che verso i fratelli e sorelle di quella comunità!
    Solo a pensare alle modalità di come venivano eletti i consiglieri (anziani/diaconi) di chiesa, mi sale un nodo alla gola! Il pastore era ben a conoscenza del Regolamento interno delle ADI, cui si atteneva scrupolosamente, ma così facendo non agiva affatto nel timore del Signore e per amore della sua Parola! Proprio in questo specifico punto, “elezione consiglieri” non ha mai applicato quanto invece l’apostolo Paolo dispone che si faccia in 1° Timoteo 3:13 e Tito 1:59. All’assemblea veniva fornito un elenco di fratelli da eleggere tra cui vi erano non pochi privi dei prescritti requisiti scritturali richiesti! Ciò comportava ovviamente una gran dispersione di voti! Altro che azione dello Spirito Santo! Quest’Ultimo era sempre il grande assente!
    Sì vorrei invitare tutti coloro che frequentano quelle chiese, e che lo facciano unicamente per amore del Signore Gesù Cristo e della sua Parola, perchè si facciano consegnare una copia di quel Regolamento Interno (Testo unico con relative modifiche, approvate nell XXXVII Assemblea Generale del 30 aprile- 3 maggio 1997, entrato in vigore il 4 maggio 1997) ed alla sola luce della Parola di Dio esaminassero tutti quegli articoli, affinchè si possano render conto quanta poca Verità di Dio c’è scritta in quelle pagine! E da qui che approfondiscano ancor di più tutta la loro dottrina per poi prendere una decisione seria per il Signore!
    Non possono continuare a chiudere gli occhi, a tapparsi le orecchie e la bocca!
    Che abbiano pertanto il coraggio, lo zelo, per amore del Signore nostro Gesù Cristo e della Verità, di mettere a prova quegli spiriti! Che non perdano altro tempo, perchè
    è imminente la manifestazione dell’Anticristo! Già ci sono molti anticristi e proprio nel loro mezzo! Ma nelle loro chiese, i loro profeti che profetizzano?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.