Chi sono i fratelli americani che Felice Antonio Loria ringrazia per averci portato la democrazia?

Il discorso di Felice Antonio Loria, presidente delle ADI, alla dedicazione della nuova sede delle ADI «La Fenice» tenutasi il 30 settembre 2016.

Alcune sue dichiarazioni fanno molto riflettere, come per esempio questa: «Sono felice dei rapporti che abbiamo con i fratelli degli Stati Uniti: questi rapporti si vanno consolidando. E non è vero quello che qualcuno va dicendo: noi non siamo una colonia americana, noi siamo italiani, e collaboriamo con i fratelli, li ringraziamo, io dico una cosa: li ringraziamo per il Vangelo e per la democrazia».
Ma chi sono questi fratelli americani che ci hanno portato la democrazia? Tra di loro ci sono forse anche i «reverendi» massoni Frank Bruno Gigliotti e Charles Fama che nel dopoguerra furono mandati dalla Massoneria americana in Italia per fare avere la libertà religiosa anche ai Pentecostali e che ci riuscirono in quanto Frank Gigliotti contribuì a fare scrivere gli articoli della Costituzione che sancirono la libertà religiosa anche per i Pentecostali? Sarebbe buono che Felice Loria spiegasse pubblicamente chi sono questi suoi fratelli americani che ci hanno portato la democrazia!

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Assemblee di Dio in Italia, Massoneria e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Chi sono i fratelli americani che Felice Antonio Loria ringrazia per averci portato la democrazia?

  1. Massimo scrive:

    Quindi Giacinto, il capo di questa Organizzazione religiosa, ringrazia i suoi “fratelli” americani per il fatto che hanno portato qui in Italia il Vangelo e la Democrazia?
    Ma che ha a che fare Dio con la Politica? “Democrazia” non significa forse “governo del popolo” ???? Ma che intendeva veramente dire nel suo filosofare?
    Forse che grazie a certi americani il popolo italiano ha conosciuto la libertà? La storia la conosciamo tutti chi più chi meno; ma da qui e far intendere a tutti quei semplicioni lì presenti alla Fenice, che bisogna ringraziare certi americani perchè hanno portato il Vangelo della libertà in Cristo e la Democrazia che ha liberato il popolo italiano dalla dittatura fascista e dall’oppressione tedesca, ci vuole un bel coraggio!… per non dire altro di peggio! Loria non si rende conto che afferma che dei credenti in Cristo Gesù avevano le mani in pasta anche con la Politica? Erano religiosi ed altrì stretti con politici o addirittura loro stessi dei politici! Chi può mai affermare che alla Politica interessi le cose di Dio? Forse che la GUERRA (prima di tutto e ne sono state fatte e tuttora ce ne sono di guerre nel mondo molte delle quali provocate in nome della Democrazia e della Libertà), il DIVORZIO, l’ABORTO, i MATRIMONI GAY sono in sintonia col Vangelo di Cristo? Ma che stoltezza inaudita!!
    Perchè unire come si dice il sacro col profano? Loria vorrebbe forse far credere che l’amicizia con gli uomini è amicizia benedetta con Dio? Stravolgere ulteriormente il Vangelo della Grazia? Temo di sì!
    La libertà che si ottiene nel credere in Cristo Gesù e nella sua Parola, non ha assolutamente nulla che fare con la libertà che può avere un popolo, che del resto e per certi versi soltanto sulla carta è sovrano!
    Il Vangelo di Cristo Gesù e la Politica non potranno mai fondersi insieme, essere un tutt’uno, non sono la stessa lingua! Ma probabilmente per le ADI lo è!
    Gesù non è venuto per conformare il suo Vangelo alla Costituzione e alle leggi di un popolo! E’ venuto per completare la Legge del Padre!
    Gesù “non è venuto per unire ma per dividere”. Che Loria si legga urgentemente Matteo 10:35.
    Gesù non è venuto a portare sulla terra quella pace di cui parlano gli uomini!
    Loria urgentemente si legga Matteo 10:34.
    Loria legga, legga la Parola di Dio, legga il Vangelo della Grazia e chieda sapienza al Signore, chieda che sia lo Spirito Santo ad aprirle la mente e solo se il Signore vorrà farle grazie allora potrà capire e conoscere! Altrimenti continui pure a parlare della sua libertà che il popolo per certi versi nemmeno politicamente gode!… e non cerchi di persuadere con la filosofia!
    ” O gente adultera, non sapete che l’amicizia del mondo è inimicizia verso Dio? Chi dunque vuol essere amico del mondo si rende nemico di Dio” (Giacomo 4:4).
    Chissà Giacinto se Loria ha mai letto quanto è altresì scritto :” Quando diranno : PACE e SICUREZZA” allora una ROVINA IMPROVVISA VERRA’ LORO ADDOSSO, come le doglie alla donna incinta; E NON SCAMPERANNO”.(1° Tessalonicesi 5:3)
    Loria : ” Se i suoi fratelli dall’America ( ma a questo punto non credo che fossero affatto dei fratelli in Cristo Gesù, ma bensì un’altra razza di uomini uniti dal vincolo di : Libertà, Uguaglianza e Fratellanza”, quindi MASSONI) hanno portato oltre al Vangelo, anche la Democrazia, ovvero il governo del popolo, allora credo sia legittimo pensare che non si tratta del VANGELO DELLA GRAZIA E DELLA VERITA’, ma bensì di un’altro vangelo! Ciò appunto calzerebbe col pensiero e con il desiderio di libertà da parte di un popolo oppresso dal regime politico di quel tempo! Ma i pensieri di Dio non sono i pensieri degli uomini : ” Infatti i miei pensieri non sono i vostri pensieri, nè le vostre vie sono le mie vie” (Isaia 55:8).
    Loria, Loria…..che amarezza! E pensare che c’è gente che ancora ascolta questo suo dire.. ahimè!

    VANGELO : I Vangeli (talvolta indicati nel complesso con Vangelo) sono libri scritti in greco tra la fine del 1° e l’inizio del 2° secolo d.C. e narrano la storia della vita di Gesù di Nazareth. La parola deriva dal greco euangèlion, che significa «buona notizia».

    Democrazia : La democrazia (dal greco δῆμος (démos): popolo e κράτος (cràtos): potere) etimologicamente significa “governo del popolo”, ovvero sistema di governo in cui la sovranità è esercitata, direttamente o indirettamente, dall’insieme dei cittadini che ricorrono ad una votazione.

    Quindi la VERITA’ di Dio, a dire di Loria Felice (di nome e di fatto in questo caso), verrebbe da suoi fratelli degli Stati Uniti? E’ felice e riconoscente per questi suoi fratelli, con i quali ha rapporti di collaborazione che vanno via via consolidandosi?
    Che amarezza! La cosa che più rattrista è che c’è ancora chi lo sta ad ascoltare!

    • giacintobutindaro scrive:

      Massimo, pace. vedi la democrazia di cui parla Loria è entrata anche nella Chiesa infatti le dottrine vengono stabilite in base alla maggioranza del popolo. Da qui tutte le eresie che nelle ADI sono state accettate … sono state accettate grazie al principio della democrazia … vince la maggioranza! Non è la Parola di Dio che decreta quale sia la dottrina da professare … ma la maggioranza! E i risultati di questa democrazia nelle adi si vedono … hanno rigettato la dottrina degli apostoli.

  2. antony scrive:

    Scusate ma state trascurando un passaggio importante del discorso di questo signore, cosa significa “ci siamo aperti non al peccato ma alla realtà che ci circonda”?

    • giacintobutindaro scrive:

      Antony, ce ne sono anche altri di passaggi importanti … io ho voluto porre l’accento solo su questo. Ma è evidente che le ADI si sono aperte al peccato, questa è l’accusa che viene rivolta alle ADI, altrimenti Loria non avrebbe fatto quell’affermazione. Lui ha confermato infatti che le ADI si sono aperte al peccato, perchè aprirsi alla realtà che ci circonda è solo un’altra maniera per dire la stessa cosa, ma facendo credere che non è la stessa cosa.

  3. Massimo scrive:

    @ Antony, ho riascoltato più volte Loria nella sua esternazione, in particolare quando afferma : “Siamo chiamati a presentare la Buona Notizia NON con le PAROLE, ma con la VITA (m. 5:48)”. Loria che cosa intendeva dire? Forse che bisogna smettere di predicare la Parola di Dio, basta con la predicazione della croce, basta predicare Cristo crocifisso? Ma il caro apostolo Paolo in 1° Corinzi 1: 17-25 che cosa scrive? Gesù non accompagnava forse il suo predicare alle folle con miracoli? E’ scritto altresì : ” E quelli se ne andarono a predicare dappertutto e il Signore operava con loro confermando la PAROLA con i segni che l’accompagnavano” (Marco 16:20). E ancora : ” Molti segni e prodigi erano fatti tra il popolo per le mani degli apostoli” (Atti 5:12). Ma dove sono tutti quei segni e prodigi da parte di questi credenti delle ADI che tanto vantano di essere ripieni di Spirito Santo? E se glielo fai notare, la risposta è sempre la stessa : “Eh, fratello ma tu vuoi sempre vedere! Hai bisogno forse di vedere per credere? Ma di quello che veniva fatto dagli apostoli ed avveniva un tempo non c’è più alcuna traccia in molte chiese che si dicono cristiane! Perchè non c’è più lo Spirito Santo! Roberto Bracco, restando sull’argomento ADI, è stato uno dei primi a pubblicarlo in un suo libro : ”Dovè lo Spirito” che provocò la sua estromissione da quella Organizzazione! Proprio per aver denunciato questa realtà/ verità. Loria invece ha asserito che “loro non si sono aperti al peccato ma alla realtà che li circonda” (m. 4:59). La realtà/verità invece è che hanno aperto la porta al mondo e le conseguenze si vedono eccome!! E ancora egli afferma : “Grazie ai sacrifici dei padri fondatori che noi abbiamo potuto accedere agli studi, se non fosse stato per i loro sacrifici nessuno di noi avrebbe raggiunto anche un livello culturale”. Quindi secondo Loria bisogna essere riconoscenti verso quelli che li hanno preceduti e che si sono sacrificati per quell’opera e che ha permesso loro anche di acculturarsi maggiormente. ” Certo così facendo dimostrano che loro sono uomini aggiornati, che sanno stare al passo coi tempi che cambiano, al passo direi più che altro le mentalità moderne che vanno uniformandosi e conformandosi al mondo!”. Ahimè!
    E ancora ha affermato : ” Vogliamo uomini sì guidati dallo Spirito Santo, ma anche acculturati, anche preparati”(m. 7:17). Ma dove legge Loria questo nella Parola di Dio? Che leggano invece in 1° Corinzi 1:26-30). Forse gli apostoli si preoccupavano di essere intelligenti secondo il mondo? No affatto! Perchè con loro c’era GESU’ e la sua POTENZA operava! Ma chi c’è invece fattivamente a fianco di questi adiani?
    Loria professa di essere un “sognatore” (m. 8:00), dichiarando alla fratellanza lì riunita che tutti i suoi sogni si stanno avverando! Non è che vuol farsi passare come un moderno Giuseppe, figlio di Giacobbe? (Genesi 37:5-11). Ma non ha nulla a che vedere con l’espressione di gioia e di riconoscenza usata invece dal salmista (Salmo 126:1). Sogni quindi realizzati? Certo e senza versare lacrima alcuna ne alcun sacrificio, ma non perché ha già pagato Gesù, ma perchè certi americani si sono prodigati prima, durante ed ora in stretta collaborazione tra massoni e frammassoni, nonché col contributo economico della fratellanza perlopiù ignara di tali attività sommerse. E poi, con tutte le decime levitiche raccolte dalla fratellanza, con l’8 per mille corrisposto loro dallo Stato, offerte, sovvenzioni, collette e quant’altro, a voglia di realizzare Felice Loria certi suoi sogni!. Secondo il suo dire temo che oramai la Salvezza non si ottiene più per GRAZIA, ma in virtù di OPERE, annullando ancora una volta il Vangelo di Gesù Cristo, perchè presentato da loro sempre con mezze verità, che sono mezze bugie!
    Giacinto, questi ragazzi si sono imparati ormai da anni altre strade e i loro sogni come vedi riescono a realizzarli ugualmente… li realizzano tutti, anche senza il Signore! Le ADI hanno abbandonato i sentieri antichi, non combattono strenuamente per la fede, in difesa del Vangelo di Cristo Gesù. Si sono dati alle opere che purtroppo sono il mero frutto di sogni di uomini al soldo di Mammona!
    Antony perciò esamina attentamente le Scritture per vedere se le cose stanno così!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.