Un «pastore» pentecostale massone chiede voti

darrell-vota

Questo è un manifesto elettorale in cui Darrrell Hines, «pastore» della Christian Faith Fellowship Church di Milwaukee, chiede voti alle prossime elezioni del Consiglio Generale della Chiesa di Dio in Cristo (COGIC) che è una denominazione Pentecostale che ha oltre 5 milioni di membri negli Stati Uniti, nella quale Hines è molto attivo e conosciuto (https://youtu.be/pKcN2sG4ibE). La vedete la sua chiara posa massonica? E’ chiaro che è un massone. Ancora una volta dunque ribadiamo che la Massoneria è penetrata anche nelle denominazioni pentecostali in posti molto alti. Vigilate fratelli, perché i massoni sono dappertutto … anche nelle denominazioni pentecostali. Nessuno vi inganni con vani ragionamenti.

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Massoneria, Pentecostali and tagged , , . Bookmark the permalink.

2 Responses to Un «pastore» pentecostale massone chiede voti

  1. Salvatore says:

    Tra i colori preferiti di Satana sono il porpora e lo scarlatto.
    In molte trasmissioni televisive, tra l’altro, questi colori ormai la “fanno da padrone”

  2. Massimo says:

    Darrell Hines sarà anche pastore di una chiesa numerosa, ma è stato fatto tale da altri uomini non da Dio! Sarà anche un pentecostale vantando pure certi doni dello spirito, ma quello settario, non certo dello Spirito Santo di Dio! Ed è inevitabile, conseguenziale pertanto che chieda voti alla fratellanza per essere eletto nel Consiglio Generale della sua Chiesa, che non ha nulla a che fare con quella del Dio Vivente e Vero, Creatore del cielo e della terra!
    Giacinto, molti di questi tali della stessa pasta ed operanti in Italia, potrebbero trarne ispirazione! Del resto si sa : la pubblicità è l’anima del commercio!…e di traffici economici ce ne sono tanti in queste Organizzazioni religiose, le quali non sono altro che delle vere e proprie aziende in piena attività!
    Ma chi sono questi uomini? Forse degli uomini di Dio, degli operai da Lui mandati a lavorare nella sua messe? No certamente!
    Questi sono degli eccellenti operatori d’iniquità!
    5 milioni di membri appartenenti a questo chiesa chiamati a votare possibilmente questo candidato? Certo, in molte chiese regna oramai la più totale confusione, disordine, un guazzabuglio religioso. Certuni approfittando dell’attuale grave situazione d’instabilità politico-sociale-economica (voluta, provocata, per non dire pilotata da menti criminali) nell’ insicurezza, nel generale degrado morale, ci sguazzano alla grande! Pertanto Giacinto che lo votino pure questo grand’uomo! Chissà poi se avrà fatto anche delle promesse ai suoi elettori qualora eletto!
    Ma se non venisse eletto al primo round? Niente paura! Eh sì, lo spirito (secondo questi) interviene anche in un secondo tempo e si va al “ballottaggio”, del resto anche lo spirito si deve adeguare ai tempi! E che dire del quorum?
    Questi esatti termini Giacinto sentivo proferire dal pastore nella mia ex chiesa ADI, quando avvenivano le elezioni dei consiglieri! Ci rendiamo conto????
    Chissà se qualcuno potesse confermare o smentire questo? O magari non ha mai sentito questo parlare nella sua chiesa? Ma tutti questi signori dove leggono mai nella Parola di Dio questi termini : “voti, quorum, ballottaggio?? Alla stessa stregua di un’elezione politica, davvero! E del resto, come i politici una volta eletti hanno poi i loro privilegi a carica ottenuta, così avviene in proporzione anche per i neo-eletti consiglieri di certe organizzazioni religiose! Eh sì Giacinto così va il mondo….che si beffa della Parola di Dio!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *