Le «bordate» di Carmine Napolitano contro le ADI

bordate-nave

Carmine Napolitano – Preside della Facoltà Pentecostale di Scienze Religiose di Aversa – molti anni fa in un suo articolo dal titolo «Chi dialoga con chi?» apparso sulla rivista Fedeltà (n° 4, Aprile 1999) anciò due tremende «bordate» contro le ADI. Eccole:
1) «Sul piano strettamente storico, infatti, il libro [«Il Movimento Pentecostale: le Assemblee di Dio in Italia» di Eugenio Stretti] propone inesattezze cronologiche e giudizi errati che dimostrano come ciò che è stato riportato è assolutamente di seconda o terza mano: tranne le considerazioni iniziali sulla chiesa presbiteriana di Chicago tutto il resto è attinto dagli articoli che il Dott. Toppi ha pubblicato sul suo periodico ‘Cristiani Oggi’ e che, per sua stessa ammissione, non hanno mai avuto pretesa di ricostruzione storica». In altre parole, Toppi non è attendibile al cento per cento quando parla della storia del movimento pentecostale! Per cui oggi, chi come Eugenio Stretti, si affida ciecamente alla ricostruzione storica fatta da Toppi incorre in vari errori!
2) «Non si dimentichi (questa è storia) che le ADI hanno sempre avuto significativi e talora decisivi appoggi dalle chiese valdesi e metodiste per risolvere i problemi che hanno avuto in passato fino alla stipula dell’intesa …». In altre parole, le ADI hanno avuto decisivi appoggi dalla Massoneria. Le Chiese Valdesi e Metodiste infatti hanno al loro interno molti massoni. Quello che dice Napolitano dunque non fa altro che confermare quello che diciamo da alcuni anni, e cioè che le ADI sono appoggiate dalla Massoneria.
Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Assemblee di Dio in Italia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Le «bordate» di Carmine Napolitano contro le ADI

  1. Massimo scrive:

    Giacinto, credo che sarebbe doveroso da parte di Paolo Lombardo, pastore della comunità ADI di Catania, fare un’ulteriore precisazione su quanto ebbe a dire qualche tempo fa e che tutti possono leggere ed ascoltare digitando in google :” Per favore, vi scongiuro, non leggete quei link in internet”.
    Lombardo che ha un incarico di rilievo in seno alle ADI, ha negato ogni legame sia passato che recente come pure attuale con “sorella Massoneria”. Avendola definita un’enorme sciocchezza ed un assurda bugia! Ha sostenuto che nei primi anni del loro movimento pentecostale, Dio si è servito di alcuni “fratelli” italo-americani che facevano parte dei Servizi Segreti o della CIA per aiutarli durante le persecuzioni dovute alle leggi fasciste. Come pure negli anni successivi per farli riconoscere come persone affidabili e come Ente Morale in Italia.
    Ma com’è stato possibile tutto questo? Inviterei ogni credente a pensarci bene su questa cosa! Come giustificare quanti allora, pur ritenendosi dei “figli di Dio e dei salvati per grazia” cercarono poi l’appoggio di uomini omicidi e sanguinari pur di arrivare al loro scopo?
    Lombardo prosegue affermando che : “dopo, questi si sono convertiti e sono diventati figli di Dio! Noi oggi che cosa centriamo in tutta questa storia?”.
    Ma com’è possibile? Quindi Giacinto, il Movimento delle ADI, dovrebbe essere grato a non pochi uomini, tra cui : ” degli Italo-americani al soldo dei Servizi Segreti e della CIA, Fascisti, Partigiani! E non solo, perchè a dire poi di Carmine Napolitano pare siano stati di gran aiuto alle ADI anche gente già credente o sedicente tale, già convertita tra i Valdesi e Metodisti. E vi è più, tra questi ultimi c’erano dei Massoni infiltrati che si sono tutti prodigati per la consorella Organizzazione ADI!
    Pertanto, che non vengano più a raccontare frottole ulteriori questi signori delle ADI,
    i quali vorrebbero rinnegare le loro torbide origini! Non s’illudano, ben è scritto :
    ” C’è una razza di gente che si crede pura, e non è lavata della sua sozzura”
    (Proverbi 30:12).
    Carmine Napolitano l’ha scritto chiaro : “questa è storia!”. E Lombardo potrà forse ribadire ancora : “Che cosa significa? Noi oggi che cosa centriamo in tutta questa storia?”. Giacinto che amarezza!

    • giacintobutindaro scrive:

      Massimo, pace. E’ evidente che con il tempo Dio ha confermato che quanto da me scritto nel libro è la verità. Possono dire tutto quello che vogliono i dirigenti delle ADI, i fatti storici sono quelli e parlano forte e le persone intelligenti non si lasceranno ingannare da vani ragionamenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.