L’intervista fattami da Giuseppe Cruciani sui terremoti

In data 7 novembre 2016 sono stato chiamato al telefono da Giuseppe Cruciani, il conduttore della trasmissione radiofonica «La Zanzara» che va in onda su Radio24, il quale mi ha rivolto alcune domande, la prima delle quali era se anch’io credo che i terremoti sono una punizione divina. Ecco la telefonata registrata che poi hanno mandato in onda alla radio durante la diretta (hanno tagliato delle parti però, come per esempio quella dove spiegavo che i terremoti Dio li manda anche a cagione dell’idolatria e di altri peccati)

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Giudizi di Dio e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a L’intervista fattami da Giuseppe Cruciani sui terremoti

  1. Ringrazio Dio per come si è ancora una volta servito di te fr.llo Giacinto affinché la Sua Parola potesse essere annunciata con ogni franchezza per la seconda volta attraverso questo programma radiofonico molto seguito dalle persone di questo paese. Il messaggio credo che sia stato ricevuto forte e chiaro dai nemici di Dio. Predicare tutto il consiglio di Dio e la sana dottrina apostolica significa anche parlare del carattere giusto e santo di Dio e di come la Sua ira si può manifestare attraverso i Suoi giusti giudizi. Ed infatti a suo tempo l’ira di Dio si rivelerà dal cielo contro tutti coloro che soffocano la verità nell’ingiustizia (cfr. Rom. 1:18) e questo perché Dio è “un giusto giudice” (Salmo 7:11) ed in quanto tale “non tiene il colpevole per innocente” (Naum 1:3) ma lo giudica con giustizia tanto è vero che le punizioni che Dio infligge agli uomini sono definite dal Salmista come “giusti giudizi” (Salmo 119:62) e non potrebbe essere altrimenti visto che non v’è alcuna ingiustizia in Dio (cfr. Rom. 9:14) soprattutto quando dà corso alla Sua ira (cfr. Romani 3:5). Il nostro Dio è “l’Iddio delle vendette” (Salmo 94:1) ed anche “Colui che castiga le nazioni” (Salmo 94:10) piaccia o non piaccia ai vari Cruciani e Parenzo che ci sono nel mondo. Quelli che la pensano come loro devono abbandonare immediatamente questo modo insensato di pensare e iniziare a TREMARE come foglie davanti all’Onnipotente d’Israele.

  2. Massimo scrive:

    Giacinto, se mi permetti, ma credo che oramai sai come la penso ovvero secondo : Matteo 22:16, Marco 12:14 ecc.. avrei molto da dire a riguardo, ma mi preme puntualizzare alcune cose.
    Il gatto e la volpe, ovvero Parenzo e Cruciani del resto, sono due “ragazzi” che tutto sommato, con il loro modo di presentarsi, di esporre alla loro maniera e molto colorita le cose, mi sono direi anche simpatici, e sono convinto anche che le dicano come veramente le pensano, in tutta libertà ed è certamente lo scopo principale della loro radio. Ritengo che possano tornare di utilità se vogliamo così dire, a te, a noi e a molti altri, perchè li paragonerei ad una sorta di termometro, che ci fa comprendere qual’è il grado di conoscenza della Parola di Dio in giro! I due ovviamente vivono ed operano nel mondo, col mondo e soprattutto per il mondo! Ma non per questo, secondo la Parola di Dio, sono giustificati, perchè anch’essi sono ancora nel peccato e privi della gloria di Dio! Hanno pertanto bisogno di Ravvedimento, di Convertirsi e di Credere nel Vangelo della Grazia in Cristo Gesù!
    Sinceramente mi ha dato fastidio fin da subito quando Cruciani ha detto :
    – “C’è un TIZIO che.. si chiama Gianfranco Butindaro”. Quindi oltre a storpiarti il nome, pur avendoti già conosciuto in precedenza, ma passi, ha usato fin da subito un tono canzonatorio e poco rispettoso dicendo :” un Tizio” sottintendendo a mio avviso : “uno, nessuno e centomila”. Ovvero Cruciani ha inteso sottintendere, facendolo velatamente intendere agli ascoltatori, che tu Giacinto, in qualità di “tizio” (non un dottorone, un professorone, un titolare di cattedra insomma, o magari un cardinale, o anche vescovo, o un pastore di una grossa Organizzazione religiosa, che ha un certo rilievo e prestigio nella società e a lui conosciuta, e/o ecc.. ecc…) per lui non hai nè arte nè parte” Egli altresì ha proseguito parlando di te : “.. e sostiene che tutti gli eventi tragici che avvengono qui sulla terra, in Italia ma non solo…nubifragi, terremoti eccetera eccetera sono causati da Dio! E’ Dio che li manda…cioè tutte le cose brutte che capitano all’uomo sono opera di Dio…Costui si autoproclama ministro del Vangelo”. Cruciani chiaramente qui conferma la sua piena “disistima” per la tua persona e su quanto hai detto e gli andrai e riferire ulteriormente con la telefonata che seguirà! Io questo colgo fin da subito! Ti chiama per burlarsi di te, avendo certezza che tu gli dirai le cose che hai più volte manifestato nelle tue predicazioni e scritte nei vari post; o magari qualcuno avrà anche soffiato di te agli orecchi di Cruciani sapendoti ferreo su quanto afferma la Parola di Dio! Giusto per farsi qualche risata, e qui chiedo al Signore che possa a suo tempo renderti giustizia!
    Del resto Giacinto, questo è il prezzo che si paga nell’annunciare con franchezza tutta la Parola di Dio! E non come certuni invece a noi ben conosciuti che pur presentandosi ufficialmente addirittura con il logo :”Tutto l’Evangelo” e con la pretesa poi che si dica Evangelo e non Vangelo, si tacciono, muti, massimo silenzio!!

    – Vorrei altresì dire ai due sig.ri CRUCIANI e PARENZO, che abbiano ben chiaro un concetto in particolare, tra gli altri che vorrei dir loro :
    “che io Massimo e credo di poter interpretare il pensiero di molti altri che leggono sul blog di Giacinto, non siamo affatto dei “seguaci” di Giacinto, nè di altri uomini! Assolutamente No!! Che si leggano i due nel dizionario il significato vero del termine : ” SEGUACE è Chi aderisce al pensiero di un maestro, di una scuola, di una religione”. Pertanto, personalmente IO MI RITENGO UN SEGUACE unicamente di GESU’ CRISTO, il RE dei re e SIGNORE dei signori e mio personale SALVATORE, SEGUACE certamente altresì solo ed unicamente DELLA SUA PAROLA punto.
    Pertanto Giacinto, il dire canzonatorio dei due non merita alcuna risposta se non : STA’ SCRITTO. Il TSO proposto sempre con tono ironico, pesantemente beffardo da Parenzo mi ricorda molto il trattamento che ebbe a ricevere Gesù dagli scribi, dai farisei, dai sapienti e dai dottori del tempo, e anche qui mi si comprenda bene, non è mia intenzione paragonare Giacinto a Gesù, ma ai suoi apostoli sì, quali mandati nel mondo a predicare tutto il VANGELO affichè la gente perduta si RAVVEDA, perchè molti non vogliono assolutamente ascoltare!
    Mi sono già dilungato troppo Giacinto, ma personalmente i due meritavano che tu ricordassi loro dapprima quanto leggiamo in Giovanni 9:3 e in Luca 13:4 . Avrei chiesto loro, dal momento che sono stati loro ad interpellarti, pensando di burlarsi di te, se credono o meno al Vangelo di Gesù Cristo e a quelle parole!
    Meritavano che tu ricordassi loro quant’altro è altresì scritto in Giobbe 1:13-21, Isaia 29:6 , Matteo 24:7 , Marco 13:8 , Luca 21:11) punto. Qualora i due compagni di merende, avessero affermato di credere si sarebbero palesati come degli emeriti STOLTI perchè disprezzano così la Volontà di Dio. E se invece affermavano di Non credere, allora avresti fatto bene ad usare per l’ultima volta le parole dell’unico Maestro, GESU’ : “Il mio tempo non è ancora venuto; IL VOSTRO TEMPO, INVECE, E’ SEMPRE PRONTO” Hanno davvero bisogno di RAVVEDIMENTO! L’apostolo Paolo ebbe a dire altresì :”E da ora in poi nessuno mi dia più molestia (Galati 6:17).
    Sopportami Giacinto, so che è facile dirlo col senno del poi, ma tieniti pronto per il prossimo attacco, magari sarà ancor più pesante! Che il Signore ti guidi col suo santo Spirito! Pace.

  3. Giuseppe scrive:

    Caro Fratello, non ti abattere, che Dio continua a benedirti, grazie per per il lavoro che fai

  4. Hugo scrive:

    Pace,

    Ecco il sermone di John Wesley sui terremoti. Non riuscivo a trovare il testo in lingua italiana.

    Come erano differenti i protestanti antici rispetto agli di oggi che vogliono addomesticare Dio.

    http://wesley.nnu.edu/john-wesley/the-sermons-of-john-wesley-1872-edition/sermon-129-the-cause-and-cure-of-earthquakes/

  5. fabio scrive:

    Pace,
    questa intervista che non è stata la prima ha avuto anche secondo me da parte dei conduttori di quella emittente un tono beffardo poiché non vi era la volontà di capire e di conoscere ma bensì quella di prendersi gioco e cosi facendo non si sono resi conto che non si sono presi gioco di Giacinto ma bensì di Colui che E’ più Grande di Giacinto ovvero Dio poiché si legge nella Scrittura in Atti 9:4 e, caduto in terra, udì una voce che gli diceva: «Saulo, Saulo, perché mi perseguiti?»

    Saulo perseguitava la chiesa di Cristo come si legge in Atti 8:3 “Saulo intanto devastava la chiesa, entrando di casa in casa; e, trascinando via uomini e donne, li metteva in prigione.” quindi ciò comportava perseguitare Cristo stesso, comunque in tutto questo ridicolizzare la Parola da parte di Cruciani e Parenzo, tu Giacinto hai saputo mantenere la calma dando le risposte appropriate come si legge in Luca 21,14-15 Mettetevi bene in mente di non preparare prima la vostra difesa; IO vi darò lingua e sapienza, a cui tutti i vostri avversari non potranno resistere, né controbattere.
    io non credo che sarei riuscito a mantenere la stessa calma in quanto ripeto non vi era da parte loro la voglia di conoscere ma vi era voglia di litigare e qui mi vengono alla mente le stesse parole che disse Paolo l’apostolo di Gesù in Tito 3:8-10 Certa è quest’affermazione, e voglio che tu insista con forza su queste cose, perché quelli che hanno creduto in Dio abbiano cura di dedicarsi a opere buone. Queste cose sono buone e utili agli uomini. Ma quanto alle questioni stolte, alle genealogie, alle contese, e alle dispute intorno alla legge, evitale, perché sono inutili e vane. Ammonisci l’uomo settario una volta e anche due; poi evitalo;

    condivido ciò che più volte è stato scritto e che Massimo ha ribadito sulla parola “seguace” poiché vi è un UNICO MAESTRO che E’ CRISTO GESU’ e vorrei per ultimo dire che ciò in cui spero per Cruciani e Parenzo si può leggere in quelle parole che usò Gesù in Luca 15:32 ma bisognava far festa e rallegrarsi, perché questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato».
    altrimenti Gesù disse in Giovanni 3,18-19 Chi crede in LUI (GESU’) non è condannato; ma chi non crede è già stato condannato, perché non ha creduto nel NOME dell’UNIGENITO FIGLIO di DIO. E il giudizio è questo: la LUCE è venuta nel mondo, ma gli uomini hanno preferito le tenebre alla LUCE, perché le loro opere erano malvagie.

    Pace ai santi

  6. Vincenzo scrive:

    Caro Butindaro,
    Per quanto riguarda l’intervista sei stato di scandalo.
    Per il resto non ho mai visto un evangelico usare un linguaggio come lo usi tu…. Non ho mai visto un evangelico che giudica come fai tu…. Ho sempre conosciuto persone per bene e piene di amore che si amano gli uni verso gli altri…. Persone integre e rette…. Ma tu da dove vieni….. .?? Fai più paura dell’Isis…

    Ciao

    • giacintobutindaro scrive:

      Addirittura faccio più paura dell’Isis?!!!

    • Marco scrive:

      Caro Vincenzo, l’Isis UCCIDE in nome di Satana mentre non mi risulta che Giacinto abbia mai costretto qualcuno a seguirlo o abbia mai picchiato qualcuno.

      Chi giudica in modo errato sei tu, Vincenzo.

      Pace alla Chiesa di Dio.

    • Massimo scrive:

      @ Vincenzo sopportami se puoi, ma ti sei presentato a Giacinto col “caro”, ovvero col classico “bacio” (Matteo 26:49); ti sei scandalizzato di Giacinto?
      Ha forse parlato dicendo del suo? Affatto! Lui ha ribadito a Cruciani e a Parenzo più volte ciò che leggiamo nella Parola di Dio, l’ha testimoniata a chi vive ancora nel peccato e non ha affatto il senso delle cose di Dio (Matteo 16:23).
      Vincenzo, non hai mai visto un evangelico che giudica? Beh, ciò significa che sei cresciuto in ovili in cui la Parola di Dio non è amata e pertanto non viene predicata in tutta franchezza e nella sua interezza!
      Hai sempre conosciuto persone per bene e piene d’amore? Quindi saresti stato SEMPRE disposto a mettere la mano nel fuoco, come si suol dire, per quelle persone e far loro da garante? Per certo non hai mai letto Geremia 17:5 e Salmo 41:9 ecc… Personalmente me ne guarderei dal dire “persone per bene”, perchè credo tu anche se in bene, le abbia giudicate anch’esse! E poi che concezione avresti del termine “bene” come cristiano? Perchè il tuo dire non è secondo il Vangelo di Gesù! Egli stesso afferma :” Nessuno è buono, tranne uno solo, cioè Dio” (Marco 10:18). Tu credi forse di conoscere il cuore degli uomini come o anche meglio di Dio? Eppure è scritto : ” L’uomo guarda all’apparenza, ma il Signore guarda al cuore” (1° Samuele 16:7 e Marco 7:21). Tu stesso hai espresso il tuo ingiusto (perchè non è secondo la Giustizia di Dio, la sua Parola) giudizio contro Giacinto senza rendertene minimamente conto! Hai sempre conosciuto “persone piene d’amore”? Ciò testimonia che sei sempre rimasto tra gli ovili, sì ma come un’imboscato! Sì, un soldato (di Cristo) che però non ha mai combattuto in prima linea e credo che non lo farà mai! Dici :”persone rette ed integre” intendi dire quindi : già “perfetti in ogni bene” (Ebrei 13:21). E come avrebbero già raggiunta questa perfezione, con la carne forse? (Galati 3:3) Leggo invece che l’apostolo Paolo li chiama tutti questi insensati!
      pertanto, è scritto :” Perciò ti consiglio di comperare da me (Gesù) dell’oro purificato dal fuoco, per arricchirti; e delle vesti bianche per vestirti e perchè non appaia la vergogna della tua nudità; e del COLLIRIO PER UNGERTI GLI OCCHI E VEDERE” (Apocalisse 3:18). Dal tuo parlare infatti, ben si comprende da dove vieni Vincenzo, e sappiamo anche dove sei diretto, se continuerai nel tuo distorto cammino! Tu affermi : non ho mai visto….non ho mai visto…” E davvero tu non hai visto, non vedi e non potrai mai vedere se non ti RAVVEDI!
      Non hai altresì mai letto questo: “Nell’AMORE non c’è PAURA; anzi, l’Amore perfetto caccia via la Paura” (1° Giovanni 4:18). Che ha a che fare Giacinto e noi tutti con questo ISIS, con queste guerre d’interessi, di brama di possesso? (Giacomo 4:2). Che razza di soldato (ovviamente intendo spirituale) pretenderesti di essere, se non difendi minimamente il Signore Gesù Cristo, e se non rispetti e non fai rispettare la sua Parola che è Verità? O devo forse pensare che tu non sei affatto un soldato e tanto meno di Cristo Gesù, il Figlio di Dio? Quindi credi oppure no alla sua Parola? O forse per te dire la verità o la menzogna è la stessa e medesima cosa, basta che ci vogliamo bene! E così? Ma rispondi a te stesso!
      Tu baci, ma nascondi la mano dietro che impugna spada o bastone! Vanti pure di esserti sempre attorniato di persone per bene, amorevoli, integre e rette. Invece personalmente identifico te e tutte loro, in quelle descritte in Marco 14:43-49. Che vuoi farci? Giacinto predica il Vangelo di Gesù Cristo, mentre tu di quale amore vorresti parlare? La predicazione della croce di Cristo per te è pazzia o che altro? (1° Corinzi 1:18).
      Gesù non ha forse ordinato di predicare il Vangelo ad ogni creatura? (Marco 16:16). E allora, perchè ti sei scandalizzato? Forse perchè ancor oggi ci sono uomini di Dio che lo fanno? Se non te ne sei mai reso conto, guarda che questa guerra è iniziata + di 2000 anni fa, fin da quando Gesù ha testimoniato di sè e del Padre agli uomini, e noi che tuttora siamo in piena guerra (ovviamente spirituale) e tu, se sei un cristiano stai venendo meno al tuo mandato del “BUON COMBATTIMENTO DELLA FEDE (1° Timoteo 6:12), o magari non hai mai sentito parlare neppure di questo? Non vedi e magari non odi neppure? Un COMBATTIMENTO che dovrebbe essere “NOSTRO” ,ovvero, di quanti hanno veramente creduto in Cristo, e quindi non è cosa che interessa solo Giacinto o pochi altri magari e basta, “un combattimento che non è contro sangue e carne, ma contro i principati, contro le potenze, contro i dominatori di questo MONDO DI TENEBRE, contro le forse spirituali della malvagità, che sono nei luoghi celesti” (Efesini 6:12). Non ne sapevi forse niente di questo combattimento tu? Beh, ora lo sai!
      L’apostolo Paolo non parla forse di ARMATURA? Leggi bene Vincenzo in Efesini 6:10-20, perchè qualcuno ti ha ingannato e ti ha parlato di una strana o falsa guerra che magari è lontana, che non ti riguarda molto da vicino, magari di una guerra virtuale! Qui mi fermo!
      Per amore della Verità, Vincenzo :” Risvegliati, tu che dormi e risorgi dai morti, e Cristo ti inonderà di luce” (Efesini 5:14). Getta via il bastone, liberati di quella spada di ferro, impugna invece “la SPADA dello Spirito che è la Parola di Dio” e indossa la completa armatura del cristiano; combatti le battaglie del Signore, così come fa Giacinto e altri da tempo, loro sanno in chi hanno creduto! (2° Timoteo 1:12). Ma tu Vincenzo in chi hai creduto?
      Sai discernere i segni dei tempi? (Matteo 16:2-4). Ravvediti, come lo devono fare pure Cruciani e Parenzo e tutti coloro che disprezzano la Parola di Dio!
      Vincenzo credimi, se Giacinto non avesse amore per quanti sono sulla via della perdizione non scriverebbe e non direbbe quanto sinora hai udito e letto in questo suo blog! Ma appunto :” chi ha orecchi da udire, oda”.

    • Hugo scrive:

      Il problema di alcuni evangelici è proprio questo: non giudicano nulla (tranne coloro che proclamano ciò che dice la Bibbia ). Si comportano come animali irrazionali. Sono pieni di amore, ma di amore finto perché non proclamano la verità con franchezza.

  7. Samuele scrive:

    Caro fratello Giacinto, purtroppo gli increduli non riescono a comprendere la parola. Ogni cosa che viene a noi uomini, inondazioni, multe, terremoti, perdite d’acqua, fulmini, è un giudizio! Costoro sono accecati. Ti esorto per le compassione della Grazia a continuare la tua opera in ogni franchezza, con timore e tremore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.