Quando Umberto Veronesi disse: «Dimentichiamoci di Dio … ma pensiamo all’uomo»!

In questa parte dell’intervista dell’aprile 2013 che Repubblica fece a Umberto Veronesi (che Repubblica ha ripubblicato l’8 novembre 2016, in occasione della sua morte http://www.repubblica.it/salute/2016/11/08/news/morte_umberto_veronesi-151618190/), il famoso oncologo Umberto Veronesi (i cui funerali si sono tenuti oggi) affermò: «Dimentichiamoci di Dio … ma pensiamo all’uomo»!

Ecco chi sono coloro che il mondo ama ed esalta! Che mondo di tenebre, che mondo malvagio, è quello in cui viviamo! Grazie siano rese dunque a Dio per averci strappati al presente secolo malvagio!

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Massoneria and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to Quando Umberto Veronesi disse: «Dimentichiamoci di Dio … ma pensiamo all’uomo»!

  1. Massimo says:

    Giacinto, col tutto il rispetto dovuto ad un uomo di scienza (quella però di cui leggiamo nella Parola di Dio : ” quella che falsamente si chiama scienza” (1° Timoteo 6:20), ma le sue parole evidenziano una grande contraddizione!
    Veronesi infatti dichiara pubblicamente di essersi separato da Dio “uscito dal suo orizzonte”, ma contestualmente si addolora per le dimissioni di Ratzinger. Se uno poi presta molta attenzione noterà che Veronesi è lì per lì per farsi sfuggire nel dirne anche le motivazioni più profonde ma subito il giornalista lo blocca con un: “Vabbè!” Inoltre Veronesi parla della Religione “come un grande valore” che deve essere spirituale, fuori dall’umanità, fuori dalla materialità, di puro spirito”. Mentre poco prima aveva parlato di altri tre grandi valori etici quali : libertà, solidarietà e tolleranza”, esaltandoli, invitando gli ascoltatori a dimenticarsi degli altri due valori : Patria e Dio e di pensare invece all’ UOMO.
    Con papa Bergoglio poi si auspica di preparare un comune terreno d’intesa per risolvere problemi comuni : fame nel mondo, aiuto a diseredati ed immigrati, lotta alle malattie, pena di morte, lotta contro tutte le violenze e un grande progetto in comune di pace. Che gran guazzabuglio! Giacinto, non sarà mica stato anche lui un uomo del dubbio? E mi chiedo : “I papi non hanno forse la presunzione di essere i Vicari di Gesù Cristo sulla terra, ovvero i facenti funzione di Dio sulla terra, tanto è vero che a loro modo li sentiamo sempre parlare di Dio, Gesù, Chiesa, Paradiso, Santi, Vita, Morte, di Vangelo insomma ?? E uno che afferma di aver abbandonato da tempo Dio e che invita chi lo ascolta di fare altrettanto, come può esprimere sentimenti di dolore per Ratzinger che si è dimesso da tale carica di Vicario? E come può altresì concepire piani di grande collaborazione con papa Francesco?
    Le cose sono due : O Veronesi ha una sua razionalità che personalmente ritengo abbia dell’ irrazionalità pura, ma scarterei questa prima ipotesi! Oppure i due papi Ratzinger e Bergoglio per Veronesi non li considera affatto uomini di Dio, ma bensì semplicemente gran signori che hanno una straordinaria influenza sulle masse cieche e bigotte, e nel contempo che dispongono d’ingenti ricchezze economiche!
    Uno infatti, che dichiaratamente non crede affatto in Dio, in Gesù che possa guarire, sfamare, porre fine ad ogni violenza e guerra, perchè mai auspicherebbe una più stretta e comune collaborazione col Vaticano, se non per movimentare grandi flussi di DENARO, ovvero cercare aiuto da MAMMONA? Sì, in definitiva Giacinto, credo proprio che il messaggio tra le righe di Veronesi fosse chiaro : “Mammona può risolvere ogni problema dell’uomo”. Dio non può nulla! E’ meglio abbandonarlo, metterlo da parte una volta per tute e far spazio all’Uomo e alla sua necessità e bisogni! Comunque la Religione per Veronesi rimane un grande valore!
    Personalmente invece, dicendola papale papale (acconsentimelo Giacinto) :
    ” La Religione è, e sarà sempre un gran business!”, come hai già considerato tu Giacinto qualche giorno fa! Le ORGANIZZAZIONI RELIGIOSE, se si uniranno tutte insieme, a cominciare da quelle più influenti come la Cattolica, non sono altro una GRANDE BANCA, su cui si può sempre contare nel momento del bisogno………. sì del bisogno economico, finanziario! Ma Gesù Cristo, benchè ce l’abbiano sempre tutte in bocca, è e resterà sempre il grande escluso! Che dire? Dispiace per tutti questi grandi uomini e i loro progetti, ma la Parola di Dio è molto chiara al riguardo (Apocalisse 21:8, Apocalisse 22:11-16). Non si illudano tutti quei signori e potenti! Chi non ha Gesù, “non ha Colui che ha la chiave di Davide, Colui che apre e nessuno chiude, che chiude e nessuno apre (Apocalisse 3:7). C’è una porta da passare che è stretta “molti cercheranno di entrare e non potranno” (Luca 13:24), immaginiamoci poi la sorte che spetta a quanti che non l’hanno neppure cercata! Ahimè

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *