Oltre 5 milioni e mezzo di aborti in Italia dal 1978 al 2014

aborti-in-italia-fb

Da quando la legge 194 fu promulgata, nel 1978, al 2014, secondo i dati forniti dal Ministero della Salute, gli aborti in Italia sono stati oltre 5 milioni e mezzo (la tabella è presa dal centro di aiuto alla vita di Cassino – http://www.centrodiaiutoallavitadicassino.it/da-sapere/i-numeri-dell-aborto-in-italia/)! Fino ad oggi dunque c’è stato uno sterminio di quasi 6 milioni di esseri umani! Nessuno dunque si meravigli dei giudizi di Dio su questa nazione. L’ira di Dio infatti si rivela dal cielo anche a motivo di questo peccato, che è omicidio agli occhi di Dio, contro coloro che lo praticano! E questo è solo uno dei tanti peccati per i quali l’ira di Dio si rivela dal cielo sugli uomini! Aggiungeteci per esempio l’idolatria, l’omicidio (in questo caso mi riferisco all’omicidio di esseri umani già nati), la fornicazione, l’adulterio, l’omosessualità, la pedofilia, il ladrocinio, l’avarizia, la bestemmia, la menzogna, la stregoneria, lo spiritismo, il satanismo, ubriachezze e gozzoviglie, e vi renderete conto come non v’è alcuna ingiustizia in Dio quando Egli decide di riversare la sua ira sugli uomini ribelli tramite terremoti, alluvioni, trombe d’aria, fulmini, malattie e altri mezzi! Tutti questi giudizi sono una manifestazione della sua giustizia che è eccelsa! Colgo dunque l’occasione per esortare le donne a non abortire per non rendersi colpevoli di omicidio. E a quelle che hanno già praticato l’aborto a ravvedersi e convertirsi dai loro peccati e chiedere perdono al Signore. Nessuno si illuda, la parte degli omicidi sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo, dove saranno tormentati per l’eternità (cfr. Apocalisse 21:8).
Quanto a me, continuerò, con l’aiuto che viene da Dio, a levare la mia voce forte e chiara contro l’aborto, perché è omicidio agli occhi di Dio.
Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Aborto, Massoneria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Oltre 5 milioni e mezzo di aborti in Italia dal 1978 al 2014

  1. Massimo scrive:

    Giacinto, questo si legge in giro nei giornali vari :
    Il Papa: “Assolvere chi procura l’aborto, nessun peccato resiste alla misericordia”.
    La prima falsità di papa Francesco è proprio affermare :” nessun peccato resiste alla misericordia di Dio”. Perchè nel Vangelo di Cristo Gesù troviamo scritto :
    ” Perciò Io vi dico: ogni peccato e bestemmia sarà perdonata agli uomini; ma la BESTEMMIA CONTRO LO SPIRITO SANTO NON SARA’ PERDONATA. A chiunque parli contro il Figlio dell’ uomo, sarà perdonato; ma a chiunque parli contro lo Spirito Santo, NON sarà perdonato nè in questo mondo nè in quello futuro”” (Matteo 12:31-32). Ma Bergoglio l’avrà mai letto questo Vangelo?
    ABORTIRE poi, è interrompere la gravidanza prima che il “feto sia maturo”. Il feto non è altro che una creatura vivente che si sta formando! Quindi questo apparente buon uomo del papa Bergoglio, ha invitato i suoi sacerdoti ad aprire le braccia a quante decidono volontariamente di dare la morte ad una creatura vivente! Che grandissima responsabilità davanti a Dio! L’aborto è una legge iniqua perchè autorizza ad uccidere la creatura più indifesa che ci sia sulla terra, anche se ancora nel grembo materno! E come hai ben evidenziato tu Giacinto tutte queste iniquità, tra cui questi omicidi legalizzati, puzzano grandemente davanti a Dio e non fanno altro che suscitare la sua ira! E’ davvero intollerabile questo!
    Certa gente prima compie le peggiori nefandezze davanti agli occhi di Dio e poi piangente e disperata si guarda in giro smarrita chiedendosi :”Ma che abbiamo fatto di tanto male per meritare tali castighi?”.
    Non riflettono, non considerano seriamente la Parola di Dio :
    ” Siccome il grido che sale da Sodoma e Gomorra è grande e siccome il loro peccato è molto grave, Io scenderò e vedrò se hanno veramente agito secondo il grido che è giunto fino a me; e, se così non è lo saprò” (Genesi 18:20). Ma quel grido confermava il grave peccato. “Allora il Signore fece piovere dal cielo su Sodoma e Gomorra zolfo e fuoco..” (Genesi 19:24)
    Pertanto, è giusto che sappiano certi stolti capi religiosi, qualunque sia il loro credo e che falsamente insegnano, e che considerino quanto scrive l’apostolo Paolo :
    ” Perciò ricevendo un regno che non può essere scosso, siamo riconoscenti a offriamo a Dio un culto gradito con RIVERENZA e TIMORE. PERCHE’ IL NOSTRO DIO E’ ANCHE UN FUOCO CONSUMANTE” (Deuteronomio 4:24 – Ebrei 12:28-29 ).
    Non temere Giacinto di denunciare pubblicamente e del continuo così gravi ribellioni!
    Pace.

  2. Massimo scrive:

    Giacinto, tanto per completare il quadro inquietante della gravissima situazione d’immoralità e quindi spirituale in cui versa l’Italia e il mondo intero, ti suggerirei di ascoltare questa testimonianza di Don Grabriele Amorth, che nonostante sia stato un sacerdote cattolico, nella sua esperienza personale ha realizzato molte realtà/verità, come la Massoneria, l’Aborto, Satana e le sette sataniche, la magia bianca e nera.
    Clicca pertanto in internet : ” DON AMORTH : ” LA MASSONERIA COMANDA IL MONDO” dura m. 8:26 e caricata il 12 set. 2014 ed estrapolata dalla trasmissione televisiva Vade retro . Pace.

  3. renato scrive:

    L’ABORTO avviene sempre e’ comunque per un motivo uno fra i principali e’ il mantenimento del nascituro , questo sarebbe dovuto a cause economiche , anch’io come molti sono contrario a questa pratica , ma andando a monte del problema non e’ in se la donna che lo pratica per costrizione ma lo Stato il vero imputato perche’ a una creatura che nasce non da alcuna garanzia per offrire una valida sussistenza alla madre o alla famiglia che o per errore o per volonta’ decidere di far nascere una nuova vita e questo motivo principale spinge molte donne a rifiutare di mettere al mondo una vita . E POI si lamenta per le poche nascite .

    • giacintobutindaro scrive:

      renato, una donna che decide di abortire non è giustificabile nemmeno in questo caso. A monte del problema quindi non c’è solo lo Stato che autorizza l’aborto ma anche la malvagità della donna che sopprime una vita per paura di non potere supplire ai suoi bisogni una volta nato. E’ omicidio e basta.

  4. Massimo scrive:

    Giacinto, solo oggi ho letto la risposta di Renato e volevo dirgli che quanto ha scritto non esiste proprio. Lo Stato poi fa la sua gran parte in ipocrisia in quanto :
    1) apre le porte a tutte le donne che vogliono abortire rendendosi complice di questi omicidi legalizzati;
    2) alle coppie che non hanno figli e che si vedono costrette a rivolgersi ai Tribunali per i minorenni – Ufficio adozioni, questi ultimi liberamente impongono alle stesse di fare contestuale domanda di adozione nazionale ed internazionale. Fin da subito però le scoraggiano per una eventuale adozione nazionale, mentre fanno stare speranzosi per una internazionale! E le spese che poi queste coppie dovranno affrontare per viaggi all’estero per potersi approcciarsi col futuro adottando sono davvero onerose in tutti i sensi e non sempre vanno a buon fine!
    3) si dichiara poi aperto a far entrare perchè provenienti dalle varie zone di guerra e non molti sventurati in cerca di una vita migliore, garantendo un’assistenza anche in termini di denaro che però il più delle volte va ad incrementare le varie associazioni/centri cosiddetti di accoglienza! Quando sono iniziati questi sbarchi mi ricordo che molti imprenditori erano a favore perchè lamentavano che i giovani italiani non avevano voglia di svolgere lavori pesanti o di manovalanza, ma era davvero questo il motivo e non quello di poter così sfruttare sta povera gente entrante?
    4) poi si accorge che le entrate/sbarchi/arrivi di tutte queste persone sono eccessive e che fa? Si tira indietro… con gran dignità e cerca l’appoggio degli altri stati europei!
    Quindi Renato qual’è il vero problema? La troppa libertà, morale, civica e spirituale, che fa fare a tantissimi/e tutte le cose di cui ne hanno voglia, soprattutto è frutto di una vera ribellione a Dio esercitare la Libertà per cui si hanno rapporti sessuali occasionali con chi più si aggrada, non importa se poi si resta incinte (nello slogan il lutero è mio e lo gestisco io), tanto poi c’è la Libertà di decidere se far vivere la creatura più indifesa che esista sulla terra oppure abortirla ovvero ucciderla! Che gran ipocrisia e stoltezza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.