Come la Massoneria sta contrastando il «fondamentalismo» cristiano

massoni-contro-fondamentalismo

I massoni, che sono nemici della Chiesa di Dio, si contraddistinguono per il loro odio e disprezzo verso coloro che credono che ogni Scrittura è ispirata da Dio e quindi è la Parola di Dio e la difendono da coloro che invece la rigettano come Parola di Dio. Quelli che credono nell’ispirazione divina verbale e plenaria della Scrittura sono da loro chiamati «fondamentalisti» e se sparissero dalla faccia della terra gli farebbero un gran piacere, perché sono il nemico numero uno dell’umanità!

E quindi lottano contro il «fondamentalismo» cristiano, e dal loro punto di vista l’azione di contrasto più efficace consiste in un lavoro pedagogico e culturale. In altre parole, per contrastare il «fondamentalismo» cristiano bisogna acculturare le Chiese, con programmi di formazione teologica e culturale che fanno diventare coloro che vi si sottopongono allergici alla Parola di Dio e quindi alla volontà di Dio, trasformandoli in persone che non sanno discernere il bene dal male, la destra dalla sinistra, che chiamano bene il male e male il bene, e che appena sentono dire a qualcuno ‘sta scritto’, o ‘la Scrittura dice così’, sono pronti a mettere in pratica le arti seduttrici dell’errore per cercare di distogliere il «fondamentalista» di turno da quello che sta scritto!

I massoni si stanno quindi muovendo in questa maniera in ambito pentecostale che è quello che ci riguarda da vicino: con il pretesto di voler fare crescere la cultura dei pentecostali, generalmente conosciuti per il loro fondamentalismo e considerati più o meno «un popolo di ignoranti e di ingenui, che ancora credono alle tante leggende presenti nella Bibbia facendo così ridere i polli», gli propongono studi di formazione teologica e culturale di ogni genere, per metterli al passo con i tempi. Ma in questi studi di formazione c’è un altro Vangelo e un’altra dottrina. Questi studi di formazione, che naturalmente si tengono in facoltà teologiche o scuole bibliche dirette o controllate da massoni (e difatti tra i testi di studio per i studenti ce ne sono scritti da massoni), sono quindi lo strumento che usano questi servi di Satana per spingere i credenti a rigettare il Vangelo e la dottrina di Dio. E generalmente i massoni nella loro lotta contro il «fondamentalismo» cristiano partono dalla Bibbia, spingendo le Chiese a rigettarla come Parola di Dio (i sofismi da loro usati sono di svariato genere ma l’obbiettivo è il medesimo), e a rigettare i ministri di Cristo che trasmettono fedelmente il Vangelo e la dottrina degli apostoli.

Vigilate fratelli e pregate del continuo, e state saldi nella fede nel Figlio di Dio e ritenete il Vangelo, tutti gli insegnamenti, tutti i comandamenti e tutte le esortazioni che ci hanno trasmesso gli apostoli del Signore Gesù da parte di Dio. Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

E lottate strenuamente per la fede e il Vangelo, guardandovi dai ministri di Satana travestiti da ministri di Cristo, che si sono infiltrati nella Chiesa di Dio, colonna e base della verità.

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Massoneria and tagged . Bookmark the permalink.

7 Responses to Come la Massoneria sta contrastando il «fondamentalismo» cristiano

  1. fabio says:

    Pace Giacinto,
    2 Corinzi 4,13 Animati tuttavia da quello stesso spirito di fede di cui sta scritto: Ho creduto, perciò ho parlato, anche noi crediamo e perciò parliamo,
    Certo Giacinto qui bisogna parlare, alzare la voce davanti a costoro che cercano in tutti i modi di annullare la Parola di Dio con le loro spiegazioni scientifiche, con i loro teoremi in cui Dio viene messo in disparte, in tanti dicono di credere in Gesù poi quando arrivi a parlare di ciò che ha fatto iniziano subito i sorrisini con la stessa frase . ma dai come può aver resuscitato un morto oppure come può aver ridato la vista l’udito oppure aver guarito un paralitico, un lebbroso, oppure non può aver moltiplicato i pani e i pesci o far divenire il vino dall’acqua ed ecco che arrivano a tirare fuori spiegazioni teologiche delle più disparate pronte per riscrivere le pagine di “un’altro Vangelo”

    invece non abbiamo bisogno di un’altro Vangelo Gesù TUTTE queste cose le ha fatte e davanti a coloro che ci hanno dato la loro testimonianza e noi ci crediamo per FEDE pur non avendo visto come sta scritto in Giovanni 20,29 Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, hai creduto: beati quelli che pur non avendo visto crederanno!». ed anche in Matteo 11,4-5 Gesù rispose: «Andate e riferite a Giovanni ciò che voi udite e vedete: I ciechi ricuperano la vista, gli storpi camminano, i lebbrosi sono guariti, i sordi riacquistano l’udito, i morti risuscitano, ai poveri è predicata la buona novella,

    personalmente Giacinto vorrei dire a te a Massimo e tanti altri che scrivono in questo blog in cui sento una sincera ricerca della Parola di Dio, che anche se tanti ridono e offendono,di continuare cosi perché esorti i fratelli a rimanere saldi nella Parola senza allontanarsi, senza farsi incantare dal veleno di certi serpenti ai quali vorrei rivolgere invece questa parola che si legge in Luca 1,37 NULLA E’ IMPOSSIBILE A DIO».

    Pace ai santi

  2. Massimo says:

    Pace a Voi! Spesso mi tormento e mi chiedo come sia possibile che chi ha, o meglio è convinto di avere ricevuto il battesimo in Spirito Santo, solo per il fatto che parla in lingue e poi è così solerte nell’andare appresso alle menzogne dottrinali di demoni? Com’è possibile che avendo lo Spirito di Dio, il loro spirito non s’inacerbisca affatto davanti a tante menzogne? Ma che occhi avranno mai se non vedono l’ iniquità che trasuda dalle pareti delle loro chiese/comunità? Che orecchi avranno mai se non sanno riconoscere la voce dell’unico Buon Pastore? Che naso avranno se non sentono l’olezzo ed il puzzo spandersi in quei locali durante i culti e non certo quel profumo soave gradito a Dio? Come possono accettare così facilmente un’altro vangelo, che poi non ce n’è un’altro?
    Ma poi leggo che questa è la potenza d’errore che Dio manda perchè credano alla menzogna, l’azione efficace di Satana; leggo che questo è il suo tempo! Tempo d’inganno e d’iniquità a danno di tutti quelli che non hanno aperto il cuore all’amore della Verità per essere salvati! (2° Tessalonicesi 2:9-12), ed anzichè credere alla Verità di Dio si compiacciono dell’iniquità! Se diciamo : “E’ scritto!”. Quelli rispondono :
    “Ma l’ha detto il pastore Tizio!” oppure :” “L’ha scritto quel caro fratello Caio nel suo libro perciò io credo a loro! Chi sei tu invece perchè io debba crederti?” STOLTI!!!! Nessuno pretende o chiede di credere ad un uomo o a degli uomini, ma alla sola Parola di Dio sì! Quanti purtroppo non amano e non sanno guardare solo a Gesù,
    e non intendono sottomettersi a Lui e obbedirgli! Preferiscono ascoltare la voce del tanto “amato fratello” pastore o del fratello professore tal dei tali perchè lui sì è laureato, tiene anche corsi e studi biblici, che è il presidente di qui ed è molto stimato nell’ambiente e non solo, ma anche nella nazione e oltre oceano! STOLTI!!
    ” E’ avvenuto di loro quel che dice con verità il proverbio: Il cane è tornato al suo vomito e la scrofa lavata è tornata a rotolarsi nel fango” (2° Pietro 2:22).
    Che amarezza! E quel che è grave che ancor oggi, e domani pure e fra un anno ancora e peggio sino alla morte i più continueranno ad ammirare e a servire degli uomini, quasi idolatrandone la loro voce nel dire : “Voce di un dio!” e a scambiarsi un santo bacio con chi invece li odia perchè la Verità non è in loro e non la possono dire!
    Ignorano che mano nella mano stanno ahimè, precipitando nell’abisso!
    Ma come si giustificheranno nel giorno del giudizio? Forse pretenderanno di convincere il Signore, giusto Giudice, che loro si sono fidati del loro tanto amato pastore, sforzandosi di mettere in pratica quello che lui predicava dal pulpito?
    Ma quella predicata da lui era soltanto la sua verità, ovvero quella della sua Organizzazione….della sua Denominazione, ma non certo la Verità di Dio scritta nella sola Parola di Dio, e tutti questi creduloni non si sono mai curati d’ investigare le Scritture per capire e comprendere se le cose stavano veramente così, ovvero come veniva loro insegnato! Che amarezza!!

  3. fabio says:

    Pace Massimo,
    credo che in mezzo a tante chiese vi siano anche persone che credono veramente di seguire Gesù, mi ricordo come fu difficile per me “uscire fuori”, mi ricordo ancora le parole di un uomo a me caro che davanti a tante persone parlava dell’Amore di Dio ma anche della giustizia di Dio, la prima volta guardandomi mI domandò: ” ma tu non hai nessun TIMORE DI DIO? ”
    se ripenso alla mia superbia, alla mia stoltezza e qui mi vengono alla mente le parole dell’apostolo Paolo in Ebrei 10,32-35 Ma ricordatevi di quei primi giorni, in cui, dopo essere stati illuminati, voi avete dovuto sostenere una lotta lunga e dolorosa: talvolta esposti agli oltraggi e alle vessazioni; altre volte facendovi solidali con quelli che erano trattati in questo modo. Infatti, voi simpatizzaste con i carcerati e accettaste con gioia la ruberia dei vostri beni, sapendo di possedere una ricchezza migliore e duratura. Non abbandonate la vostra franchezza che ha una grande ricompensa!

    si Massimo non v’è un altro Vangelo ecco perchè nella mia ignoranza quando incontro qualcuno mi faccio guidare da queste parole 1Corinzi 2,2 Io ritenni infatti di non sapere altro in mezzo a voi se non Gesù Cristo, e questi crocifisso.

    tante persone si riempiono di vani ragionamenti fatti scritti da altri uomini e mettono il LIBRO PER ECCELLENZA :LA BIBBIA da una parte con la scusa più frequente quella di dire : ma non la puoi leggere da solo rischi di andare fuori strada e qui mi viene da citare quella frase che mi dicevano sempre da bambino ” Chi ragiona col cervello degli altri, il suo lo può friggere”

    ebbene se devo avere il cervello di un altro allora preferisco avere la mente di Cristo, la Sua stessa vista, i Suoi pensieri e non quella di altri uomini che nello sfornare discorsi di teologia sempre più complessi per farsi apprezzare dal gregge e non si rendono conto che fanno compiere quelle parole che si leggono in 2 Corinzi 4,4 ai quali il dio di questo mondo ha accecato la mente incredula, perché non vedano LO SPLENDORE DEL GLORIOSO VANGELO DI CRISTO, CHE E’ IMMAGINE DI DIO

    PACE

    • Massimo says:

      @ Fabio, so che magari per quanto dirò magari sarò giudicato per un orgoglioso, un presuntuoso ecc… ma nei lunghi anni trascorsi dapprima nella chiesa cattolica e poi in quella evangelica pentecostale, ne ho fatte di esperienze spirituali e che sicuramente mi hanno permesso di crescere gradualmente! Del resto è questo il cammino del credente cristiano che cerca veramente la “santificazione” senza la quale nessuno vedrà Dio! Sei d’accordo? Per quel che mi riguarda personalmente, la mia vita fisica, mentale e spirituale erano necessari fondamentali questi passaggi! Magari per te o altri no! Ma probabilmente io sono una testa dura o magari la vita mi ha reso tale, pertanto dovevo fare questi percorsi! Dico questo Fabio perchè sinceramente ne ho fatte di belle esperienze da cattolico, ma poi ho dovuto scontrarmi con la Parola di Dio, e grazie a questa compresi che molti degli insegnamenti in essa contenuti non li avevo mai presi seriamente in considerazione, anzi li avevo letteralmente trasgrediti, e ciò sempre a causa di certi uomini!
      Sinchè un giorno mi si è aperta un’altra porta davanti a me e decisi di oltrepassarla, tuffandomi così in una certa fede evangelica, che ahimè purtroppo era sempre sotto il diretto controllo di altri uomini! Anche qui ho fatto certamente delle belle esperienze e ho combattuto certe battaglie spirituali davvero molto impegnative! Ma un giorno anche il pavimento di queste chiese che consideravo solido, sicuro, e su cui poggiavo i miei piedi e tutto me stesso, cominciò a scricchiolare! Sì, il Signore mi aveva fatto vedere molte brutture, molte disobbedienze che venivano consumate sistematicamente nel loro interno! E siccome è doveroso per un soldato di Cristo, stare sempre in allerta, attento agli ordini del suo capo e allo squillo della tromba della sentinella sia di giorno che soprattutto di notte, decisi pertanto di lasciarla perchè sentivo di essere chiamato a combattere altrove! Ora vivo in una tenda! Molti fanno proprio l’errore di fermarsi alla prima esperienza, pensando che quella sia il tutto e quindi nella stessa chiesa dove si sono mossi o si muovono i loro genitori, parenti ed amici tutti, un posto insomma già noto, collaudato, dove ci si conosce tutti e da lì non si spostano più! Ma non è così nelle cose di Dio! Mi ritengo un semplice soldato di Dio! E Dio premia in modo diverso e Dio ci vede in un modo ben diverso da quello degli uomini! E meno male che è così : ” Il Signore non bada a ciò che colpisce lo sguardo dell’uomo: l’uomo guarda all’apparenza, MA IL SIGNORE GUARDA AL CUORE” (1° Samuele 16:7). Parlo per me Fabio; io ho chiuso i miei occhi carnali ed ho guardato al Signore, non più agli uomini! Mi sono lasciato guidare dalla sua voce, mi sono affidato al soffiare del suo Santo Spirito ed ora sono qui, in trincea nel campo del mondo! Aspetto la tromba che suoni e a seconda del suono mi muoverò e per certo nelle battaglie di Dio!
      Basta col cercare rifugio tra gli uomini, in edifici costruiti da mano d’ uomo, basta! Credimi Fabio, non temo il nemico anche se tutt’intorno è notte profonda, ma il Signore è con me e non temo nulla! Ne ho persi di amici e compagni d’armi e non nascondo che in certi momenti per mia debolezza mi mancano anche! Ma guardo a Gesù, alla città celeste e spero, confido nel Signore, solo Lui e la sua Parola sono la mia forza! Per alcuni sono un disertore, per altri un senza patria, ma io so in chi ho creduto e solo a Lui guardo! Per farmi sentire in colpa certuni mi hanno ricordato questo :” Chi si separa dagli altri cerca la sua propria soddisfazione” (Proverbi 18:1), ma ben leggiamo che anche Gesù si è appartato per un tempo dagli uomini ed in certi altri momenti in cui ne aveva maggior bisogno è stato lasciato solo dagli uomini! Sia chiaro Fabio, non sono tale, ma certamente un suo imitatore!
      Ma poi che m’importa? L’uomo che mi può fare o dire? Gli uomini del resto nella loro astuzia avranno sempre il loro dito puntato, ma col Signore non mi manca nulla! A lui solo la lode e la gloria! Pace.

  4. fabio says:

    Amen,
    Pace Massimo, condivido ciò che hai scritto e mi ha fatto venire alla mente le parole dell’apostolo in Ebrei 11,13-16
    Nella fede morirono tutti costoro, pur non avendo conseguito i beni promessi, ma avendoli solo veduti e salutati di lontano, dichiarando di essere stranieri e pellegrini sopra la terra. Chi dice così, infatti, dimostra di essere alla ricerca di una patria. Se avessero pensato a quella da cui erano usciti, avrebbero avuto possibilità di ritornarvi; ora invece essi aspirano a una migliore, cioè a quella celeste. Per questo Dio non disdegna di chiamarsi loro Dio: ha preparato infatti per loro una città.

    Anche per me ogni esperienza ha fatto sì ch’io sia quello che sono (Luca 17,10),
    ed anche se tanti di coloro che frequentavo in comunità mi guardano in maniera diversa penso a ciò che scrisse Paolo in Romani 9,3 Vorrei infatti essere io stesso anàtema, separato da Cristo a vantaggio dei miei fratelli, miei consanguinei secondo la carne.

    Grazi Massimo per la risposta. Pace

  5. Bill says:

    Pace e bene a tutti.
    Mi domando una cosa … Se i massoni sono il male come mai Giovanni XXIII il papa buono era massone?
    Grazie

    • giacintobutindaro says:

      C’è qualcosa che devi sempre considerare su Giovanni XXIII, che fu lui a convocare il concilio vaticano II tramite il quale la Massoneria gettò le basi su cui lavorare per portare la Chiesa Cattolica Romana e tramite di essa le Chiese Protestanti ad entrare nella religione unica mondiale che è l’obbiettivo della Massoneria. Per la Massoneria dunque fu un papa buono, te lo assicuro

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *