In difesa dei popolani senza istruzione – Predicazione del 16 gennaio 2017

predicazione-304-insegnamento
[audio:http://www.diretta.lanuovavia.org/i-304-popolani.mp3]

Per scaricarla fai clic qua

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

1 risposta a In difesa dei popolani senza istruzione – Predicazione del 16 gennaio 2017

  1. fabio scrive:

    Pace,
    Grazie a Dio nel nome di GESÙ per tutti i suoi servitori come anche del resto te Giacinto ti fratello e molti altri, che sono strumenti nelle mani di Dio per istruire nella SUA PAROLA chi EGLI vuole.

    Mi viene alla mente quello che si legge in Matteo 11:25-26 In quel tempo Gesù prese a dire: «Io ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e agli intelligenti, e le hai rivelate ai piccoli. Sì, Padre, perché così ti è piaciuto.

    Quanto danno ha riflettere queste parole “perché hai nascosto queste cose ai sapienti e agli intelligenti”, si così agisce il nostro Dio e lo fa giustamente perché così a LUI È PIACIUTO.

    C’è un altro brano che a Dio piacendo vorrei rammentare, quando si legge in Matteo 21:23-27 Quando giunse nel tempio, i capi dei sacerdoti e gli anziani del popolo si accostarono a lui, mentre egli insegnava, e gli dissero: «Con quale autorità fai tu queste cose? E chi ti ha dato questa autorità?» Gesù rispose loro: «Anch’io vi farò una domanda; se voi mi rispondete, vi dirò anch’io con quale autorità faccio queste cose. Il battesimo di Giovanni, da dove veniva? Dal cielo o dagli uomini?» Ed essi ragionavano tra di loro: «Se diciamo: “dal cielo”, egli ci dirà: “Perché dunque non gli credeste?” Se diciamo: “dagli uomini”, temiamo la folla, perché tutti ritengono Giovanni un profeta». Risposero dunque a Gesù: «Non lo sappiamo». E anch’egli disse loro: «E neppure io vi dico con quale autorità faccio queste cose.

    Il comportamento e la domanda che i capi dei sacerdoti e gli anziani del popolo non sono poi tanto diversi da quello di molti “istruiti” che come hai ben descritto Giacinto ritengono di avere solo loro autorità di amministrare i doni di ministerio rispetto a quelli che secondo loro non hanno questa autorità perché considerati popolani senza istruzione, e questo solo perché i primi hanno frequentato corsi o scuole bibliche vantando quindi titoli di studio di lauree.
    No non è poi tanto diverso, ma sia reso Grazie a Dio anche in questo che GESÙ ci mostrato che con una semplice domanda dove bastava rispondere con un “si” o con un “no”, con due semplici parole “dal cielo” o “dagli uomini”, l’autorità di costoro è resa pubblica nella risposta che hanno dato a GESÙ il FIGLIO DI DIO: ” non lo sappiamo”

    si ancora una volta lk vorrei ripetere con GESÙ e con tutti voi, ”
    Io ti rendo lode, o PADRE, SIGNORE DEL CIELO e DELLA TERRA, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e agli intelligenti, E LE HAI RIVELATE AI PICCOLI. SÌ, PADRE, PERCHÉ COSÌ TI È PIACIUTO.

    si forte Giacinto e continua a parlare secondo che Dio ti permette e che nel nome del SUO FIGLIO GESÙ CRISTO ti benedica per il bene che tutta la VERA CHIESA ne riceve.
    Pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.