Sull’anticristianesimo degli Ebrei

ebrei-contro-nuovo-testamento

Come mai tante Chiese non parlano mai dell’anticristianesimo degli Ebrei (e magari queste stesse Chiese parlano molto volentieri dell’anticristianesimo dei Mussulmani)? Eppure basta leggere il Nuovo Testamento per capire che gli Ebrei sono contro Gesù Cristo e i suoi discepoli! E se qualcuno vuole vedere l’anticristianesimo degli Ebrei manifestato oggi basta che faccia qualche ricerca su Internet. Non vi sembra molto strano questo? Non vi fa riflettere il fatto che pur non essendo cambiato il sentimento degli Ebrei nei confronti di Gesù e dei suoi discepoli, tante Chiese hanno dimenticato o ignorano l’anticristianesimo degli Ebrei? Perché accade questo? La cosa si spiega così: perché queste Chiese hanno fatto spazio al cosiddetto sionismo cristiano – che è uno strumento nelle mani della potente massoneria ebraica del B’nai Brith – che ha il potere e l’obbiettivo di paralizzare e imbavagliare le Chiese. E difatti queste Chiese non riescono più a dire quello che l’apostolo Paolo, che era ebreo, diceva ai santi, e cioè che i Giudei “hanno ucciso e il Signor Gesù e i profeti, hanno cacciato noi, e non piacciono a Dio, e sono avversi a tutti gli uomini, divietandoci di parlare ai Gentili perché sieno salvati” (1 Tessalonicesi 2:15-16), come non riescono più a dire agli Ebrei, quello che gli predicarono sia Gesù che gli apostoli, e cioè: “ravvedetevi e credete all’evangelo” (Marco 1:15). Vegliate, fratelli, e rimanete attaccati alla Parola.

Giacinto Butindaro

P.S. Nella foto degli Ebrei che manifestano il loro odio verso il Nuovo Testamento bruciandolo e strappandone le pagine

This entry was posted in Ebrei, Ebrei Messianici, Massoneria and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *