Vogliono distruggervi e menarvi in perdizione

I discorsi di coloro che avendo fatto tanti studi in note università (studi di cui peraltro si vantano e che reputano indispensabili per un Cristiano, soprattutto se è un conduttore di Chiesa) filosofeggiano non edificano! Sono infatti discorsi pomposi e vuoti! Non ti danno nulla da un punto di vista spirituale: ascoltandoli non ti rallegri, non ti senti edificato, né consolato, né ripreso e neppure ammaestrato in ogni sapienza. Anzi ti senti turbato, rattristato e indignato, e questo perché le loro parole vanno contro la verità che è in Cristo Gesù e questo te lo attesta lo Spirito della verità che è in te. Essi infatti non credono che la Scrittura è la Parola di Dio e rigettano quindi il Vangelo e la sana dottrina che ci hanno trasmesso gli apostoli da parte di Dio. Conoscono l’ebraico e il greco e magari anche l’aramaico, conoscono a memoria la storia dell’impero romano, conoscono la storia del Cristianesimo (che però presentano distorcendola a loro piacimento), conoscono anche quello che insegnavano le antiche religioni misteriche come anche gli antichi filosofi, ma non credendo che Gesù è il Cristo si danno a vani e perversi ragionamenti di ogni genere. Quando parlano di Dio e di Gesù, si evince che non conoscono né Dio e neppure Gesù Cristo. Stesso discorso quando parlano della Bibbia, si evince che non conoscono le Scritture, ma si evince anche che essi le contorcono per sostenere i loro perversi e vani ragionamenti. Prendete sempre come esempio gli apostoli, che credevano che Gesù era il Cristo, che conoscevano Dio e Gesù Cristo, che consideravano le Scritture ispirate da Dio e quindi la Parola di Dio, che le conoscevano e tagliavano dirittamente, e si conducevano in maniera degna di Dio: prestate attenzione a come ragionavano e parlavano, a quello che insegnavano e a come si comportavano. E confrontate il modo di ragionare e parlare, e gli insegnamenti e il modo di comportarsi di questi intellettuali con quello degli apostoli, e vi renderete conto che c’è una differenza abissale: la differenza che passa tra gli apostoli e costoro è la stessa differenza che passa tra la luce e le tenebre. Guardatevi da essi: sono degli scellerati che vogliono distruggervi e menarvi in perdizione. Il Cristianesimo che essi professano è un finto Cristianesimo, una religione ideata da Satana per fare apostatare i santi dalla fede. E’ il Cristianesimo che la Massoneria vuole fare accettare alla Chiesa di Dio tramite i suoi affiliati presenti in mezzo alle varie Chiese.

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Massoneria and tagged , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *