I complotti esistono

Nel libro degli Atti leggiamo: “Ma Saulo vie più si fortificava e confondeva i Giudei che abitavano in Damasco, dimostrando che Gesù è il Cristo. E passati molti giorni, i Giudei si misero d’accordo per ucciderlo; ma il loro complotto venne a notizia di Saulo. Essi facevan perfino la guardia alle porte, giorno e notte, per ucciderlo; ma i discepoli, presolo di notte, lo calarono a basso giù dal muro in una cesta” (Atti 9:22-25). Dunque i Giudei nel loro odio verso Paolo complottarono di ucciderlo, ma quel complotto venne a notizia di Saulo, che così scampò ad esso.
Anche oggi esistono complotti e sono di vario genere. Certamente ci sono ancora Giudei che ordiscono complotti per uccidere loro connazionali che predicano che Gesù è il Cristo, come anche complotti da parte di Giudei e Gentili – uniti nel loro odio verso Gesù Cristo – per distruggere il Cristianesimo e fare apostatare i santi dalla fede. In particolare in questo secondo caso, è sicuro che ci sono massoni coinvolti, perché l’obbiettivo dichiarato della Massoneria è distruggere il Cristianesimo, considerato da essi una religione settaria e superstiziosa che impedisce il progresso dell’umanità e la pacifica convivenza tra gli uomini. Nessuno si illuda dunque.

Vi esorto dunque a pregare Dio affinché liberi i santi dagli uomini malvagi e molesti.

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Ebrei, Ebrei Messianici, Massoneria and tagged , . Bookmark the permalink.

2 Responses to I complotti esistono

  1. Massimo says:

    Una semplice “cesta” è bastata per salvare in quella notte la vita del fratello Paolo!
    Come per il bambino Mosè bastò un “canestro” abbandonato alla corrente del Fiume. Questo è l’agire straordinario del nostro Dio! Gli uomini anche se in gran numero e all’apparenza più forti, anche se animati da un odio mortale non possono nulla contro i piani di Dio e nulla verso uomini di Dio guidati dallo Spirito Santo! Paolo eluse la guardia di quei malvagi Giudei postisi giorno e notte persino alle porte di Damasco!
    Ordiscano pure quei molti signori i loro complotti nel segreto, agiscano pure nell’ombra, ma “il Signore sa liberare i pii dalla prova e riservare gli ingiusti per la punizione nel giorno del giudizio” (2° Pietro 2:9). Preghiamo dunque Giacinto, avendo la certezza che Gesù Cristo, l’Agnello di Dio in tutto ciò è più che vincitore (Apoc. 6:2 – 17:14).

  2. fabio says:

    Pace Giacinto,Massimo
    Genesi 3:3-10 ma del frutto dell’albero che sta in mezzo al giardino Dio ha detto: Non ne dovete mangiare e non lo dovete toccare, altrimenti morirete». Ma il serpente disse alla donna: «Non morirete affatto! Anzi, Dio sa che quando voi ne mangiaste, si aprirebbero i vostri occhi e diventereste come Dio, conoscendo il bene e il male». Allora la donna vide che l’albero era buono da mangiare, gradito agli occhi e desiderabile per acquistare saggezza; prese del suo frutto e ne mangiò, poi ne diede anche al marito, che era con lei, e anch’egli ne mangiò. Allora si aprirono gli occhi di tutti e due e si accorsero di essere nudi; intrecciarono foglie di fico e se ne fecero cinture.Poi udirono il Signore Dio che passeggiava nel giardino alla brezza del giorno e l’uomo con sua moglie si nascosero dal Signore Dio, in mezzo agli alberi del giardino. Ma il Signore Dio chiamò l’uomo e gli disse: «Dove sei?». Rispose: «Ho udito il tuo passo nel giardino: ho avuto paura, perché sono nudo, e mi sono nascosto».

    Ecco a cosa porta quelli che i massoni chiamano impedimento al progresso dell’umanità, porta alla PAURA E ALLA MORTE.

    Come hai scritto Massimo il FARE DEL NOSTRO DIO l’utilizzo di mezzi semplici come quello di una cesta ci mostra la stoltezza degli uomini che a LUI continuano a ribellarsi, uomini che complottano ancora oggi in fatti ed in parole che pianificano alle spalle cercando falsi testimoni per accusare coloro che Dio ha mandato dimostrando così in loro stessi di non conoscere che Dio non ha bisogno di pianticipare come si legge in Luca 21:12-15
    Ma prima di tutto questo metteranno le mani su di voi e vi perseguiteranno, consegnandovi alle sinagoghe e alle prigioni, trascinandovi davanti a re e a governatori, a causa del MIO NOME. Questo vi darà occasione di render testimonianza. Mettetevi bene in mente di non preparare prima la vostra difesa; IO VI DARÒ LINGUA E SAPIENZA, a cui tutti i vostri avversari non potranno resistere, né controbattere.

    Qun’indicazione Gesù stesso parlerà senza che i suoi abbiano pianificato prima quello da dire. Vorrei solo a tutti coloro che complottano contro i servi di Dio ricordare quelle parole che usò Gamaliele in Atti 5:34-39 Si alzò allora nel sinedrio un fariseo, di nome Gamaliele, dottore della legge, stimato presso tutto il popolo. Dato ordine di far uscire per un momento gli accusati, disse: «Uomini di Israele, badate bene a ciò che state per fare contro questi uomini. Qualche tempo fa venne Tèuda, dicendo di essere qualcuno, e a lui si aggregarono circa quattrocento uomini. Ma fu ucciso, e quanti s’erano lasciati persuadere da lui si dispersero e finirono nel nulla. Dopo di lui sorse Giuda il Galileo, al tempo del censimento, e indusse molta gente a seguirlo, ma anch’egli perì e quanti s’erano lasciati persuadere da lui furono dispersi. Per quanto riguarda il caso presente, ecco ciò che vi dico: Non occupatevi di questi uomini e lasciateli andare. Se infatti questa teoria o questa attività è di origine umana, verrà distrutta; ma se ESSA VIENE DA DIO, NON RIUSCIRETE A SCONFIGGERLI; NON VI ACCADA DI TROVARVI A COMBATTERE CONTRO DIO;

    Naum 1,6
    Davanti al suo sdegno chi può resistere
    e affrontare il furore della sua ira?
    La sua collera si spande come il fuoco
    e alla sua presenza le rupi si spezzano.

    Pace

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *