Giuseppe Garibaldi, il massone filosatanista

Una delle tante conferme che la Massoneria è una istituzione satanica che vuole distruggere il cristianesimo.

Leggo in «Garibaldi: l’eroe fasullo dell’Italia laica e anticristiana», di Giudo Vignelli:

«Da giovane Garibaldi frequentò la Carboneria e fece parte delle organizzazioni mazziniane. Durante le sue imprese sudamericane entrò in contatto con la Massoneria: nel 1844 a Montevideo (Uruguay) si affiliò dapprima alla loggia irregolare Asilo della Virtù e poi e poi alla loggia regolare Gli Amici della Patria; frequentò a Londra la prestigiosa loggia dei Filadelfi, che lo proclamò Gran Jerofante; nel 1862 venne eletto Gran Maestro dalla prima Costituente massonica ufficiale tenutasi dopo l’unità d’Italia; infine nel 1872 il Grande Oriente d’Italia lo nominò Gran Maestro onorario a vita. Le sue simpatie per il satanismo sono testimoniate da numerosi accenni. Nel suo discorso elettorale del 22 febbraio 1867 a Firenze egli proclamò: “Come la nostra lotta coi clericali tiene oggi sospeso tutto il mondo civile, così la nostra vittoria su Dio sarà l’acclamata rivendicazione della libertà di coscienza e il trionfo della ragione sul pregiudizio”. Nel 1877 egli scrisse al poeta socialista Mario Rapisardi elogiandolo per il suo poema su Lucifero, col quale “voi avete scalzato l’idolo di tanti secoli (=Dio) e vi avete sostituito il vero (=il diavolo). Coraggioso! Possa seguirvi la nazione intera nella grand’opera di emancipazione morale da voi eroicamente iniziata. Accogliete un bacio fraterno dal vostro correligionario Giuseppe Garibaldi”.» (Garibaldi: l’eroe fasullo dell’Italia laica e anticristiana, di Giudo Vignelli)

Per una biografia di Mario Rapisardi, famoso poeta e professore universitario catanese che era massone, andate qua

Per leggere il suo infame poema «Lucifero» andate qua

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Massoneria e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.