Pensieri …

DIPENDE DA DIO

E’ scritto che Gesù disse del mondo al Padre suo: “il mondo non t’ha conosciuto” (Giovanni 17:25), e ai suoi discepoli: “non conoscono Colui che m’ha mandato” (Giovanni 15:21); perché non lo conobbero? Perché non gli fu dato di conoscerlo, secondo che disse Gesù: “niuno conosce appieno il Padre, se non il Figliuolo e colui al quale il Figliuolo avrà voluto rivelarlo” (Matteo 11:27)
E’ scritto che Gesù disse ai Giudei: “non volete venire a me per aver la vita” (Giovanni 5:40); perché non vollero andare a Gesù? Perché non gli fu dato di andare a Gesù, perché Gesù disse: “niuno può venire a me, se non gli è dato dal Padre” (Giovanni 6:65).
E’ scritto che i Giudei, sebbene Gesù avesse fatto tanti miracoli in loro presenza, pure non credevano in lui; perché non credevano in Lui? Perché “non potevano credere”, per la ragione detta da Isaia: Egli ha accecato gli occhi loro e ha indurato i loro cuori, affinché non veggano con gli occhi, e non intendano col cuore, e non si convertano, e io non li sani (cfr. Giovanni 12:37-40); quindi perché non gli era stato dato da Dio di credere in Gesù.
Quindi, ben dice Paolo che “non dipende dunque né da chi vuole né da chi corre, ma da Dio che fa misericordia.”, perchè “Egli fa misericordia a chi vuole, e indura chi vuole.” (Romani 9:16,18).
A Dio, che ha voluto salvarci, sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

«PASTORI» CHE SONO SULLA VIA DELLA PERDIZIONE

Chi si rifiuta di predicare che Gesù di Nazareth è il Cristo, non crede che Gesù è il Cristo, e se non ci crede non è nato da Dio, perché soltanto credendo che Gesù è il Cristo si nasce da Dio, secondo che è scritto: “Chiunque crede che Gesù è il Cristo, è nato da Dio” (1 Giovanni 5:1). Ed allora ciò significa che egli è un figliuolo d’ira, sulla via della perdizione. Mettete dunque alla prova gli spiriti. Torno a ripeterlo, fratelli, guardate che nelle Chiese per tutto il mondo ci sono tanti «pastori» che non sono nati da Dio, e questo spiega la ragione per cui si rifiutano di predicare la buona novella che Gesù è il Cristo, cosa che invece facevano gli apostoli (cfr. Atti 5:42) Hanno diplomi, lauree, prestigiosi curriculum, ma sono sulla via della perdizione. Non vi fate dunque ingannare dalla loro capacità oratoria, o dalla sapienza umana che sfoggiano, o dai titoli che esibiscono, e neppure da una loro eventuale gentilezza nei vostri riguardi. Essi non sono dei nostri, in quanto appartengono a quelli di fuori.

MAESTRI DI OGNI SORTA DI MENZOGNA

Prendo atto che gli anticristi – coloro che negano che Gesù è il Cristo – che ripetono del continuo che non giudicano e non vogliono fare polemica, si scagliano contro i Cristiani che sbagliano qualche congiuntivo o fanno qualche altro errore grammaticale, deridendoli e offendendoli! Ma che bravi maestri di grammatica che sono! Il fatto è che sono anche maestri di ogni sorta di menzogna. La loro fine è la perdizione. Quando moriranno quindi smetteranno di ridere perché si ritroveranno nel fuoco dell’Ades.

AMANTI DELLA SPAZZATURA

Sono dei ricercatori di spazzatura. La cercano come se cercassero l’oro. Sono proprio avidi di spazzatura. Ne hanno depositata tantissima nel loro cuore, per cui sulle loro labbra ne trovate in quantità enorme. Sto parlando di coloro che amano la sapienza di questo mondo che la Scrittura definisce “pazzia presso Dio” (1 Corinzi 3:19), che quindi sono amanti della spazzatura.

LA MASSONERIA ODIA FORTEMENTE QUESTO VERSETTO BIBLICO

Uno dei passi della Scrittura che la Massoneria odia maggiormente è questo: “Cristo è morto per i nostri peccati, secondo le Scritture” (1 Corinzi 15:3). I massoni hanno in abominio queste parole di Paolo, perché hanno in abominio la propiziazione per i nostri peccati compiuta dal nostro Signore Cristo Gesù. Ricordatevi che la Massoneria è una istituzione satanica che odia il Vangelo che annunciava l’apostolo Paolo.

SULL’OPERA DEI FALSI FRATELLI

I falsi fratelli che si infiltrano nelle Chiese cercano o di farci ricadere sotto la legge di Mosè o di affrancarci dalla legge di Cristo. Non importa dunque cosa si propongono di farci fare, la loro opera è satanica. Resistetegli dunque in faccia, non cedete alle loro imposizioni neppure per un momento, vogliono distruggervi.

SONO 300 ANNI CHE LA MASSONERIA CERCA DI DISTRUGGERE LA CHIESA DI CRISTO

Sono 300 anni che la Massoneria lotta strenuamente per cercare di distruggere il Cristianesimo e farlo sparire dalla faccia della terra. Ma come potete vedere non c’è riuscita e siamo sicuri che non ci riuscirà mai. Gesù Cristo infatti disse che le porte dell’Ades non potranno vincere la Sua Chiesa (cfr. Matteo 16:18). E alcuni secoli prima Dio aveva detto tramite il profeta Isaia: “Ecco, potranno far delle leghe; ma senza di me. Chiunque farà lega contro di te, cadrà dinanzi a te”, ed anche; “Nessun’arma fabbricata contro di te riuscirà; e ogni lingua che sorgerà in giudizio contro di te, tu la condannerai. Tal è l’eredità dei servi dell’Eterno, e la giusta ricompensa che verrà loro da me, dice l’Eterno.” (Isaia 54:15,17). A Dio dunque, che vigila sulla sua parola per mandarla ad effetto, sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

NON CON SAPIENZA DI PAROLA

L’apostolo Paolo dicendo: “Cristo non mi ha mandato a battezzare ma ad evangelizzare; non con sapienza di parola, affinché la croce di Cristo non sia resa vana” (1 Corinzi 1:17), ci ha ricordato quanto dannosi siano i discorsi persuasivi di sapienza umana per l’evangelizzazione, perché essi rendono vana la croce di Cristo. E difatti la predicazione degli apostoli non consisteva in discorsi persuasivi di sapienza umana: è sufficiente leggere il libro degli atti degli apostoli per rendersene conto. Sia dunque la predicazione degli apostoli presa ad esempio.

LA MASSONERIA EBRAICA VUOLE GIUDAIZZARE LA CHIESA

E’ in corso un tentativo da parte della potente massoneria ebraica B’nai B’rith di giudaizzare la Chiesa di Dio. Lo strumento usato per compiere questa giudaizzazione è il cosiddetto sionismo cristiano che si sta diffondendo sempre di più nelle Chiese. Vigilate dunque fratelli e opponetevi a questa macchinazione di Satana smascherandola.

LA MASSONERIA È COME …

La Massoneria si può paragonare ad un uomo malvagio di cuore ma bello d’aspetto che nel suo odio verso il marito di una donna, fa di tutto per sedurgli la moglie e rubargliela.

CRISTO SI CARICÒ DEI NOSTRI PECCATI

Cristo Gesù si caricò dei nostri peccati per liberarci da essi, infatti l’apostolo Pietro afferma che Gesù “ha portato egli stesso i nostri peccati nel suo corpo, sul legno, affinché, morti al peccato, vivessimo per la giustizia” (1 Pietro 2:24). A Cristo Gesù, il fedel testimone, il primogenito dei morti e il principe dei re della terra, “che ci ama, e ci ha liberati dai nostri peccati col suo sangue, e ci ha fatti essere un regno e sacerdoti all’Iddio e Padre suo, a lui siano la gloria e l’imperio nei secoli dei secoli. Amen.” (Apocalisse 1:5-6).

LA TESTIMONIANZA DI DIO

Io annuncio la testimonianza di Dio, “e la testimonianza di Dio è quella ch’Egli ha resa circa il suo Figliuolo. Chi crede nel Figliuol di Dio ha quella testimonianza in sé; chi non crede a Dio l’ha fatto bugiardo, perché non ha creduto alla testimonianza che Dio ha resa circa il proprio Figliuolo. E la testimonianza è questa: Iddio ci ha data la vita eterna, e questa vita è nel suo Figliuolo. Chi ha il Figliuolo ha la vita; chi non ha il Figliuolo di Dio, non ha la vita” (1 Giovanni 5:9-12). Beati dunque coloro che hanno questa testimonianza in sè.

SOLTANTO IN QUESTA MANIERA

Il mondo non ha conosciuto Dio con la propria sapienza (cfr. 1 Corinzi 1:21), perché lo si può conoscere soltanto in questa maniera: credendo nella Buona Novella che Gesù è il Cristo.

PERCHÉ NOI CRISTIANI NON ABBIAMO COMUNIONE CON GLI EBREI

Elio Toaff (1915-2015), quando era rabbino capo di Roma, durante un’intervista rilasciata a La Repubblica nel 1992, alla seguente domanda: «Ma in cosa consiste la grande ferita teologica tra cristianesimo e ebraismo?» rispose così: «Nel Messia chiaramente, loro ci credono e noi no. E non si possono fare passi in questo senso. Se noi riconoscessimo la funzione messianica di Gesù, non saremmo più ebrei. Noi siamo rimasti quel che eravamo anche dopo Cristo. Non ci siamo dissolti, non ci siamo convertiti. Siamo continuati ad esistere al di là della “croce”, non ci siamo accontentati di essere definiti solo come premessa alla religione cristiana, abbiamo invece un’ autonomia completa sul piano teologico» (http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1992/08/01/ma-il-muro-tra-noi-non-cadra.html)
Dunque, ciò che impedisce ogni comunione spirituale tra noi discepoli di Gesù Cristo e gli Ebrei è il fatto che noi crediamo che Gesù di Nazareth è il Messia (o Cristo) e loro rifiutano di crederci. Per cui noi abbiamo la luce della vita, mentre essi camminano nelle tenebre. Per noi Gesù è una pietra angolare, eletta e preziosa; ma per loro è una pietra d’inciampo e un sasso d’intoppo; “essi, infatti, essendo disubbidienti, intoppano nella Parola; ed a questo sono stati anche destinati” (1 Pietro 2:8).

E’ MIO DOVERE …

E’ mio dovere difendere il Vangelo che Paolo ricevette per rivelazione di Gesù Cristo e mediante il quale noi siamo salvati.

BEATI SONO SOLTANTO COLORO CHE MUOIONO IN CRISTO

Coloro che muoiono in Cristo sono beati perché entrano nel regno dei cieli dove si riposano, secondo che è scritto: “Beati i morti che da ora innanzi muoiono nel Signore. Sì, dice lo Spirito, essendo che si riposano dalle loro fatiche, poiché le loro opere li seguono.” (Apocalisse 14:13). Ma coloro che muoiono nei loro peccati non sono affatto beati, in quanto scendono in un luogo di tormento chiamato Ades dove c’è il fuoco (cfr. Luca 16:19:31).

VOGLIO CHE SAPPIATE CHE …

Voglio che sappiate che avete la vita eterna, voi che credete nel Signore Gesù Cristo. Perché è scritto: “Chi crede nel Figliuolo ha vita eterna” (Giovanni 3:36).

PARLANO CONTRO GLI APOSTOLI ANZICHÉ CONTRO I MASSONI

Oggi, purtroppo, in seno a tante Chiese si sente parlare contro gli apostoli anziché contro i massoni; contro la dottrina degli apostoli anziché contro la dottrina della Massoneria. La ragione? Sono Chiese massonizzate! Uscite e separatevi da esse.

CHIESE PRONTE AD ACCETTARE L’ANTICRISTO CHE DEVE VENIRE

Molte Chiese si stanno preparando ad accettare l’anticristo quando sarà manifestato. Lo spirito dell’anticristo infatti tramite la Massoneria è penetrato in queste Chiese e le sta dirigendo e spingendo in quella direzione. Queste Chiese, infatti, come tutti possono constatare, chiamano fratelli o cristiani gli anticristi che sono in mezzo a loro; e i massoni sono degli anticristi in quanto negano che Gesù è il Cristo (cfr. 1 Giovanni 2:22). Se dunque queste Chiese accettano i massoni, che sono degli anticristi, e non oppongono nessuna resistenza alla Massoneria – anzi si scagliano contro quei Cristiani che invece condannano la Massoneria ed esortano le Chiese a togliere i massoni dal loro mezzo – è evidente che accetteranno anche l’anticristo che deve venire! Fratelli, i tempi sono difficili. State saldi nella fede. Vegliate e pregate. Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

PER NON RENDERE VANA LA CROCE DI CRISTO

Il Vangelo (cfr. 1 Corinzi 15:1-11) non va predicato con sapienza di parola altrimenti si rende vana la croce di Cristo (cfr. 1 Corinzi 1:17). Il Vangelo va predicato esattamente come lo predicavano gli apostoli di Cristo Gesù, cioè “con potenza, con lo Spirito Santo e con gran pienezza di convinzione” (1 Tessalonicesi 1:5). Quindi siano messi al bando i discorsi persuasivi di sapienza umana, che sono discorsi pomposi e vacui. Che si predichi con ogni franchezza “Gesù Cristo e Lui crocifisso” (1 Corinzi 2:2), potenza di Dio e sapienza di Dio per quelli che sono sulla via della salvezza.

NON MI VERGOGNO DEL VANGELO DI PAOLO

Non mi vergogno di predicare il Vangelo di Paolo (cfr. 1 Corinzi 15:1-11; Romani 16:25;2:16; 2 Timoteo 2:8), apostolo e dottore dei Gentili per volontà di Dio, il Creatore di tutte le cose: che è l’Evangelo della gloria del beato Iddio (cfr. 1 Timoteo 1:11), che Paolo ricevette per rivelazione di Gesù Cristo (cfr. Galati 1:12). Esso “è potenza di Dio per la salvezza d’ogni credente; del Giudeo prima e poi del Greco; poiché in esso la giustizia di Dio è rivelata da fede a fede, secondo che è scritto: Ma il giusto vivrà per fede” (Romani 1:16-17).

«PASTORI» NON NATI DA DIO

Esistono Chiese condotte da non credenti? Sì, ce ne sono e sono pure tante. Tanti sedicenti pastori infatti non sono nati da Dio, non sanno neppure cosa significa essere nati da Dio. Infatti non parlano mai della nuova nascita di cui ha parlato Gesù a Nicodemo, come neppure della loro nuova nascita. Ad alcuni di loro il massimo che gli puoi sentire dire è che hanno fatto una esperienza con il Signore, ma non si capisce mai di che esperienza stiano parlando, perché non te lo dicono. E poi ci sono pure quelli che parlano di nuova nascita ma gli danno un significato esoterico, per cui chi li ascolta ha l’impressione che stiano parlando della nuova nascita di cui parla la Scrittura quando invece parlano di una esperienza che nulla ha a che fare con il nascere da Dio. Ma messi alla prova, sia i primi che i secondi, palesano in maniera evidente che non sono nati da Dio. D’altronde il loro parlare e il loro operare mostrano che non sono nuove creature. Essi sono dunque morti nei loro falli e nei loro peccati, ai quali si abbandonano seguendo l’andazzo di questo mondo, seguendo il principe della potestà dell’aria, di quello spirito che opera al presente negli uomini ribelli.

UN GIORNO SMETTERETE DI RIDERE

Il giorno che voi schernitori morirete, voi che schernite coloro che credono che Gesù è il Cristo, che temono Dio e tremano nel Suo cospetto osservando i comandamenti che gli apostoli ci hanno dato per la grazia di Dio, vi accorgerete di avere vissuto una vita vana e di esservi illusi. Vi ritroverete infatti nel fuoco dell’inferno, a piangere e stridere i denti. Là dunque smetterete di ridere, di raccontare barzellette contro i santi, di farvi beffe della Parola di Dio.

PAROLE INCORAGGIANTI

Queste sono le parole incoraggianti di due sorelle anziane che ricordiamo con piacere e gratitudine a Dio: «Tenete duro!», e «Andiamo avanti con Gesù!». A Dio sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

L’OPERA DISTRUTTIVA DELLA MASSONERIA NELLE DENOMINAZIONI EVANGELICHE

Quando un credente membro di una Chiesa ADI da molti anni ti telefona e ti dice con tristezza mista ad indignazione che non avrebbe mai immaginato che le Chiese ADI un giorno si riducessero nello stato in cui si trovano (sotto l’aspetto dottrinale e morale), hai un’ulteriore conferma di quanto sia distruttiva l’opera della Massoneria nelle denominazioni evangeliche. E il peggio deve ancora arrivare .. d’altronde quando una Chiesa decide di ubbidire agli uomini anziché a Dio un abisso chiamerà un altro abisso … verso la perdizione.

NON SONO PIÙ …

Non sono più un incredulo perché Dio mi ha dato di credere nel Suo Figliuolo Gesù Cristo; non sono più un figliuolo d’ira, perché Dio di sua volontà mi ha rigenerato mediante la parola della Buona Novella; non sono più un nemico di Dio perché Dio mi ha riconciliato con Sé mediante la morte di Cristo Gesù; non cammino più nelle tenebre perché Dio mi ha illuminato. A Dio dunque sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

RIPOSANO SOLO I GIUSTI

Solo coloro che muoiono in Cristo entrano nel riposo di Dio e si riposano dunque dalle loro fatiche. Per tutti gli altri, cioè coloro che muoiono nei loro peccati, c’è il tormento in mezzo al fuoco dell’Ades. Nessuno si illuda.

EGLI CI CONFERMA

Benedetto sia l’Iddio e Padre del nostro Signore Gesù Cristo perché nella sua fedeltà ci conferma in ogni opera buona ed in ogni buona parola.

CONSERVALO IN SANTITÀ ED ONORE

Il tuo corpo è il tempio dello Spirito Santo, per cui sei chiamato a conservarlo in santità ed onore per glorificare Dio in esso, secondo che è scritto: “E non sapete voi che il vostro corpo è il tempio dello Spirito Santo che è in voi, il quale avete da Dio, e che non appartenete a voi stessi? Poiché foste comprati a prezzo; glorificate dunque Dio nel vostro corpo” (1 Corinzi 6:19-20)

I SUICIDI VANNO ALL’INFERNO

Molti sono a favore del suicidio: sono per la libertà al suicidio! Tanto Dio – dicono – è misericordioso, è amore, e non farà mancare la sua misericordia e il suo amore anche a coloro che si uccidono! Costoro sono persone riprovate quanto alla fede, la cui stoltezza ormai è manifesta a tutti, che andranno di male in peggio, seducendo ed essendo sedotti (cfr. 2 Timoteo 3:13). Nessuno si illuda, i suicidi vanno nell’Ades, nel fuoco. Non c’è alcuna salvezza per loro. Uscite e separatevi dunque da quelle Chiese che giustificano il suicidio e insegnano che i suicidi vanno in paradiso. Perché queste Chiese hanno rigettato la dottrina degli apostoli.

SIA BENEDETTO IDDIO

Benedetto sia l’Iddio e Padre del nostro Signore Gesù Cristo perché ci fa giacere in verdeggianti paschi, ci guida lungo le acque chete, ci ristora l’anima, e ci conduce per sentieri di giustizia, per amor del suo nome (cfr. Salmo 23:2-3)

MA LO AVETE NOTATO?

Ma avete notato che alcuni difendono strenuamente (coprendosi di ridicolo) le ADI dall’accusa di essere colluse sin dal dopoguerra con la Massoneria (accusa documentata e quindi per niente inventata), ma non difendono affatto Gesù Cristo dagli attacchi che la Massoneria gli lancia da 300 anni (attacchi massonici anche questi documentati e quindi per niente inventati)? Evidentemente si sono convertiti alle ADI e non a Gesù Cristo: amano le ADI anziché Gesù Cristo! Costoro odorano fortemente di Massoneria.

SI SONO CONVERTITI AD UNA ORGANIZZAZIONE RELIGIOSA

Sono molti quelli che oggi si sono convertiti ad una denominazione evangelica, e non a Cristo. E che sia così è manifesto dal fatto che essi vivono non per Cristo ma per la loro organizzazione: quello che compiono non lo fanno alla gloria di Dio ma alla gloria della loro organizzazione.

SUI DOTTORI FATTI DALLA MASSONERIA

Guardatevi dai dottori fatti dalla Massoneria, sono dei falsi dottori e quindi portatori di eresie di perdizione.

E’ NORMALE

E’ normale che per coloro che non hanno occhi per vedere e né orecchie per udire, io sia un seduttore: essi sono ciechi e sordi! Anche di Gesù dicevano che era un seduttore! E chi erano coloro che lo dicevano? Quei Giudei che erano stati indurati da Dio “secondo che è scritto: Iddio ha dato loro uno spirito di stordimento, degli occhi per non vedere e degli orecchi per non udire, fino a questo giorno” (Romani 11:8)

ABORRITELE

Le eresie distruttive che insegnano i falsi dottori (cfr. 2 Pietro 2:1) hanno il potere di incatenare le anime e menarle in perdizione. Aborritele

CHIESE MESSE SOTTOSOPRA

Molte Chiese proclamano che vogliono mettere sottosopra il mondo come fecero gli apostoli! Ma i fatti mostrano che è il mondo ad avere messo sottosopra queste Chiese, infatti per queste Chiese è come se gli apostoli non fossero mai esistiti, in quanto ne hanno rigettato la dottrina e l’esempio.

NON ESISTE IL DIRITTO AL SUICIDIO

Non esiste il diritto al suicidio perché non esiste il diritto all’omicidio, esiste invece il dovere di non uccidere, in quanto è scritto: “Non uccidere” (Esodo 20:13). I suicidi sono omicidi e la loro parte sarà quindi nello stagno ardente di fuoco e di zolfo (cfr. Apocalisse 21:8). Questo è quello che dice la Parola di Dio. Chi dunque ha orecchi da udire, oda.

DENARO, POTERE E PIACERE!

Molti che si dicono Cristiani nella loro vita hanno come fine quello di arricchire, diventare potenti secondo il mondo e divertirsi. Ecco per che cosa vivono costoro; per il denaro, il potere e il piacere! Essi sono quelli dei quali la Scrittura afferma che camminano da nemici della croce di Cristo, la loro fine è la perdizione, il loro dio è il ventre, e la loro gloria è in quel che torna a loro vergogna; per cui è gente che ha l’animo alle cose della terra (cfr. Filippesi 3:18-19). Costoro “fanno professione di conoscere Iddio; ma lo rinnegano con le loro opere, essendo abominevoli, e ribelli, e incapaci di qualsiasi opera buona” (Tito 1:16). Non mettetevi con essi, perché “il compagno degli insensati diventa cattivo” (Proverbi 13:20).

NON CI CREDONO

Esiste un grosso problema in mezzo alle Chiese: molti non credono a quello che sta scritto. Gli puoi citare tutti i passi biblici che vuoi, non ci credono. C’è molta incredulità nella Parola di Dio. E per mascherare la loro incredulità ricorrono a ragionamenti vani di ogni genere.

… A GUISA DI LANA

Com’è scritto: «Egli dà la neve a guisa di lana» (Salmo 147:16). Quanto sono meravigliose le opere di Dio! Nessuno è pari al nostro Dio! Egli è il Creatore di tutte le cose. A Lui sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

UNA NOTIZIA VERA

È una notizia vera, ma pochi ci credono. E’ la Buona Notizia che Gesù è il Cristo, tramite la quale siamo stati salvati dai nostri peccati. Noi ci abbiamo creduto perché Dio ci ha dato di credere nel Signore Gesù Cristo. A Dio sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

LA BUONA NOVELLA CHE GESÙ È IL CRISTO ANNUNCIATA AL MONDO

Degli apostoli viene detto che “ogni giorno, nel tempio e per le case, non ristavano d’insegnare e di annunziare la buona novella che Gesù è il Cristo.” (Atti 5:42). La buona novella che Gesù è il Cristo è potenza di Dio per la salvezza di ognuno che crede. Quindi vi esorto a ravvedervi e a credere in Gesù Cristo.

LA REMISSIONE DEI PECCATI ANNUNCIATA AL MONDO

La remissione dei propri peccati l’uomo la può ottenere soltanto credendo in Gesù Cristo. Infatti – dice la Scrittura – “di lui attestano tutti i profeti che chiunque crede in lui riceve la remission de’ peccati mediante il suo nome” (Atti 10:43). Ravvedetevi dunque e credete in Gesù Cristo, altrimenti morirete nei vostri peccati andandovene all’inferno.

PRIMA DELLA FONDAZIONE DEL MONDO

Gesù di Nazareth è l’Agnello di Dio senza macchia né difetto che fu preordinato da Dio prima della fondazione del mondo ad essere immolato sulla croce per compiere la propiziazione dei nostri peccati. Sì, sulla croce Egli portò i nostri peccati nel suo corpo, affinché fossimo purificati da essi e riconciliati con Dio. A Lui siano la gloria e l’onore nei secoli dei secoli. Amen

E SE LO DICESSERO DI FRANCESCO TOPPI?

Io sono persuaso che se un pastore di una Chiesa pentecostale non associata alle ADI dicesse pubblicamente da un pulpito questa menzogna: «Francesco Toppi, l’ex presidente delle ADI, si è suicidato», e questa menzogna potesse essere sentita in un video o in un audio su internet, vedreste su tutti i siti internet, su tutti i blog e su tutte le bacheche Facebook di Chiese ADI e di pastori ADI dure parole di riprensione e di biasimo verso quel pastore che ha proferito quella menzogna su Toppi. Si arrabbierebbero come mai hanno fatto prima, ed esprimerebbero tutta la loro rabbia in difesa di Toppi. Ma se un pastore dice pubblicamente la stessa menzogna su Gesù Cristo, ossia dice: «Gesù Cristo si è suicidato!» allora i pastori ADI non si scompongono più di tanto. Non gli interessa, ti dicono che loro non vogliono fare polemica, che loro non predicano contro nessuno, che loro pensano ad evangelizzare, etc. Eppure essi si definiscono servitori di Gesù! Non è inquietante tutto ciò? Non vi fa rabbrividire ciò? Non vi fa riflettere ciò? Pensateci bene, fratelli, e capirete chi sono tanti sedicenti pastori! E’ così evidente infatti che tanti sedicenti pastori non servono Gesù, ma così evidente che non si può non vedere ciò.
Io credo quindi che Dio abbia permesso che un pastore pentecostale abbia detto questa cosa blasfema contro Gesù (cioè: « Gesù si è suicidato!») non molti giorni fa, per mettere alla prova quelli che si dicono pastori, a prescindere la denominazione di appartenenza, per fare vedere che tanti pastori non sono servi di Gesù. Un servitore di Gesù infatti si leva in favore del suo padrone confutando le menzogne che vengono dette contro di lui. Ma evidentemente questi hanno un altro padrone, e noi sappiamo qual è il loro padrone, MAMMONA! Ci tengo a precisare che avverrebbe la stessa cosa se la stessa menzogna fosse detta del presidente di un’altra denominazione! Ho preso le ADI solo come esempio!
Chi ha orecchi da udire, oda

I MINISTRI DI SATANA VOGLIONO UCCIDERE IL CRISTIANESIMO

Togliere al Cristianesimo la predicazione di Cristo e Lui crocifisso, potenza e sapienza di Dio, è come togliere ad un uomo il cuore, e quindi significa ucciderlo! Vigilate, fratelli, perché Satana ha introdotto nella Chiesa i suoi ministri, che si propongono di uccidere il Cristianesimo facendo rigettare ai Cristiani la parola della croce!

BENEDETTO SIA IDDIO!

Anche oggi vogliamo benedire Dio, il Padre del nostro Signore Gesù Cristo, perché è buono, perché la sua benignità dura in eterno. Benedetto sia Iddio! (Salmo 68:35)

NON C’È SALVEZZA FUORI DI GESÙ CRISTO

Se l’uomo potesse essere giustificato per mezzo delle opere della legge di Mosè, od osservando i precetti dell’Islam, o quelli del Buddismo, o quelli del Confucianesimo, o quelli dello Shintoismo, o di altre religioni, questo significherebbe che Cristo è morto inutilmente. Badate a voi stessi dunque, fratelli, e non seguite coloro che insegnano che c’è salvezza all’infuori di Cristo Gesù, perché essi sono dei seduttori. L’apostolo Pietro, parlando di Gesù Cristo il Nazareno, disse molto chiaramente: “E in nessun altro è la salvezza; poiché non v’è sotto il cielo alcun altro nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad esser salvati” (Atti 4:12), e lo disse a dei Giudei, quindi a persone che si basavano sulle opere della legge di Mosè per la loro salvezza! Nessuno vi seduca con vani ragionamenti. Ma riflettete, se la Scrittura afferma che “per le opere della legge nessuno sarà giustificato al suo cospetto” (Romani 3:20), è inconcepibile pensare che gli uomini possano essere giustificati osservando i precetti dell’Islam, o di qualunque altra religione. L’uomo è giustificato soltanto per mezzo della fede in Gesù Cristo (cfr. Galati 2:16). Non c’è dunque una giustificazione che si può ottenere senza la fede in Cristo. Non c’è salvezza fuori di Gesù Cristo.

LIBRI PIENI DI DOTTRINE DI DEMONI

Viene il mal di testa a leggere gli scritti dei teologi massoni o in odore di massoneria … credetemi sono veramente diabolici. Hanno dei curriculum questi personaggi famosi che riempiono pagine e pagine, ma credetemi quando si leggono i loro libri si avverte subito che li hanno scritti sotto l’impulso dello spirito dell’anticristo. Sono pieni di eresie, di dottrine di demoni!

LA FEDE NELLA VERITÀ

La fede degli eletti di Dio (cfr. Tito 1:1) è la fede nella verità che è in Cristo Gesù (cfr. 2 Tessalonicesi 2:13) mediante la quale essi sono stati salvati per la grazia di Dio (cfr. Efesini 2:8). A Dio dunque, che ci ha dato la fede nella verità, sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

GLI IMPOSTORI NON VOGLIONO IMITARE PAOLO

Gli impostori, che si travestono da servi di Dio, non si pongono come esempio da imitare l’apostolo Paolo. Anzi esortano a non imitare Paolo sia esplicitamente che implicitamente, il che significa che esortano a non imitare Cristo, perché Paolo era un imitatore di Cristo (cfr. 1 Corinzi 11:1). Costoro sono uomini malvagi che camminano da nemici della croce di Cristo, il cui dio è il loro ventre, la cui fine è la perdizione, gente che ha l’animo alle cose della terra e che si gloria di quello che torna a loro vergogna (cfr. Filippesi 3:18-19).

IL VELO

La donna, quando prega o profetizza, deve, a motivo degli angeli, avere sul capo un segno dell’autorità da cui dipende, e questo segno è il velo. Se non lo mette disonora il suo capo che è l’uomo (cfr. Corinzi 11:1-16)

IL VANGELO DELLA MASSONERIA È UN ALTRO VANGELO

Il Vangelo della Massoneria è un altro Vangelo, che va dunque rigettato e smascherato. Coloro che lo annunziano sono anatema. Guardatevi da essi, sono degli anticristi.

RIFLETTI …

Se tutte le cose sono venute all’esistenza e sono state create per volontà di Dio (cfr. Apocalisse 4:11), ciò vuol dire che Dio può fare tutto quello che vuole. Dio infatti dice: “Il mio piano sussisterà, e metterò ad effetto tutta la mia volontà” (Isaia 46:10). E quindi se Dio vuole fare grazia a qualcuno, per certo gli farà grazia. Lui infatti lo ha detto: “Farò grazia a chi vorrò far grazia” (Esodo 33:19). Noi gli crediamo! Ma noi crediamo anche alla Scrittura che dice che Dio “indura chi vuole” (Romani 9:18).

UNA FALSA DOTTRINA CHE STA ILLUDENDO TANTI

E’ una falsa dottrina che sotto l’impulso della Massoneria si è diffusa molto in mezzo alle Chiese: sostiene che gli uomini possono salvarsi senza ravvedersi e credere nel Vangelo, per cui senza credere in Cristo Gesù. Non importa dunque in cosa credono, perché se si comportano bene saranno salvati ugualmente. Questa falsa dottrina ha illuso e sta illudendo tanti! In questo preciso momento infatti coloro che sono morti e che avevano pensato di essere salvati senza ravvedersi e credere in Cristo, sono nelle fiamme dell’inferno. Guardatevi dunque da questa falsa dottrina.

CHE STOLTEZZA NEGARLO!

Negare che la terra trema per l’ira di Dio (cfr. Geremia 10:10), significa rifiutarsi di credere a quello che dice e fa Dio. Che stoltezza negarlo! Ma si sa … “la stoltezza occupa posti altissimi” (Ecclesiaste 10:6) ….anche nelle denominazioni evangeliche!

DIO GUASTERÀ CHI GUASTA IL TEMPIO DI DIO

Un monito rivolto a coloro che guastano la vigna di Dio, che è il tempio di Dio. Sappiate che Dio guasterà voi, perché è scritto: “Se uno guasta il tempio di Dio, Iddio guasterà lui” (1 Corinzi 3:17).

SE NON LO CREDI, MORIRAI NEI TUOI PECCATI

Sappi che se rifiuti di credere che Gesù di Nazareth è il Cristo, e quindi che è morto sulla croce per i nostri peccati secondo le Scritture, che fu seppellito, e che il terzo giorno risuscitò dai morti secondo le Scritture, apparendo ai suoi discepoli (cfr. 1 Corinzi 15:1-11); tu morirai nei tuoi peccati, e te ne andrai quindi nelle fiamme dell’inferno. Questa infatti è la sorte che attende gli increduli.

INCORAGGIAMENTO

Una parola di incoraggiamento per coloro che si affaticano nel Signore: “Ma voi, siate forti, non vi lasciate illanguidire le braccia, perché l’opera vostra avrà la sua mercede” (2 Cronache 15:7). La grazia del Signor nostro Gesù Cristo sia con voi

EREDE DI TUTTE LE COSE, SEDUTO ALLA DESTRA DELLA MAESTÀ

«Iddio, dopo aver in molte volte e in molte maniere parlato anticamente ai padri per mezzo de’ profeti, in questi ultimi giorni ha parlato a noi mediante il suo Figliuolo, ch’Egli ha costituito erede di tutte le cose, mediante il quale pure ha creato i mondi; il quale, essendo lo splendore della sua gloria e l’impronta della sua essenza e sostenendo tutte le cose con la parola della sua potenza, quand’ebbe fatta la purificazione dei peccati, si pose a sedere alla destra della Maestà ne’ luoghi altissimi, diventato così di tanto superiore agli angeli, di quanto il nome che ha eredato è più eccellente del loro.» (Ebrei 1:1-4). A Cristo Gesù siano la gloria e l’imperio nei secoli dei secoli. Amen

LO STESSO VANGELO

I ministri del Vangelo annunciano lo stesso Vangelo che annunciavano gli apostoli (cfr. 1 Corinzi 15:1-11)

SIATE SANTI

Considerate la santità di Dio, e procacciate la santificazione nel timore di Dio. Dice infatti Dio: “Siate santi perché io, l’Eterno, l’Iddio vostro, son santo (Levitico 19:2)

IRREPRENSIBILI

Studiamoci di essere trovati agli occhi del Signore irreprensibili nella pace e nell’amore.

DIO SI PRENDE CURA DI NOI

Quando diciamo che Dio si prende cura di noi, intendiamo anche dire che Dio ci corregge affinché siamo partecipi della sua santità. Se infatti non ci correggesse non sarebbe un Dio che si prende cura di noi. A Dio sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Esortazioni, Meditazioni and tagged , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *