Alcune domande per alcuni membri delle Chiese Evangeliche non Pentecostali

Mi sto domandando come mai non affrontate l’argomento Massoneria. Non avete niente da dire? Neppure una parola? Come mai? Eppure è un argomento che ha a che fare con il Protestantesimo, ed è peraltro molto attuale. Eppure la Massoneria – che ha tanti affiliati facenti parti delle Chiese Evangeliche – va contro i principi della Riforma di Sola Scriptura, Sola Fide, Sola Gratia, Solus Christus, e Soli Deo Gloria!!! Li contrasta tutti e cinque in maniera aperta e netta! Come mai siete pronti a parlare – e con quale franchezza! – contro quei Pentecostali che insegnano eresie e che sono degli operatori di scandali, ma state in silenzio sui tanti pastori, predicatori e teologi massoni presenti in mezzo alle Chiese Protestanti di tutto il mondo, compresa l’Italia? Non avete niente da dire sulla doppia appartenenza? Non avete niente da dire sulla presenza del gran maestro Stefano Bisi del Grande Oriente d’Italia presso l’Aula Sinodale della Casa Valdese di Torre Pellice nel mese di giugno del 2016 (http://www.grandeoriente.it/repubblica70-a-torre-pellice-il-gran-maestro-bisi-con-i-valdesi-un-percorso-comune-per-una-legge-sulla-liberta-di-coscienza/)? Perché non dite che la Massoneria è da Satana, che i principi massonici di libertà, fratellanza e uguaglianza sono principi satanici, che un Cristiano non può essere un massone, e che i massoni vanno tolti di mezzo alle Chiese essendo adoratori e servitori del Grande Architetto Dell’Universo (G.A.D.U.), che è Satana?

Foto: da sinistra, Paolo Castellina (Chiesa Evangelica Riformata), Leonardo De Chirico (Chiesa Breccia di Roma, Riformata Battista), Nazzareno Ulfo (Chiesa Cristiana Evangelica Sola Grazia di Caltanissetta, Riformata Battista), Nicola Martella (Chiesa dei Fratelli)

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Massoneria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.