Si rifiutano di predicare la parola della croce

Molti sono quelli che si rifiutano di predicare la parola della croce che annunciavano gli apostoli, e questo perché rifiutano di credere che gli uomini sono nemici di Dio nella loro mente e nelle loro opere malvagie e perciò hanno bisogno di essere riconciliati con Dio, riconciliazione che può avvenire soltanto credendo nella parola della croce; perché rifiutano di credere che come sotto la legge era necessario lo spargimento del sangue di animali per compiere l’espiazione dei peccati del popolo (sangue che però non rendeva perfetti quanto alla coscienza coloro che si accostavano a Dio, perché è impossibile che il sangue di tori e di becchi tolga i peccati), così si è reso necessario lo spargimento di sangue da parte di Cristo affinché noi ottenessimo la purificazione dei peccati, cioè affinché la nostra coscienza fosse purificata con il suo sangue dalle opere morte che la contaminavano; perché rifiutano di credere che Gesù di Nazareth è l’Agnello di Dio ben preordinato prima della fondazione del mondo ad essere immolato per le nostre colpe, e quindi non credono che Dio aveva innanzi determinato che Egli morisse per i nostri peccati ucciso dai Giudei. Costoro quindi negano che Gesù è il Cristo, e quindi rigettano la Parola della Buona Novella mediante la quale noi siamo rigenerati e salvati. Sono degli anticristi, guardatevi da essi.

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Confutazioni and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *