Gesù è il Cristo

Gesù il Nazareno preesisteva al suo concepimento (nel principio era con Dio Padre ed era Dio); fu generato dallo Spirito Santo nel seno di una vergine; partecipò del sangue e della carne e quindi venne in carne simile a carne di peccato e dunque era un uomo; in Lui abitava corporalmente tutta la pienezza della Deità e quindi era Dio; fu unto di Spirito Santo dopo essere stato battezzato da Giovanni nel Giordano; predicò il Vangelo del Regno ed ammaestrò i suoi discepoli; guarì gli ammalati, cacciò i demoni, mondò i lebbrosi, e risuscitò i morti perché Dio era con lui; non peccò mai pur essendo stato tentato come ciascuno di noi; fu odiato dal mondo senza ragione; morì per i nostri peccati ucciso dai Giudei e risuscitò corporalmente il terzo giorno affinché si adempissero le Scritture secondo le quali il Cristo (cioè l’Unto promesso ab antico dal solo vero Dio) sarebbe stato trafitto a motivo delle nostre trasgressioni, fiaccato a motivo delle nostre iniquità, e non sarebbe stato lasciato nell’Ades e la sua carne non avrebbe veduto la corruzione; e dopo essere apparso ai suoi discepoli fu assunto in cielo alla destra di Dio. Noi abbiamo creduto che Lui è il Cristo che doveva venire nel mondo per compiere l’espiazione dei nostri peccati, e mediante la fede nel suo nome abbiamo ottenuto la remissione dei peccati e la vita eterna, perché “in nessun altro è la salvezza; poiché non v’è sotto il cielo alcun altro nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad esser salvati” (Atti 4:12)

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Gesù Cristo, Insegnamenti and tagged , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *