«La Farina del Diavolo»: il massone ed agente della CIA Frank Bruno Gigliotti nella storia delle ADI nel dopoguerra secondo lo storico Mark Hutchinson

Il libro si intitola «Religions, Nations, and Transnationalism in Multiple Modernities» e gli autori sono Patrick Michel,Adam Possamai, Bryan S. Turner, ed è stato pubblicato quest’anno (2017).

In questo libro c’è un capitolo intitolato «“La Farina del Diavolo”: Transnational Migration and the Politics of Religious Liberty in Post-War Italy» (‘La Farina del Diavolo’: Migrazione Trasnazionale e la Politica della Libertà Religiosa nell’Italia del Dopo-Guerra), del 2014 (quindi due anni dopo che è uscito il mio libro «La Massoneria Smascherata»), il cui autore è lo storico Mark Hutchinson (che si occupa della storia dei movimenti pentecostale e carismatico, dei movimenti evangelici globali, e di globalizzazione e religione)

Chi vuole leggere il suo curriculum e le sue pubblicazioni vada qua ed anche qua

Ebbene, questo storico parla dell’opera del massone ed agente della CIA Frank Bruno Gigliotti in relazione alla storia delle ADI nel dopoguerra. ASSOLUTAMENTE DA LEGGERE. Vi dico solo che fa notare alcune cose interessanti sulla storia delle ADI e sull’opera di Gigliotti, che spiegano il titolo da lui dato a questo suo scritto. L’autore infatti dice in merito ad esso: «E’ un detto popolare, che, per intero, dice: ‘La farina del diavolo va tutta in crusca’ … che indica che motivazioni miste producono fini imprevedibili» (pag. 37), ma spiegato meglio il detto vuole dire «che tutto ciò che viene ottenuto in modo disonesto non darà mai buoni frutti» (http://www.proverbi-italiani.com/cerca-285-L.html). E la storia delle ADI – come ho dimostrato ampiamente in questi anni – questo lo sta a dimostrare. Leggete, leggete «La Farina del diavolo» (in inglese), la cui versione originale fu letta al “Religion, Nation(alism) and Transnationalism Symposium,” del 9 luglio, 2014, tenutosi presso la University of Western Sydney!!

Due pagine del suo articolo che in pdf è di 29 pagine (comprese le note ecc.)

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Assemblee di Dio in Italia, Massoneria and tagged , , , . Bookmark the permalink.

One Response to «La Farina del Diavolo»: il massone ed agente della CIA Frank Bruno Gigliotti nella storia delle ADI nel dopoguerra secondo lo storico Mark Hutchinson

  1. Massimo says:

    Giacinto, che potremmo saperne noi di tante e così remote malefatte se non ti fosse stato dato dal Signore di conoscerle per poi farle a noi conoscere… di queste realtà/verità sinora ben celate da chi ne aveva e pare abbia tuttora interesse e facoltà di continuare a farlo!
    Ma sia ringraziato il Signore “poichè non c’è niente di nascosto che non debba essere scoperto, nè di occulto che non debba essere conosciuto.” (Matteo 10:26).
    Quindi : “La farina del Diavolo va tutta in crusca”.
    Del resto ben scrive il profeta :”Guai a colui che avido d’illecito guadagno per la sua casa, per mettere il suo nido in alto e scampare alla mano della sventura!” (Abacuc 2:9) E ancora :”Non è forse il Volere del Signore che i popoli si affatichino per il fuoco e le nazioni si stanchino per nulla?” (Abacuc 2:13).
    Qual’erano nel 1947 le loro motivazioni miste, o peggio mascherate? Qual’era il vero guadagno che cercavano certuni ? : in denaro per Mammona o in anime per il Signore? e sussistendo tuttora, quali saranno i reali interessi, quale il profitto e a favore di chi?
    Ma come le parole di una vecchia canzone che ascoltavo in certi ambienti cattolici a suo tempo, temo Giacinto che da parte loro, dei vertici delle Adi intendo, ma anche di quelli un pò più in giù : ” risposta non c’è o forse chi lo sa perduta nel vento sarà”.
    Ad alcuni è bastato saperne molto di meno per farsì che si destassero e se ne uscissero come me, altri ci vorrà ancora un pò di più di tempo, ma per la maggior parte di loro temo che potrebbe anche accadere quanto è successo in Genesi 19:12-14. Eh sì, sì… : “Alzatevi, uscite da questo luogo, perchè il Signore sta per distruggere la città. Ma ai suoi generi parve che volesse scherzare”, o magari com’è scritto in Apocalisse 18:4 : “Uscite da essa o popolo mio..” , ma non faranno un bel nulla, a loro parrà che sia una burla, uno scherzo di cattivo gusto se non magari una truffa, un’inganno spirituale, e in questo caso Giacinto che il tuo blog non sia altro che un fakelot!!
    Ma se davvero amano il Signore e gli appartengono che non trascurino questo ennesimo implicito invito da parte tua Giacinto a riflettere sui loro letti e non dar riposo ai loro occhi, chiedendo conto a chi li pastura se le cose stanno veramente così e agiscano di conseguenza! Che chi ha orecchi da udire, oda!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *