Se il giusto si tira indietro – Predicazione del 3 maggio 2017

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Per scaricarla fai clic qua

This entry was posted in Mie predicazioni audio and tagged . Bookmark the permalink.

One Response to Se il giusto si tira indietro – Predicazione del 3 maggio 2017

  1. fabio says:

    Amen,
    Pace Giacinto
    A conferma di questa predicazione vi sono anche le parole che si leggono in Giovanni 5,45 Non crediate che sia io ad accusarvi davanti al Padre; c’è già chi vi accusa, Mosè, nel quale avete riposto la vostra speranza.

    Ed anche in 1 Corinzi 15:56-57 Il pungiglione della morte è il peccato e la forza del peccato è la legge. Siano rese grazie a Dio che ci dà la vittoria per mezzo del Signore nostro Gesù Cristo!

    Ed ancora in Romani 4:9-13 Orbene, questa beatitudine riguarda chi è circonciso o anche chi non è circonciso? Noi diciamo infatti che la fede fu accreditata ad Abramo come giustizia. Come dunque gli fu accreditata? Quando era circonciso o quando non lo era? Non certo dopo la circoncisione, ma prima. Infatti egli ricevette il segno della circoncisione quale sigillo della giustizia derivante dalla fede che aveva già ottenuta quando non era ancora circonciso; questo perché fosse padre di tutti i non circoncisi che credono e perché anche a loro venisse accreditata la giustizia e fosse padre anche dei circoncisi, di quelli che non solo hanno la circoncisione, ma camminano anche sulle orme della fede del nostro padre Abramo prima della sua circoncisione. Non infatti in virtù della legge fu data ad Abramo o alla sua discendenza la promessa di diventare erede del mondo, MA IN VIRTÙ DELLA GIUSTIZIA CHE VIENE DALLA FEDE;

    Quindi è giusto confutare la frase una volta salvati sempre salvati perché se una persona si rimette volontariamente sotto il giogo della legge vuol dire che non ripone più fiducia nel Signome Gesù Cristo ma nelle opere che vengono dalla legge e noi sappiamo che tutti quanti hanno trasgredito la legge (Romani 3:23) quindi la legge stessa giudica costoro (Romani 2:12)

    C’è poi quello che disse Gesù in eo 24,22 E se quei giorni non fossero abbreviati, nessun vivente si salverebbe; ma a causa degli eletti quei giorni saranno abbreviati.

    Che dire da queste parole si capisce benissimo che tutti perderebbero la fede se Dio non accorciasse quei giorni di prova e che la salvezza non viene dagli uomini ma per Grazia di Dio infatti si legge in Marco 10:26-27 Essi, ancora più sbigottiti, dicevano tra loro: «E chi mai si può salvare?». Ma Gesù, guardandoli, disse: «Impossibile presso gli uomini, ma non presso Dio! Perché tutto è possibile presso Dio».

    Sia data Gloria a Dio nel Nome di Gesù poiché nel Figlio Suo ci dà la vittoria in ogni cosa

    Pace

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *