Il «pastore» che fece pregare Dio di accecare i finanzieri!

Mi hanno riferito che un «pastore», che è un imprenditore, di una denominazione evangelica pentecostale, un giorno ha indetto una riunione di preghiera per questo motivo, affinché la Chiesa pregasse Dio di accecare i finanzieri che dovevano andare a fargli un controllo, affinché Dio ci mettesse la sua mano affinché i finanzieri non vedessero oltre quello che dovevano vedere! Ecco come stanno le cose, fratelli! Ecco che gente si trova dietro certi pulpiti: gente che dovrebbe stare dietro le sbarre di un carcere! Queste sono persone che si fanno beffe delle autorità stabilite da Dio, e rifiutano di essere onesti e leali. E sappiate che costoro sono i nostri peggiori nemici, perché essi odiano e disprezzano la Parola di Dio! Prendono piacere nel male, e pensano che Dio approvi il loro malvagio operare ai danni del prossimo, e con la loro condotta questi empi fanno scandalizzare molti e fanno bestemmiare il nome di Dio e biasimare la sua dottrina.
Paolo di costoro dice che camminano “da nemici della croce di Cristo; la fine de’ quali è la perdizione, il cui dio è il ventre, e la cui gloria è in quel che torna a loro vergogna; gente che ha l’animo alle cose della terra” (Filippesi 3:18-19).
Se fate parte di una Chiesa il cui pastore parla e ragiona come il suddetto «pastore», uscitevene e separatevene immediatamente, perché quel «pastore» è un ministro di Satana e non un ministro di Dio. E sappiate che non rimarrà impunito, perché Dio è un vendicatore.

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Comportamenti disordinati, Cose strane, Esortazioni, Massoneria and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

2 Responses to Il «pastore» che fece pregare Dio di accecare i finanzieri!

  1. Massimo says:

    Un imprenditore (da Wikipedia) ” è una persona che istituisce e/o gestisce – in tutto o in parte assieme ad altri imprenditori – un’attività economica d’impresa assumendosi il cosiddetto rischio d’impresa”.
    Pertanto Giacinto è una persona che si mette in gioco nella Società che ben sappiamo è pilotata da tanti lupi rapaci; quindi inevitabilmente è una persona che “RISCHIA” e spesso per far andare le cose per il verso giusto è anche pronta a tutto, ma proprio a tutto! Ora se questi amanti del “rischio” che hanno a cuore di “far impresa”, li si trova pure a condurre comunità evangeliche significa che come sono pronti a rischiare la banca rotta, il fallimento ecc… in campo materiale/economico….parimenti sono pronti anche al fallimento dell’attività/scambio di beni e servizi spirituali! Mi sbaglio?
    Per loro l’importante è fare, non importa poi se in quest’ultimo caso abbiano ricevuto o meno il mandato da Dio, il Creatore del cielo e della terra o magari invece dall’altro signore, sì il principe di questo mondo!
    Tutti questi amanti del “rischio” più o meno comunque calcolato, è gente che (usando il linguaggio del mondo) ha davvero “il pelo sullo stomaco” ovvero sono persone completamente prive di scrupoli e di moralità che non esitano a commettere azioni di ogni sorta!
    Pertanto Giacinto, come potrebbe uno che è alle dipendenze di questi imprenditori/pastori, un normalissimo padre di famiglia, astenersi o resistergli in faccia quando gli viene liberamente imposto di pregare affinchè lo Stato non faccia il suo dovere, non controlli con diligenza e scrupolosità se il suo operato sia effettivamente onesto, oppure se ci sia stato del guadagno disonesto?
    Conosci Giacinto anche uno solo commerciante onesto e che faccia ogni cosa secondo legge? Personalmente non ne conosco e quelli che ho conosciuti e che si erano sforzati di essere onesti presto hanno dovuto chiudere! Immaginiamoci poi certi imprenditori!
    “L’ Imprenditoria che non è altro che un’attività economica organizzata in forma d’impresa e diretta alla produzione o commercializzazione di beni e servizi” a mio avviso è in netto contrasto con lo spirito del Vangelo!
    Ma oramai in certe chiese organizzate non servono più “uomini di Dio” bensì “uomini di rischio” ovvero determinati a mettersi in gioco sia con la Società che con Dio! L’imprenditore da’ lavoro, dà il pane da portare a casa, è una sorta di “padrino”, di benefattore che va onorato, che merita riconoscenza, quindi : “BACIAMO LE MANI A VOSSIA!”
    Che gran stoltezza Giacinto da parte di chi pretende di fornire beni e servizi alla Società e allo stesso tempo alla Chiesa di Cristo, ai dei figli di Dio e chissà quanti di questi ultimi sono in qualche modo costretti a vivere in una condizione di sottomissione a loro anzichè a Dio! Che preghino il Signore affinchè li liberi da tutti questi imprenditori/pastori che operano nel campo di Dio disonestamente ! Pace.

  2. fabio says:

    Pace,
    In queste comunita/chiese vi è da pregare affinché Dio faccia riacquistare la vista a coloro che si sottomettere a queste richieste perché come ha detto Gesù loro sono i veri accecati spiritualmente secondo ciò che è scritto in Matteo 15:14 Lasciateli; son guide cieche di ciechi; ora, se un cieco guida un altro cieco amendue cadranno nella fossa.

    Pace

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *