NUOVO LIBRO: «L’Agnello di Dio ben preordinato prima della fondazione del mondo a morire per i nostri peccati!»

Questo mio libro dal titolo «L’Agnello di Dio ben preordinato prima della fondazione del mondo a morire per i nostri peccati!» – che confuta l’eresia secondo cui la morte espiatoria di Gesù Cristo non fu un evento predeterminato da Dio, in quanto Dio prevede il futuro ma non ha predeterminato gli eventi o non ha già deciso quello che deve avvenire – ha tra i suoi propositi quello di mettere alla prova gli spiriti, e quindi sono sicuro che farà manifestare lo spirito dell’anticristo che si è insinuato in tante Chiese – tra cui le Assemblee di Dio in Italia (ADI) – tramite i massoni o altri figli del diavolo e che si maschera da Spirito di Cristo. Lo spirito dell’anticristo infatti nega che Gesù è il Cristo, e quindi nega che Gesù è Colui del quale parlarono ab antico i profeti da parte di Dio che doveva venire nel mondo per compiere la propiziazione per i nostri peccati in quanto era stato preordinato da Dio a ciò prima della fondazione del mondo. Sì, Gesù Cristo, il Figlio di Dio, doveva venire nel mondo a compiere l’espiazione dei nostri peccati, e questo perché era stato preordinato da Dio a morire per i nostri peccati avanti la fondazione del mondo. Quello dunque che Dio preannunciò tramite i suoi profeti dover avvenire al Suo Cristo, non fu altro che un decreto da Dio emanato prima della fondazione del mondo che poi Lui nella pienezza dei tempi eseguì, o un disegno che Lui formò prima della fondazione del mondo che poi eseguì. Per cui Gesù di Nazareth deponendo la sua vita per noi non fece altro che ubbidire ad una decisione presa da Dio avanti la fondazione del mondo, come naturalmente i Giudei che lo uccisero inchiodandolo sulla croce per man d’iniqui non fecero altro che adempiere quello che Dio aveva determinato dovere accadere prima della fondazione del mondo! Che tutti lo sappiano: fu la volontà di Dio che Gesù Cristo fosse ucciso dai Giudei, perché così Dio aveva decretato o determinato prima della fondazione del mondo. E Gesù quindi si sottomise alla volontà dell’Iddio e Padre suo deponendo la Sua vita in ubbidienza ad un ordine di Dio. Chi nega questo, nega che Gesù è il Cristo di Dio, e quindi rigetta il Vangelo di Dio. Vi esorto dunque ad uscire e separarvi da quelle Chiese che negano ciò che è attestato dalla Sacra Scrittura.

Scarica il libro gratuitamente da qua o anche da qua

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Assemblee di Dio in Italia, Confutazioni, Gesù Cristo, Massoneria and tagged , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

7 Responses to NUOVO LIBRO: «L’Agnello di Dio ben preordinato prima della fondazione del mondo a morire per i nostri peccati!»

  1. Dario Gheuto says:

    Salve, dovendo fare una ricerca sull’Anticristo nella storia e nella cultura, ho sentito la Sua predicazione “l’apostasia e l’uomo del peccato”; non riesco a capire come si coniughi la dottrina della predestinazione e del fatto che alcune persone siano create da Dio per essere tormentati in eterno, con il concetto di “Dio è amore”; perché allora molte persone dovrebbero soffrire in eterno? questo non è sadismo? Dio è sadico? Lei quindi adora un Dio sadico?
    Lei dice che serve a manifestare la sua potenza; ma quelle persone non avranno nessuna colpa, semplicemente “è stato deciso così”, senza alcuna logica e ragione.

    Un’altra cosa: ma se ci fosse Sua madre, tra i dannati, o i suoi amici, o sua figlia o figlio o moglie, Lei sarebbe ancora così felice? Amerebbe ancora questo Dio? Spero mi risponderà perché sono curioso.

    • giacintobutindaro says:

      Salve, Dario. Dio fa tutto quello che vuole, e noi ci sottomettiamo alla Sua volontà qualunque essa sia. E siamo felici e lo continuiamo ad amare qualunque sia la sua volontà, sapendo che Dio è buono e giusto.

  2. Massimo says:

    @ Dario la risposta te l’ha già data Giacinto, ma se me lo permetterà, volevo risponderti in merito ai sinceri sentimenti amorevoli che uno ha certamente verso la propria madre, o padre, o figli, o fratelli o amici come da te citati, ricordandoti le parole dell’apostolo Paolo in Romani 9:1-5 :
    ” Dico la verità in Cristo, non mento – poiché la mia coscienza me lo conferma per mezzo dello Spirito Santo – ho una grande tristezza e una sofferenza continua nel mio cuore; perché io stesso vorrei essere anatema, separato da Cristo, per amore dei miei fratelli, miei parenti secondo la carne, cioè gli Israeliti, ai quali appartengono l’adozione, la gloria, i patti, la legislazione, il servizio sacro e le promesse; ai quali appartengono i padri e dai quali proviene, secondo la carne, il Cristo, che è sopra tutte le cose Dio benedetto in eterno. Amen!”

    Perciò personalmente io non sono affatto felice quando per esempio sento o vedo mia madre anziana pregare la Madonna e tutti i santi! Ma che ci posso fare?… se non a mia volta pregare il Signore per lei affinchè Lui col suo Santo Spirito le possa dare prima o poi il giusto intendimento ed accresca la conoscenza del nostro Signore Gesù Cristo sì da abbandonare il culto idolatra a Maria e tutta la compagnia!
    Ma non posso tacerle le Verità del Vangelo, la Volontà di Dio e la sua Giustizia e come credente cristiano sono tenuto a fargliele costantemente presenti e a ribadirgliele ogni volta che mi è possibile! Ciò vale anche per i miei fratelli nella carne che ancor peggio non hanno proprio alcun sentimento religioso, ovvero quel timor di Dio che bisognerebbe avere e che sono molto lontani dalle cose del Signore! Mi amareggia certamente tutto questo!

    E’ altresì scritto che “Cristo, a suo tempo, è morto per gli empi” (Romani 5:6)….e “Dio invece mostra la sua grandezza del proprio Amore per noi in questo: che mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi” (Romani 5:8).

    E ancora : “Questo è buono e accettevole nel cospetto di Dio, nostro Salvatore, il quale vuole che TUTTI gli uomini siano salvati e vengano alla conoscenza della verità.” (1° Timoteo 2:4). Mi sembra chiaro Dario quando la Parola precisa : “TUTTI”, ma noi sappiamo anche che la salvezza si ottiene “solo per grazia”, ovvero è riservata a tutti quelli che una volta hanno conosciuta la Verità di Dio poi l’accettano, si sottomettono ad Essa e la Obbediscono! Quindi c’è un distinguo ben preciso tra gli Obbedienti e i Disobbedienti!
    Ricordi queste parole di Gesù? : “SARETE ODIATI DA TUTTI A CAUSA DEL MIO NOME, MA CHI AVRA’ PERSEVERATO FINO ALLA FINE, SARA’ SALVATO” (Marco 13:13). Il tutto dipende dalla fede in Gesù e nella sua Parola! Amare Gesù spesso ti porta a metterti contro altri e tra questi magari ci sono proprio le persone cui vuoi anche più bene affettivamente parlando! Ma nell’Amore non c’è paura!
    Chi sceglie per Gesù sa e deve sapere anche questo!

    Infatti e da ultimo Dario, vorrei ricordarti anche queste parole di Gesù :
    “Perché son venuto a dividere il figlio da suo padre, e la figlia da sua madre, e la nuora dalla suocera; e i nemici dell’uomo saranno quelli stessi di casa sua. Chi ama padre o madre più di me, non è degno di me; e chi ama figliuolo o figliuola più di me, non è degno di me; e chi non prende la sua croce e non vien dietro a me, non è degno di me.” (Matteo 10:35-36).

    Dario, forse tu non lo sai, ma secondo la Parola di Dio non siamo tutti figli di Dio; FIGLI di Dio si diventa, secondo quanto è scritto in Giovanni 1:12 .
    Dio ci ama perchè noi amiamo il suo Figliolo Gesù Cristo; Egli ci ama perchè abbiamo creduto nel nome di Gesù!
    E questa VERITA’ ci da’ davvero una grande gioia, ci fa star bene e siamo tenuti a pregare per quanti ancor oggi volutamente la rifiutano! Questo è quanto! Saluti.

    • giacintobutindaro says:

      Massimo, coloro che come noi è decretato da Dio che siano salvati e strappati al presente secolo malvagio, saranno per certo salvati a suo tempo. Annunciamo il Vangelo a tutti gli uomini, quindi, preghiamo per tutti gli uomini, sapendo che per certo Dio salverà coloro che ha decretato di salvare. Dio non salverà tutti gli uomini, ma solo coloro che ha eletti a salvezza prima della fondazione del mondo.

  3. Massimo says:

    Amen Giacinto! la Parola di Dio è sempre la stessa e non cambierà mai :
    “Poichè molti sono i chiamati, ma pochi gli eletti” (Matteo 22:14); anche se molti uomini molto astuti, mossi dallo spirito dell’Anticristo, stanno compiendo sforzi oltremisura nel vano tentativo di far passare il falso messaggio che “la porta del regno dei cieli” si può sempre allargare perchè il Signore è buono e misericordioso e alla fine salverà tutti! Ma non è affatto così!
    Sarà davvero una grande quanto tremenda delusione per quei molti che anzichè confidare nel Signore e nella sua Parola hanno invece confidato negli uomini! Pace.

  4. Francesco says:

    @Dario Gheuto
    Capisco che sia difficile avere il senso delle cose di Dio, ma bisogna fare la Sua, e non la nostra, volontà.
    Nella Sua eterna Onniscenza conosce l’inizio e la fine di tutte le cose e “tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio, i quali son chiamati secondo il suo proponimento” (Romani 8:28).
    Sarebbe un controsenso se Dio donasse la fede a coloro che magari già sa che lo rigetteranno. Non sarebbe più Onniscente e quindi non sarebbe più Dio.
    Pertanto se l’Iddio Altissimo ha deciso di far soffrire qualcuno in eterno, tra le fiamme dell’inferno, probabilmente lo merita. Ma al di là di questo ci sono logiche e ragioni che solo Lui conosce.
    Non vederla come una cattiveria o mancanza d’amore, ma comprendi che si tratta di giustizia perché Dio è giusto e retto, “perfetta è l’opera sua; tutte le sue vie sono giustizia” (Deut. 32:4)
    Dio fa ciò che gli pare e piace, e lo fa nel modo che Egli vuole, secondo quanto sta scritto: “Forse il vasaio non è padrone dell’argilla, per fare con la medesima pasta un vaso per uso nobile e uno per uso volgare?” (Romani 9:21)

  5. Salvatore says:

    Pace fratelli. Un appunto su quanto scritto dal fratello Francesco. Dio dona la fede anche a colui che poi la perderà. Costoro sono coloro i quali credono solo per un tempo e poi si traggono indietro abbandonando la fede nel figliuolo. E’ una fede “temporanea” ma è pur sempre fede

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *