Attentato contro locale di culto delle ADI!

Questa inquietante notizia riguarda il locale di culto della Chiesa Evangelica ADI di Santa Maria Capua Vetere. Speriamo di sapere presto dalle indagini perché è avvenuto questo.
—————————
Assurdo: tentano di far saltare in aria chiesa evangelica in via degli Artisti (FOTO CHOC)

23 ottobre 2017

SANTA MARIA CAPUA VETERE. Incredibile raid alla chiesa evangelica di Santa Maria Capua Vetere in via degli Artisti del pastore Cesare Turco.
Poco dopo l’ora di pranzo il fratello Luciano che era arrivato per effettuare dei lavori si è trovato davanti una scena assurda, di fatto volevano far esplodere la struttura, è parso subito evidente.

C’erano delle bombole di gas sparse in alcune zone dell’edificio aperte ..
I delinquenti dopo aver derubato ogni cosa di valore e aver divelto suppellettili, compresi materiali e giochi per l’istruzione dei fanciulli e strumentazione musicale, hanno dato fuoco ai banchi della chiesa e poi hanno abbandonato l’edificio mettendo in campo una maxi bomba. Sono state bruciate bibbie e libri. Trovati anche sputi per terra, un vero e proprio attentato al Cristianesimo.
Hanno innescato vari incendi e lasciato aperte le BOMBOLE DI GAS portate APPOSITAMENTE per far detonare l’intera struttura. C’era una puzza di gas insopportabile. Dopo la scoperta e l’arrivo delle forze dell’ordine le bombole sono stati portati via dai Carabinieri e quindi sequestrate.
Danni per oltre 20 000 euro. Sul posto i vigili del fuoco.
Ci sono indagini in corso …

Fonte: https://edizionecaserta.it/2017/10/23/assurdo-tentano-far-saltare-aria-chiesa-evangelica-via-degli-artisti-foto-choc/

This entry was posted in Assemblee di Dio in Italia and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

10 Responses to Attentato contro locale di culto delle ADI!

  1. Massimo says:

    Giacinto, questo è un atto davvero esecrando che va certamente condannato!
    Ma il fatto che siano state bruciate delle bibbie e sputato sul pavimento potrebbe essere anche fuorviante! Sì… un tentativo di depistaggio! Sconcerta poi che sia stato perpetrato in pieno giorno e che degli ignoti (al momento) siano riusciti a portare all’interno di quei locali almeno tre bombole di gas e fare quello che hanno fatto indisturbati, senza che nessuno abbia visto o sentito nulla! C’è da pregare per gli autori di un gesto così ignobile! Confidiamo anche nell’operato delle Forze dell’Ordine affinchè presto giungano alla verità assicurando i responsabili alla Giustizia!
    Il male va sempre condannato e riprovato! Pace.

  2. Maria says:

    magari c’entra la Camorra… ?

    • giacintobutindaro says:

      Non lo so … aspettiamo, le indagini accerteranno il motivo di tanta violenza contro quel locale di culto.

      • Maria says:

        ho pensato alla Camorra per via del fatto che volevano far esplodere il locale. Infatti è tipico della Camorra. Qui per esempio
        http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/caserta/notizie/cronaca/2013/7-marzo-2013/camorra-volevano-far-saltare-aria-due-caserme-carabinieri-17-arresti-21266534068.shtml
        c’è una vicenda simile (nel modus operandi)
        “Con una serie di attacchi bomba intendevano intimidire lo Stato colpendo due caserme dei carabinieri […] La risposta del clan sarebbe venuta con un attentato dinamitardo, con ordigni artigianali da piazzare contro la stazione dei carabinieri”

        Penserei (forse) a debiti o “pizzo” non pagati… a quel punto, hanno pensato di far esplodere il locale…
        E non deve stupire che abbiano dissacrato il locale: difatti i camorristi sono cattolici (idolatri di “san Gennaro”, “Madonna” ecc.) quindi non hanno problemi a devastare un locale evangelico che non contiene materiale cattolico (statue ecc.), mentre forse qualche scrupolo lo avrebbero se si trattasse di devastare una chiesa dedicata alla “Madonna” o a “san Gennaro”… non voglio dire che non minaccino i preti; solo che mi sembra poco plausibile che accompagnino tali minacce alla distruzione di statue cattoliche… essendo notoriamente gente molto “devota” a queste cianfrusaglie idolatriche…

        • giacintobutindaro says:

          In effetti la modalità di questo attentato fa pensare subito non ad una ‘bravata’ di qualcuno, ma ad una vendetta o una forte intimidazione da parte della criminalità organizzata del luogo. Aspettiamo, vediamo a cosa porteranno le indagini dei Carabinieri.

  3. Massimo says:

    Giacinto, non so se l’hai notato, sul sito di questa chiesa ci sono le prime dichiarazioni del pastore C. Turco al riguardo di questo presunto attentato e di cui ne riporto solo uno stralcio:
    “… Quanto accaduto in merito agli eventi che hanno colpito la chiesa di Santa Maria Capua Vetere, è stato per ora accertato essere “semplicemente” atto vandalico di nomadi sotto effetto di droghe pesanti, in seguito al ritrovamento di alcune prove schiacciati. I danni sicuramente sono ingenti, ma è accertato che non si tratta né di atto terroristico né di un evento che in qualche modo può destabilizzare l’opera di Dio. Una “bravata”, cosi definita da alcune autorità del luogo, che stava degenerando ma che il Signore ha fermato in tempo…”.
    Definirla “bravata ad opera di nomadi drogati” personalmente ritengo sia grottesco, un alquanto sbrigativo tentativo di sminuire oltremodo un atto che sa’ tanto di vendetta o di forte intimidazione! E’ innegabile che se le tre bombole fossero esplose con magari qualcuno all’interno la cosa sarebbe stata davvero gravissima e comunque alquanto anomala e spropositata per un locale di culto evangelico qui in Italia, credo che non ce ne siano di precedenti! Sarà davvero interessante conoscere l’esito ad indagini concluse.
    Pace.

    • giacintobutindaro says:

      Massimo conoscevo quel comunicato di Cesare Turco, ma non mi convince affatto. Aspettiamo …

    • fabio says:

      Pace,
      Oggi in Italia si definisce tutto una “bravata” ,sottovalutando i fatti stessi che accadono nella nostra società, in questo episodio dall’articolo che Giacinto a riportato si nota non tanto una bravata ma l’intenzionalita in quanto leggo che le bombole del gas lasciate aperte erano state portate appositamente comunque aspettiamo l’esito delle indadini affinché le autorità guidate da Dio possano giungere alla verità dei fatti

      Pace

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *