Sulla «cattedrale adiana» di Siracusa

Vi faccio sapere che anche il locale di culto della Chiesa ADI di Siracusa (come quello della Chiesa ADI di Giarre – Catania) è stato costruito su un terreno che il comune ha dato alle ADI in concessione del diritto di superficie, infatti nella convocazione del consiglio comunale del 12 febbraio 2014 si parla di «Assegnazione area in diritto di superficie alla Chiesa Cristiana Evangelica Assemblee di Dio in Italia di Siracusa, in adiacenza alla Via Don Luigi Sturzo comparto C1/1, per la realizzazione di una struttura ecclesiale»

Fonte: Comune di Siracusa

Il locale di culto visto dall’alto

Il locale di culto all’interno

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Assemblee di Dio in Italia and tagged , . Bookmark the permalink.

One Response to Sulla «cattedrale adiana» di Siracusa

  1. Massimo says:

    Giacinto pace. Quando leggo come in questo contesto, le parole riportate nell’Ordine del giorno di questo Comune di Siracusa, dopo il punto 4 :
    “Ai sensi dell’art. 12 dello Statuto e 23 del Regolamento Consiliare, la mancanza del quorum prescritto….” Beh, mi sale come un senso di profondo sdegno e di grande amarezza nei confronti proprio di questo preciso termine : “QUORUM”.
    Questo insieme contestualmente a quest’altro termine :”BALLOTTAGGIO” li sentivo puntualmente e gonfiamente pronunciare dal mio ex pastore della Chiesa ADI che ho frequentato! E in quale “triste” occasione venivano pronunciate questi paroloni così pomposi e al tempo stesso “vomitosi” …acconsentimi l’aggettivo da questo conduttore? Purtroppo durante lo svolgimento delle finte “elezioni” dei Consiglieri di chiesa. Chissà se quello stesso mio ex pastore leggerà qui! Ma lui non faceva altro che recitare il copione come immagino molti altri lo faranno ancora nelle loro rispettive comunità! GUAI!!
    Che me lo facciano sapere tutti quei professoroni, dove mai hanno letto e leggono queste vomitose parole : “QUORUM e BALLOTTAGGIO” nella Parola di Dio!! STOLTI!!
    Per far sembrare che in quei luoghi, che chiamano la Casa del Signore, venga svolto tutto in regola, alla perfezione e alla luce del sole, scimmiottano l’agire stolto e perverso del mondo!!
    Mica si trattava delle elezioni dei Consiglieri Comunali? O forse sì?
    Che leggano se davvero hanno a cuore le cose di Dio, se hanno amore per Lui e della Verità in : 1° Timoteo 3:1-13 o in Tito 1:5-9 e in 1° Pietro 5:1-4 e poi lo facciano sapere dove stoltamente sono andati a pescarle queste parole a dir poco obbrobriose!!
    Dal mondo e dai suoi loschi intrighi le hanno estrapolate e ad esse conformatisi!!
    Due volte STOLTI…che amano e osservano con tanto rispetto il Regolamento, lo Statuto di Uomini sostituendolo ben volentieri alla Parola di Dio! Guai!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *