Non fatevi ingannare da chi vi dice che ha abbandonato la Massoneria, ma non condanna la Massoneria

Quando un massone nasce di nuovo diventa un figlio di Dio, e in quanto tale comincia a condannare la Massoneria, definendola nella maniera in cui merita di essere definita, e cioè una setta satanica dove si adora e serve Satana. Un ex massone quindi non ha alcun problema a condannare pubblicamente la Massoneria, in quanto Dio lo spinge a condannarla tramite lo Spirito di Dio che abita in Lui, che è lo Spirito della verità. E condannandola la definisce incompatibile con il Cristianesimo e mette in guardia i Cristiani dalla Massoneria. Ma se un massone dice di essersi convertito a Cristo Gesù e quindi di avere abbandonato la Massoneria, ma non condanna la Massoneria anzi dice che se un Cristiano vuole entrare nella Massoneria non farà nulla per impedirglierlo perché la Massoneria è compatibile con il Cristianesimo in quanto lui quando era nella Massoneria non ha trovato nulla di incompatibile con il Cristianesimo, da questo suo modo di parlare evidentemente si capisce che la sua conversione è una finta conversione. Sarebbe come se uno dicesse di avere abbandonato la magia perché si è convertito a Cristo, ma non condanna la magia anzi la ritiene compatibile con il Cristianesimo; non pensate che un tale modo di parlare è doppio e che mostra che quella persona ancora pratica la magia e non si è affatto convertita a Cristo Gesù? Quindi, fratelli, non fatevi ingannare da chi vi dice che ha abbandonato la Massoneria, ma non condanna la Massoneria; perché quand’anche non frequentasse più il tempio massonico perché si è messo «in sonno», rimane un massone a tutti gli effetti (l’unica differenza è che non partecipa più ai lavori rituali della Massoneria che si svolgono nel tempio massonico), è ancora un massone nello spirito e nel cuore, e quindi è un finto Cristiano. Una tale persona non è passata dalle tenebre alla luce, ma è ancora nelle tenebre più fitte.

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Massoneria and tagged . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *