Vi spiego come i massoni cercano di farvi credere che sono dei Cristiani, quando non sono altro che degli anticristi

I massoni odiano il Vangelo che Paolo ricevette per rivelazione di Gesù Cristo (cfr. 1 Corinzi 15:1-11), sì, fratelli, essi odiano la Parola della Buona Novella che Gesù è il Cristo, esattamente come la odiano gli Ebrei disubbidienti in quanto anche i massoni negano che Gesù è il Cristo. Essi dunque odiano l’unico messaggio che è in grado di salvare gli uomini dai loro peccati e dalla perdizione, essendo potenza di Dio per la salvezza di ognuno che crede. I massoni sono dunque pericolosissimi, essendo degli anticristi (cfr. 1 Giovanni 2:22). La Chiesa non li deve accettare come membri quindi, anche se dicono di credere in Gesù, perché quel loro ‘credere in Gesù’ non significa affatto che credono che Gesù è il Cristo. E’ semplicemente una frase che usano per travestirsi da Cristiani e infiltrarsi nella Chiesa. Anche quando dicono che accettano Gesù come il loro Salvatore, non intendono dire che credono che Gesù è il Cristo, e questo perché non credono che Gesù è l’unico Salvatore (per loro è uno dei tanti ‘salvatori’ che sono comparsi durante la storia dell’umanità) come non credono neppure che la salvezza che ha portato Gesù è la salvezza dai peccati mediante il suo sangue, perché essi danno un altro significato alla salvezza, un significato che non ha nulla a che fare con la verità, in quanto per loro Gesù è venuto a rivelare una «conoscenza [gnosi] salvifica» ad alcuni che sono intrappolati nell’ignoranza, i quali ignorano di essere Dio o parte di Dio! E quindi il Gesù dei massoni che si definiscono Cristiani è un maestro – uno dei tanti – tramite il quale si può accedere a questa ‘salvezza’, che consiste nell’uscire dall’ignoranza e pervenire alla consapevolezza di essere Dio! Infatti i massoni messi alla prova, manifestano la loro incredulità.
Non vi illudete, un massone – non importa se partecipa ai lavori rituali in una loggia o no in quanto si è messo ‘in sonno’ – non crede che Gesù di Nazareth è il Cristo, perché se lo credesse rinnegherebbe la Massoneria mediante la sua fede in Gesù Cristo, e non sarebbe più un massone. Quindi i massoni che si definiscono Cristiani sono dei finti Cristiani, dei finti fratelli, che vanno ripresi severamente, ed esortati a ravvedersi e a credere nella Buona Novella che Gesù è il Cristo, e a fare frutti degni del ravvedimento e quindi innanzi tutto ad uscire e separarsi dalla Massoneria e mettersi a condannarla pubblicamente come faccio io che però non sono mai stato massone.
Un massone dunque smette di essere un massone quando crede che Gesù è il Cristo, perché nasce da Dio e quindi diventa una nuova creatura, con una nuova mente e un nuovo cuore e un nuovo spirito. Ma fino a quando dirà di essere un massone o che non trova nella Massoneria niente di incompatibile con il Cristianesimo, rimarrà un incredulo, e quindi un figlio d’ira, un uomo morto nei suoi falli e nelle sue trasgressioni, sulla via della perdizione.

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Massoneria and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *