Rigettate i libri dei professori massoni che vi parlano della Bibbia!

Fratelli, leggete e meditate gli Scritti Sacri, abbiate il vostro diletto in essi, e tagliateli dirittamente. Ma lasciate perdere i libri dei professori massoni che vi parlano della Bibbia, perché tutti in una maniera o nell’altra negano la sua ispirazione verbale e plenaria. Sono pieni di veleno micidiale. Sappiate che se oggi la maggiore parte delle Chiese protestanti hanno rigettato di fatto il Vangelo e la dottrina degli apostoli è dovuto proprio all’opera dei professori massoni che sono nel loro mezzo e che ricoprono le cattedre nelle loro scuole bibliche e università, i quali – aiutati dai loro fratelli massoni che sono pastori – hanno portato le Chiese a rigettare la Scrittura per quella che è, cioè LA PAROLA DI DIO! Tante Chiese Evangeliche non sanno cosa sia il Vangelo e neppure cosa significhi essere Cristiani, proprio grazie alla diabolica opera dei professori massoni che ricoprono le cattedre degli istituti biblici e che hanno l’appoggio dei dirigenti delle denominazioni, e di importanti case editrici non solo evangeliche. E proprio questi professori massoni, con la complicità dei loro fratelli pastori pentecostali massoni, vogliono fare diventare le Chiese Pentecostali come le Chiese Valdesi, Riformate, Battiste, etc.! E dobbiamo dire che in parte ci sono già riusciti. Sono degli anticristi, dei servi di Satana, non abbiate niente a che fare con loro! Uscite e separatevi dalle denominazioni evangeliche, anche quelle pentecostali, sono controllate e influenzate dalla Massoneria. Sottraetevi all’influenza di questa diabolica istituzione, nemica della Parola di Dio, nemica del popolo di Dio! Rigettate le menzogne massoniche che hanno guastato tutto l’ambiente evangelico, e radunatevi nelle case.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni, Massoneria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

1 risposta a Rigettate i libri dei professori massoni che vi parlano della Bibbia!

  1. fabio scrive:

    Pace Giacinto
    Questo si legge in Efesini 2:20-22 edificati sopra il fondamento degli apostoli e dei profeti, e avendo come pietra angolare lo stesso Cristo Gesù. In lui ogni costruzione cresce ben ordinata per essere tempio santo nel Signore; in lui anche voi insieme con gli altri venite edificati per diventare dimora di Dio per mezzo dello Spirito.

    Persone che si ritrovano in casa in una lettura sana della Parola di Dio, lasciando che Essa ci edifichi senza quei comentari di teologia che con le loro traduzioni adulterano il vero messaggio che ci è stato rivelato in Gesù Cristo il Figlio di Dio.
    E non importa se gli altri sono subito pronti a indicarci come setta solo perché una piccola comunità composta da due tre persone decide di ritrovarsi in casa perché le parole di Gesù sono chiare in Matteo 18:20 Poiché dove due o tre sono riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro».
    GESÙ non ci dà un luogo ma ci dice “Dove due o tre sono riuniti nel Suo nome”, ci dà la certezza che Lui ci sarà, e questo Dove come hai detto Giacinto può essere in un luogo come la casa le mura domestiche oppure potrebbe essere fuori all’aperto poiché quando due o tre persone sono riunite nel nome di Gesù la pietra angolare ecco che formano “chiesa”, non c’è bisogno di recarsi in templi maestosi che più che un culto di servizio a Dio sembrano negozi in cui si mercanteggia ogni tipo di merce.

    Che le persone riscoprano il dono di ritrovarsi nelle case tenendo ben presente ciò che dice Paolo in 1 Corinzi 6:19
    Non sapete che il vostro corpo è il tempio dello Spirito Santo che è in voi e che avete ricevuto da Dio? Quindi non appartenete a voi stessi.
    Ed anche ciò che si legge in Matteo 23:8-10
    Ma voi non fatevi chiamare “rabbì”, perché uno solo è il vostro maestro e voi siete tutti fratelli. E non chiamate nessuno “padre” sulla terra, perché uno solo è il Padre vostro, quello del cielo. E non fatevi chiamare “maestri”, perché uno solo è il vostro Maestro, il Cristo.

    L’incontro deve essere come la trasfigurazione di Gesù sul monte con i tre apostoli quando si legge in Matteo 17:2-3
    E fu trasfigurato davanti a loro; il suo volto brillò come il sole e le sue vesti divennero candide come la luce. Ed ecco apparvero loro Mosè ed Elia, che conversavano con
    lui.

    Mi hanno sempre fatto riflettere queste parole “che conversano con lui” ,un momento di incontro deve essere come una conversazione con la PAROLA DI DIO dove Gesù Cristo il Figlio di Dio ha la chiave come si legge in Apocalisse 3:7-8 All’angelo della Chiesa di Filadelfia scrivi: Così parla il Santo, il Verace, Colui che ha la chiave di Davide: quando egli apre nessuno chiude,
    e quando chiude nessuno apre.
    Conosco le tue opere. Ho aperto davanti a te una porta che nessuno può chiudere. Per quanto tu abbia poca forza, pure hai osservato la mia parola e non hai rinnegato il mio nome.

    Vorrei concludere con le parole di Gesù in Matteo 11:25-27 In quel tempo Gesù disse: «Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così è piaciuto a te. Tutto mi è stato dato dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare.

    A Dio sia l’onore e la gloria per mezzo del Figlio Suo Gesù Cristologico. Amen

    Pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.