Soldi, soldi, e ancora soldi!

La Chiesa Evangelica Pentecostale «Sorgente di Vita» di Sesto San Giovanni (MI), chiesa associata alle «Chiese Elim in Italia», ha tenuto un seminario biblico nell’ottobre del 2016 al quale è stato invitato come oratore il pastore ADI Archetto Brasiello (http://www.sorgentedivita.org/wp-content/uploads/2016/10/brasiello_ottobre16-1.pdf). La partecipazione al seminario era soggetta al versamento di una quota di € 15.00 per i non iscritti al corso biblico! Queste Chiese fanno tutto per soldi ormai! Sono affamate ed assetate di denaro! Come si vede che costoro rifiutano di imitare gli apostoli e quindi Cristo. Ravvedetevi e convertitevi dalle vostre vie malvagie. Siete uno scandalo, siete d’intoppo!

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Assemblee di Dio in Italia, Chiese Elim del Regno Unito, Comportamenti disordinati, Confutazioni e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

14 risposte a Soldi, soldi, e ancora soldi!

  1. GUIDO scrive:

    Buongiorno,
    Non credo ci voglia molto a capire che non essendo una scuola o un ente statale non sono forniti di agevolazioni! e visto che offrono dispense e sicuramente essendo a milano dovranno ospitare i pastori, mi chiedo con quanta leggerezza hai scritto giudizi che saranno imputati anche a te…tanto sono certo che cancellerai anche questo messaggio seduto dietro al tuo computer.

    • giacintobutindaro scrive:

      Salve, e perchè mai dovrei cancellare questo suo commento? E’ utile, molto utile a capire quali siano i sofismi usati da molti per giustificare ciò che va contro la Parola di Dio.

    • fabio scrive:

      Pace Guido,
      Ho letto il suo commento è sinceramente vorrei fare una riflessione su ciò che si legge in Matteo 10,8 Guarite gli infermi, risuscitate i morti, sanate i lebbrosi, cacciate i demòni. GRATUITAMENTE AVETE RICEVUTO, GRATUITAMENTE DATE.

      In questo blog di Giacinto questa è una frase della Bibbia che non solo è ricordata ma anche messa in pratica.

      Tutto ciò che concerne la Parola di Dio l’uomo non può farne un occasione di guadagno, come invece fa a scapito di Dio anzitutto e di coloro che ingannati pagano…

      Guido, provi a immaginarsi Gesù quando proclamò sul monte davanti a tante persone le beatitudini oppure quando moltiplico’ i pani ed i pesci dove vennero sfamati 5000 uomini oltre alle donne ed ai bambini (Matteo 14:21), oppure quando vennero sfamati 4000 uomini oltre alle donne e bambini (Matteo 15:38), si immagina gli apostoli in spazi aperti e liberi della terra a chiedere che venisse pagato il biglietto di ingresso da ognuno dei partecipanti…Mi perdoni ma io proprio non ce li vedo, Gesù Cristo il Figlio di Dio fu chiaro secondo che si legge in Matteo 14,16
      Ma Gesù rispose: «Non occorre che vadano; date loro voi stessi da mangiare».

      Purtroppo troppo spesso ci dimentichiamo io per primo di tutte queste cose come anche gli apostoli, infatti Gesù dovette ricordare loro questi segni come si legge in Marco 8:17-20 Ma Gesù, accortosi di questo, disse loro: «Perché discutete che non avete pane? Non intendete e non capite ancora? Avete il cuore indurito? Avete occhi e non vedete, avete orecchi e non udite? E non vi ricordate, quando ho spezzato i cinque pani per i cinquemila, quante ceste colme di pezzi avete portato via?». Gli dissero: «Dodici». «E quando ho spezzato i sette pani per i quattromila, quante sporte piene di pezzi avete portato via?». Gli dissero: «Sette».

      Si Guido abbiamo il cuore indurito e facciamo di tutto una forma di guadagno, e c’è bisogno Dio solo lo sa di persone come Giacinto che parlano con franchezza e che denunciano a tutta la chiesa che così non si può andare avanti è l’ora di DARE A DIO CIÒ CHE È DI DIO.

      Lei mi dirà ma i tempi sono cambiati e per trovarsi tutte queste persone avevano necessità di un posto un luogo…no…no…Un giorno un uomo mi disse “Gesù Cristo parlava a tanta gente sotto il tetto più bello del mondo…IL CREATO”…MI vengono alla mente un sacco di domande tipo che motivo c’è poi di far pagare un biglietto di ingresso poi proprio a coloro che non fanno parte della chiesa e che sentono in cuore una spinta per avvicinarsi alla Parola di Dio? E che differenza mai potranno scorgere queste ultime persone, tra le cose di Dio e quelle del mondo visto che le cose sono fatte alla maniera del mondo poiché anche per andare al circo si paga un biglietto di ingresso?

      Spero che queste mie riflessioni possano servire ad entrambi ed ad altri che leggeranno ad aprire gli occhi le orecchie ma soprattutto il CUORE.

      Pace Guido e pace Giacinto e pregole per te Giacinto perché Dio il Padre nel Nome di Gesù Cristo Suo Figlio ti spalanchi sempre più quella porta che Gesù disse in Apocalisse 3,8 Conosco le tue opere. HO APERTO DAVANTI A TE UNA PORTA CHE NESSUNO PUÒ CHIUDERE. Per quanto tu abbia poca forza, pure hai osservato la mia parola e non hai rinnegato il mio nome.

      • GUIDO scrive:

        Caro Fabio, spesso tendiamo a spiritualizzare esageratamente le cose.
        Ci dimentichiamo che è vero che nessuno pagava Gesù per i miracoli, ma è anche vero che le persone davano da mangiare a Gesù e ai disepoli se no come potevano vivere? Infatti:
        “Se vi è lì un figlio di pace, la vostra pace riposerà su di lui; se no, ritornerà a voi. 7 Rimanete in quella stessa casa, mangiando e bevendo di quello che hanno, perché l’operaio è degno del suo salario. Non passate di casa in casa. 8 In qualunque città entriate, se vi ricevono, mangiate ciò che vi sarà messo davanti” Luca 10
        La quota richiesta non copre il pagamento dei pastori, ma le speso di vitto e alloggio che nessuno da gratis, le stampe che nessuno da gratis.
        Gratuitamente la Parola viene data, ma non gratuitamente si riceve il cibo, o le spese.
        Adamo ricevette l’onere di LAVORARE per ricevere.
        Non possiamo fare di una piccola comunità che ha bisogno di affrontare delle spese, una chiesa avara che vuole soldi. Io so che chi non può viene aiutato in varie comunità. Giacinto fa un lavoro antiesegetico: estrapola concetti fuori dal contesto!
        In chiesa nessuno paga un biglietto, infatti questi studi sono diretti a persone che vogliono intraprendere un corso di studi approfondito relato ad una università. Nessun paga biglietti per entrare in chiesa!
        Io sono più che felice di pagare una stampa di 50/70 pagine che comunque dovrei pagare, un cd registrato in maniera buona che comunque dovrei pagare.
        Vedo realtà in cui moltissimi pastori a differenza di molti altri stati esteri, devono lavorare 8/9 ore, e non possono come Paolo e Gesù dedicarsi a tempo pieno, e soffro quando vengono attaccati da persone che decontestualizzano le cose.

        • giacintobutindaro scrive:

          Guido, faresti bene a stare in silenzio, ascoltami. Ma non vi vergognate a dire queste cose? Ma non vi rendete conto che avete creato un mercato? ma ravvedetevi e convertitevi!

          • GUIDO scrive:

            Giacinto, tu che non prendi un euro da questo sito.
            alzi le mani e giudichi i servi di Dio, sprechi tempo a guardare le pagliuzze di altri e non vedi le travi dei tuoi discorsi senza senso.
            hai fatto della critica la tua missione, e del giudizio la tua vocazione.
            fai frutti di ravvedimento. porta anime Cristo e non lontane dalle chiese. Ravvediti! sii umile e mansueto! e non una vipera che sputa veleno.

          • giacintobutindaro scrive:

            Come si vede che sei nelle tenebre!

          • LORY scrive:

            CHE RISPOSTA DA BIGOTTO!! MAMMA MIA

          • giacintobutindaro scrive:

            Poi voi siete quelli che non giudicano e mi dicono che non devo giudicare! Siete una massa di ipocriti!

        • fabio scrive:

          Pace,
          Non ho potuto rispondere subito perché ero a lavoro da stamani e credo che ognuno poi rimangattile della propria idea, però Guido non trovo giusto che si faccia pagare come le avevo già scritto delle persone che sentono quella spinta ad accostarsi alla Parola di Dio…Vorrei provare a farle un esempio,non mi metterò a dire tutte le difficoltà che oggi una famiglia ha per arrivare a fine mese considerando i costi di affitti, mutui ecc senza considerare le varie bollette che aumentano di mese in mese anche quando si sta attenti ai consumi, a non sperperare, ebbene mettendo un biglietto di ingresso , si priva così certe ultime persone dell’ascolto della Parola di Dio.

          Dice lei che in chiesa non si pagano biglietti ma io mi ricordo quando frequentavo la chiesa cattolica e alla fine della messa in alcuni giorni dell’anno il sacerdote missionario leggeva il resoconto del bilancio dei lavori fatti alle mura alle finestre e quindi il debito di tutti i parrocchiani…

          C’era poi il momento dell’offertorio ed alle volte ripensavo quello che disse Gesù in Luca 21:1-4 , con questo non voglio dire che una persona non deve donare anzi “Non c’è nessuno così ricco che non abbia bisogno di ricevere, nessuno così povero che non abbia qualcosa da dare.”
          Il Cristiano è chiamato a donare con un cuore allegro ciò che sceglie in cuor suo e lo deve fare volentieri dimenticandosi di quello che ha fatto e senza cercare di riceverne il contraccambio…Il dono deve rimanere tra lui e il Suo Creatore e solo in tal caso si sente già la risposta di Dio in noi.

          Nella vita ho imparato che Dove c’è il denaro li non c’è Dio, il denaro, i soldi servono all’uomo per vivere, non deve essere l’uomo a servire il denaro

          C’è poi il discorso delle fotocopie da pagare…Mi domando se l’incontro era sulla Parola di Dio che motivo c’è di stampare, stampare opuscoli, commenti, od altre cose quando basta la BIBBIA, ESSA LA PAROLA DI DIO, dovrebbe essere la nostra unica guida…Io caro Guido non frequento più la chiesa cattolica ne altre organizzazioni ma nella mia esperienza mi colpi un sacerdote che al contrario di altri, che dopo la lettura del Vangelo parlavano tantissimo menzionandò discorsi teologici di altri super laureati, questo uomo dopo la lettura si metteva a sedere e stava in silensio…all’inizio non comprendevo ma oggi nonostante tutto il contorno sbagliato che c’è nella chiesa cattolica, mi rendo conto di quanto bisogno c’è di SILENSIO dopo aver letto la Bibbia e lasciare che sia Dio per mezzo di Suo Figlio Gesù Cristo a parlare al nostro cuore.

          Per quanto riguarda le critiche rivolte a Giacinto non le condivido perché mi sento di dirle e non per prendere le sue difese ma che in ogni cosa che scrive in ogni esortazione ci mette passione e mi dispiace quando coloro che ascoltano non riconoscano in lui quell’amore che spinge le persone al cambiamento al ravvedimento…

          Pace nel Signore Gesù e che Lui possa guidarti Guido a vedere quello che i nostri occhi certe volte non percepiscono subito

  2. Luca Guidetti scrive:

    2 Corinzi 9,7 
    Dia ciascuno come ha deliberato in cuor suo; non di mala voglia, né per forza, perché Dio ama un donatore gioioso. 8 Dio è potente da far abbondare su di voi ogni grazia, affinché, avendo sempre in ogni cosa tutto quel che vi è necessario, abbondiate per ogni opera buona; 9 come sta scritto:
    «Egli ha profuso, egli ha dato ai poveri,
    la sua giustizia dura in eterno».

    Atti 20 : 34 Voi stessi sapete che queste mani hanno provveduto ai bisogni miei e di coloro che erano con me. 35 In ogni cosa vi ho mostrato che bisogna venire in aiuto ai deboli lavorando così, e ricordarsi delle parole del Signore Gesù, il quale disse egli stesso: “Vi è più gioia nel dare che nel ricevere”».

    Il Signore ti guiderà sempre, ti sazierà nei luoghi aridi 
    (Isaia 58, 11)

    Il mio Dio provvederà a ogni vostro bisogno, secondo la sua ricchezza, in Cristo Gesù
    (Filippesi 4, 19)
     
    “l’uomo spirituale giudica d’ogni cosa” (1 Corinzi 2 : 15)

    “Non giudicate secondo l’apparenza, ma giudicate con giusto giudizio” (Giovanni 7 :24) ed ancora: “E perché non giudicate da voi stessi ciò che è giusto?” (Luca 12 :57)
    Io parlo come a persone intelligenti; giudicate voi di quello che dico” (1 Corinzi 10 :15)

    1Corinzi 4 :3 A me però, poco importa di venir giudicato da voi o da un consesso umano; anzi, io neppure giudico me stesso, 4 perché anche se non sono consapevole di colpa alcuna non per questo sono giustificato. Il mio giudice è il Signore! 5 Non vogliate perciò giudicare nulla prima del tempo, finché venga il Signore. Egli metterà in luce i segreti delle tenebre e manifesterà le intenzioni dei cuori; allora ciascuno avrà la sua lode da Dio.

    Atti 10,42 E ci ha ordinato di annunziare al popolo e di attestare che egli è IL GIUDICE dei vivi e dei morti costituito da Dio.

    Caro Giacinto, sia ringraziato del continuo DIO L’ONNIPOTENTE PER LUI IN LUI PER MEZZO DI LUI ,IL NOSTRO SIGNORE GESÙ CHIAMATO IL CRISTO,per l’Opera che compie in te e in tutti coloro chiamati a pascere le SUE pecore. AMEN.

  3. lorenzo scrive:

    non sono religioso e menomale!! siete uno spasso! amo questo blog! io e i miei amici ci facciamo due risate e stiamo lontani dagli evangelici

    • Massimo scrive:

      LORENZO, quindi ami questo blog perchè ti diverte, è uno spasso, vero? Stai prendendo in giro te stesso e non te ne sei reso nemmeno conto!! Perchè se veramente leggi in questo blog con tanta leggerezza e solo per farti due risate, sappi che un giorno non potrai dire : “Eh…ma io non sapevo, non pensavo, non credevo!”. Allora il tuo riso potrà mutarsi in pianto! Fatti pure due risate, ma la questione è tremendamente seria anche per te!
      Il Signore non ti riterrà innocente per quanto eri chiamato a fare e non hai fatto, pur sapendo, perchè Lui parla in molti modi. anche con un pezzo di carta su cui è scritto un versetto della sua Parola, lasciato dentro una bottiglia affidata ad un onda del mare! Si…. Lui ha chiamato dei suoi figlioli al RAVVEDIMENTO! Sappi che un giorno Non ti chiederà se eri un evangelico, o magari un cattolico o chissà chi, ti chiederà :” Che cosa nei fatto del mio figliolo Gesù, il Cristo!”. Ti rendi conto? Da stasera stessa mi impegno a pregare anche per te! Sono certo che presto le cose cominceranno a cambiare, essendo tu ancor oggi un incredulo! RAVVEDITI! Sappi che magari puoi ridere di noi, ma Dio non si può beffare! Pregherò per te!

  4. Luca Guidetti scrive:

    Ecco,siamo lieti perchè cerchiamo di piacere a Dio e non di piacere agli uomini,non vogliamo essere amici del mondo ma amici di Dio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.