«Dio mio proteggimi in questo bunker»

Nel 2005 i carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria e dei Ros fecero irruzione nel rifugio di un boss della ‘ndrangheta dove costui si era nascosto per sfuggire alla cattura. Entrando in esso trovarono questa frase sul muro: «Dio mio proteggimi in questo bunker». Questa cosa mi ha fatto pensare a come ragionano e parlano i malfattori presenti in mezzo alle Chiese Evangeliche che si trovano dietro i pulpiti: rubano, mentono, e fanno ogni sorta di male alle Chiese, e chiedono a Dio di benedire la loro opera e di proteggerli. Ma come nel caso di quel boss che aveva invocato Dio di proteggerlo in quel bunker dove si nascondeva, anche nel caso di costoro Dio interverrà per fargli mietere il male che essi hanno seminato. Nessuno si inganni, non ci si può fare beffe di Dio. La faccia di Dio è contro coloro che fanno il male.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni, Meditazioni e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.