Lo sapevamo già

Lo sapevamo già che i massoni erano in ogni partito (nella foto «Il Tempo» di ieri 13 Febbraio 2018, pag. 3). Comunque, grazie a Dio l’antimassoneria in questi ultimi anni si è andata fortificando molto nelle Chiese e nel mondo, e questo sicuramente costituisce un incubo per gli «uomini del dubbio», che ormai parlano di inquisizione nei loro confronti. Quanto ai massoni che si sono infiltrati in mezzo alle Chiese, sappiano che noi figliuoli di Dio confuteremo le loro false dottrine e le loro opere malvagie fino a che avremo un alito di vita. Non li riconosciamo come Cristiani, perché sono degli anticristi in quanto negano che Gesù è il Cristo. Della loro sapienza umana non ce ne facciamo niente, dei loro ragionamenti vani neppure, tutta spazzatura che rigettiamo. Essi devono solo che ravvedersi e credere nel Vangelo, per ottenere la remissione dei peccati e la vita eterna, e fare frutti degni del ravvedimento (tra cui quello di uscire e separarsi dalla Massoneria e condannarla), altrimenti moriranno nei loro peccati e se ne andranno all’inferno. Nessuna mano d’associazione è possibile dare ai massoni, essendo essi dei nemici di Cristo. Le uniche cose che gli possiamo dare sono tante riprensioni, perché se le meritano tutte. Avanti dunque fratelli, perché i loro piani e disegni diabolici ormai sono manifesti, e sempre più Chiese stanno accettando e comprendendo le confutazioni e gli avvertimenti che abbiamo lanciato fino ad ora nei loro confronti.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Massoneria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Lo sapevamo già

  1. Dario scrive:

    Per caso ha intenzione di indagare anche sul conflitto dei cattolici contro protestanti nell’Irlanda degli anni Settanta-Novanta?
    potrebbero esserci piste interessanti anche relative alla massoneria, forse.
    ha mai scritto qualcosa su questo argomento?

    • giacintobutindaro scrive:

      Se Dio vorrà un giorno sì indagherò pure su quell’argomento

      • Dario scrive:

        La ringrazio, sarebbe molto utile avere un Suo scritto anche su questa questione.
        In verità anche se non concordo con certe Sue prese letterali di certi passaggi biblici, pur capendo il Suo punto di vista,
        La stimo molto per la sua capacità argomentativa, sempre lucida e dettagliata, nell’esporre prove e punti di vista e citazioni quando affronta un argomento.
        Spero Le faccia piacere saperlo.
        La si può stimare molto come ricercatore e scrittore anche non essendo sempre d’accordo con Lei.

        Comunque sia, se vorrà affrontare la questione nazionalistica-religiosa irlandese, che parte addirittura da prima del Medioevo per incrudelirsi a partire dal Cinquecento e Ottocento, fino ai fatti del Novecento, io leggerò sicuramente volentieri il Suo libro o post, su questo argomento. In Italia non mi pare sia stato trattato molto dagli storici.

        p.s per giunta un altro argomento interessante sarebbe la questione del KKK in America e delle relative sparatorie, spesso a sfondo razzista, sempre di matrice cattolica o protestante. In Italia è proprio un argomento di nicchia, signor Butindaro, e per le fonti bisogna praticamente appoggiarsi quasi esclusivamente su quelle di lingua inglese, comunque sia se mai vorrà cimentarsi anche in questi argomenti, io leggerò molto volentieri il Suo lavoro, certo che sarà dettagliato e preciso come i Suoi scritti precedenti! Irlandesi e Americani hanno spesso usato la Bibbia per appoggiare le loro cause nazionalistiche. Troverebbe sicuramente tanto materiale in lingua inglese oltre che varie foto storiche per argomentare e confutare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.