Ti offrono grandi entrate senza equità? Rigettale

E’ meglio avere «poco con giustizia, che grandi entrate senza equità» (Proverbi 16:8), o avere “poco col timor dell’Eterno, che gran tesoro con turbolenza” (Proverbi 15:16). Se uno ha poco con giustizia infatti vive tranquillo, il suo sonno è dolce ed ha il favore di Dio; se uno invece ha grandi entrate ma frodando il tuo prossimo o estorcendogli denaro o sfruttandolo, è pieno di guai, vive senza pace e non riesce a dormire tranquillamente perché la sua coscienza lo accusa e vive nella paura di essere smascherato e punito da Dio. Purtroppo sono pochi coloro che la pensano così in mezzo alla Chiesa. Bada bene a te stesso dunque. Non fare getto della buona coscienza, fratello, ma mantienila fermamente davanti a Dio e davanti agli uomini. Sii contento di ciò che hai, non desiderare di diventare ricco, perché “quelli che vogliono arricchire cadono in tentazione, in laccio, e in molte insensate e funeste concupiscenze, che affondano gli uomini nella distruzione e nella perdizione. Poiché l’amor del danaro è radice d’ogni sorta di mali; e alcuni che vi si sono dati, si sono sviati dalla fede e si son trafitti di molti dolori” (1 Timoteo 6:9-10)

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.