L’Evangelo che salva chi crede

Se non fosse indispensabile credere nel Vangelo per essere salvati, Gesù Cristo non avrebbe detto ai suoi apostoli: “Andate per tutto il mondo e predicate l’evangelo ad ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi non avrà creduto sarà condannato” (Marco 16:15-16); e l’Evangelo che salva chi crede in esso (cfr. Romani 1:16) non è «Gesù ti ama», né «Dio è amore», e neppure «Dio ti accetta così come sei» o «Dio vuole aiutarti»; ma “Cristo è morto per i nostri peccati, secondo le Scritture; che fu seppellito; che risuscitò il terzo giorno, secondo le Scritture”, ed apparve ai suoi discepoli (cfr. 1 Corinzi 15:1-11). Questo è l’Evangelo che predicarono gli apostoli e che deve essere predicato al mondo, e nel quale gli uomini devono credere per ottenere la remissione dei peccati e la vita eterna altrimenti l’ira di Dio resterà sopra di loro e moriranno nei loro peccati andandosene nelle fiamme dell’inferno, siano essi Ebrei o Gentili.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Insegnamenti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.