Negare che Gesù di Nazareth è il Cristo non significa avere un difetto, ma significa essere un bugiardo e un anticristo

Negare che Gesù di Nazareth è il Cristo (o Messia) non significa avere un difetto, ma significa essere un bugiardo e un anticristo, e quindi non avere né il Padre e neppure il Figliuolo. Questo lo dice la Scrittura in questi termini: “Chi è il mendace se non colui che nega che Gesù è il Cristo? Esso è l’anticristo, che nega il Padre e il Figliuolo. Chiunque nega il Figliuolo, non ha neppure il Padre” (1 Giovanni 2:22-23). I massoni che dunque si professano Cristiani, non sono dei Cristiani con dei difetti – i difetti infatti li abbiamo tutti noi – ma sono degli anticristi, il che è una cosa completamente diversa. Marcione non era un Cristiano con dei difetti, ma un anticristo. Valentino non era un Cristiano con dei difetti, ma un anticristo. Essi erano dei figli del diavolo, come lo sono i massoni oggi. Giacomo, il fratello del Signore, diceva: “tutti falliamo in molte cose” (Giacomo 3:2), ma credeva che Gesù era il Cristo e diceva, come Pietro e Giovanni, che “in nessun altro è la salvezza; poiché non v’è sotto il cielo alcun altro nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad esser salvati” (Atti 4:12); egli non negava che Gesù era il Cristo, non diceva che Gesù era una porta di salvezza, e neppure che era uno dei tanti sentieri che conducono a Dio.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Massoneria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.