Perché Billy Graham non era un servitore di Gesù Cristo

Coloro che cercano di piacere agli uomini anziché a Cristo, non sono servitori di Cristo. Come dice infatti l’apostolo Paolo: “Se cercassi ancora di piacere agli uomini, non sarei servitore di Cristo” (Galati 1:10). E Billy Graham (1918- 2018) quindi non era un servitore di Cristo Gesù, perché lui si studiò di piacere agli idolatri Cattolici Romani, ai Mussulmani, agli Ebrei e a tanti altri lontani da Dio e per fare questo dovette rigettare il Vangelo e la dottrina di Dio. E tutto questo perché era un massone.
Ecco alcune delle sue dichiarazioni che attestano che Billy Graham non serviva il Signore Gesù Cristo.

– Si può essere salvati senza conoscere Cristo
In una intervista rilasciata a Robert Schuller nel 1997, Billy Graham affermò che si può essere salvati senza conoscere Cristo. Ecco le sue parole: ‘Io penso che tutti coloro che amano Cristo o conoscono Cristo, a prescindere che essi siano consapevoli di ciò o non siano consapevoli, essi sono membri del corpo di Cristo … quando egli [Giacomo] disse che il piano di Dio per questa era è trarre un popolo per il suo nome. E questo è quello che Dio sta facendo oggi: Egli sta chiamando persone fuori dal mondo per il Suo nome, sia che essi vengono dal mondo mussulmano, o dal mondo Buddista, o dal mondo Cristiano, o dal mondo dei non credenti, essi sono membri del Corpo di Cristo, perché essi sono stati chiamati da Dio. Essi possono anche non conoscere il nome di Gesù, ma essi sanno nel loro cuore che essi hanno bisogno di qualcosa che non hanno ed essi si volgono alla sola luce che hanno, e io credo che essi sono salvati e che essi saranno con noi in paradiso’ (Fonte: http://www.youtube.com/watch?v=KMHP0oOwTKM).
La Scrittura dice invece: “Io son la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me” (Giovanni 14:6). Chi non conosce Gesù quindi non conosce Dio; chi non crede che Gesù è il Cristo non sarà salvato ma sarà condannato (cfr. Marco 16:16).

– I pagani delle nazioni lontane non hanno bisogno di credere in Cristo per essere salvati
Billy Graham disse: «Io credevo che i pagani nelle nazioni lontane erano perduti – che andavano all’inferno – se non gli veniva predicato il Vangelo di Gesù Cristo. Non credo più a questo …. Io credo che ci sono altri modi per riconoscere l’esistenza di Dio – attraverso la natura, per esempio – e molte altre opportunità, quindi, di dire ‘sì’ a Dio» (“I used to believe that pagans in far-off countries were lost — were going to hell — if they did not have the Gospel of Jesus Christ preached to them. I no longer believe that. … I believe that there are other ways of recognizing the existence of God—through nature, for instance—and plenty of other opportunities, therefore, of saying ‘yes’ to God.” – “I Can’t Play God Anymore” interview with James M. Beam, McCall’s Magazine, January 1978, pp. 154-158).
Gesù Cristo ha comandato ai suoi apostoli: “Andate per tutto il mondo e predicate l’evangelo ad ogni creatura” (Marco 16:15), perché l’Evangelo “è potenza di Dio per la salvezza d’ogni credente; del Giudeo prima e poi del Greco; poiché in esso la giustizia di Dio è rivelata da fede a fede, secondo che è scritto: Ma il giusto vivrà per fede” (Romani 1:16-17). Per cui gli uomini “come crederanno in colui del quale non hanno udito parlare?” (Romani 10:14). Gli increduli dunque muoiono nei loro peccati andandosene all’inferno (cfr. Marco 16:16) e poi nel giorno del giudizio saranno gettati nello stagno ardente di fuoco e di zolfo (cfr. Apocalisse 21:8).

– Non posso dire se coloro che non credono in Gesù Cristo saranno condannati
Durante una intervista il giornalista Larry King chiese a Billy Graham: «Che cosa pensi di coloro come gli Ebrei, e i Mussulmani, che non credono in Gesù Cristo?» (il giornalista voleva praticamente sapere: Sono perduti o salvati? Vanno in paradiso o all’inferno?) E Graham rispose così: «Questo è nelle mani di Dio. Io non posso essere il loro giudice?» Allora il giornalista gli domandò: «Allora tu non li giudichi?» e Graham rispose: «No, non li giudico .. io non dico voi andrete all’inferno!». (https://youtu.be/UAmBUHQUDMc).
Gesù disse ai Giudei: “Perciò v’ho detto che morrete ne’ vostri peccati; perché se non credete che sono io (il Cristo), morrete nei vostri peccati” (Giovanni 8:24), e quando mandò gli apostoli a predicare il Vangelo per tutto il mondo disse loro: “Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi non avrà creduto sarà condannato” (Marco 16:16). Gli increduli dunque vanno all’inferno quando muoiono, e nel giorno del giudizio saranno gettati nello stagno ardente di fuoco e di zolfo.

– Alcuni nascono Cristiani e non hanno bisogno di nascere di nuovo
Nel libro ‘Decision Points’ dell’ex presidente americano George W. Bush, che è uscito nel novembre del 2010, l’ex presidente descrive un incontro avuto con il predicatore Billy Graham durante il quale Graham ha detto alla famiglia di Bush che alcune persone semplicemente ‘nascono Cristiane’ mentre altre hanno bisogno di una ‘esperienza della nuova nascita’. Durante l’estate del 1985, George H. W. Bush (il padre di Bush) invitò il famoso predicatore nella sua casa di Kennebunkport, nel Maine. Una sera, dopo cena, circa 30 membri della famiglia di Bush si radunarono per porre delle domande a Graham. Bush padre domandò a Graham: ‘Billy, alcune persone dicono che tu devi avere una esperienza di nuova nascita per andare in cielo. Ecco Mamma [la nonna di Bush figlio), la persona più religiosa e più gentile che io conosca, eppure lei non ha avuto nessuna esperienza di nuova nascita. Andrà in cielo?’ La risposta di Billy Graham fu questa: ‘George, alcuni di noi hanno bisogno di una esperienza di nuova nascita per comprendere Dio, e alcuni di noi nascono Cristiani. Sembra che tua mamma sia semplicemente nata una Cristiana‘ (Decision Points, p. 31).
Gesù ha detto che la nuova nascita è indispensabile per entrare nel regno di Dio: “In verità, in verità io ti dico che se uno non è nato d’acqua e di Spirito, non può entrare nel regno di Dio” (Giovanni 3:5). Non esistono persone che non hanno bisogno di nascere di nuovo per entrare in paradiso. E si nasce da Dio credendo nella Buona Novella che Gesù è il Cristo (cfr. 1 Giovanni 5:1).

– I Cattolici Romani che adorano e servono gli idoli vanno in paradiso
Billy Graham, il 2 Aprile 2005 durante l’edizione del programma Larry King Live sulla CNN alla domanda del giornalista King se secondo lui Giovanni Paolo II (che noi sappiamo che era un noto idolatra) fosse con Dio, rispose che era più certo della salvezza del ‘papa’ che della sua propria salvezza, e poi aggiunse: ‘Io penso che egli sia con il Signore, perché egli credette. Egli credette nella Croce. …. egli era un forte credente.’ La trascrizione in inglese della domanda e della risposta è questa: KING: There is no question in your mind that he is with God now? GRAHAM: Oh, no. There may be a question about my own, but I don’t think Cardinal Wojtyla, or the Pope — I think he’s with the Lord, because he believed. He believed in the Cross. That was his focus throughout his ministry, the Cross, no matter if you were talking to him from personal issue or an ethical problem, he felt that there was the answer to all of our problems, the cross and the resurrection. And he was a strong believer. (http://www.cbn.com/spirituallife/biblestudyandtheology/perspectives/ans_popegrahamcaviezel.aspx?mobile=false). Quindi per Billy Graham gli idolatri vanno in cielo, il che va contro la Parola di Dio che dice che gli idolatri non erediteranno il Regno di Dio (cfr. 1 Corinzi 6:9-10). E non solo gli idolatri, ma anche gli increduli, perchè noi sappiamo che i Cattolici Romani non credono nel Vangelo.

– Maometto rispettava grandemente Gesù
Billy Graham durante un’intervista affermò: «E io penso che l’Islam viene anche frainteso, perché Maometto aveva un grande rispetto per Gesù, e chiamò Gesù il più grande dei profeti all’infuori di lui [Maometto]. E io penso che noi siamo più vicini all’Islam di quanto pensiamo realmente di essere» (And I think Islam is misunderstood too, because Mohammed had a great respect for Jesus, and he called Jesus the greatest of the prophets except himself. And I think that we’re closer to Islam than we really think we are. – https://www.facebook.com/giacinto.butindaro/videos/10205299602265464/). Avete capito quindi? Secondo Billy Graham, Maometto che rigettava Gesù Cristo come il Figlio di Dio morto sulla croce per i nostri peccati e risuscitato il terzo giorno a cagione della nostra giustificazione; e che considerava Gesù inferiore a lui; aveva un grande rispetto per Gesù!!! Non solo, secondo Billy Graham, noi Cristiani siamo più vicini all’Islam di quanto possiamo pensare!!! Dunque i Mussulmani che rigettano Gesù Cristo, la sua morte espiatoria e la sua resurrezione, e lo considerano inferiore a Maometto, hanno un grande rispetto verso di Lui! E’ un parlare da discepoli di Gesù Cristo questo? No, è un parlare da massoni, e quindi da gente che serve il diavolo.

E’ evidente dunque che Billy Graham non era un ministro di Cristo, stabilito da Dio. Ha ingannato tantissime persone con le sue eresie trascinandole all’inferno. D’altronde, lo ripeto, era un massone, e i massoni non sono discepoli e servitori di Gesù Cristo, in quanto servono Satana. E come dice la Scrittura di costoro: “La fine loro sarà secondo le loro opere” (2 Corinzi 11:15), e qual è questa fine se non la perdizione?

Colgo dunque l’occasione per dirvi di prestare molto attenzione a come parlano i predicatori e i pastori sugli stessi argomenti su cui si è espresso Billy Graham, perché se ragionano e parlano come Billy Graham ciò significa che anch’essi sono massoni, e se non sono dei massoni con il grembiule sicuramente sono massoni senza grembiule. Per certo non sono servitori di Gesù Cristo, ma servitori di Satana.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Billy Graham, Confutazioni, Massoneria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Perché Billy Graham non era un servitore di Gesù Cristo

  1. Dario scrive:

    Visto che ne hai fatto un post, torno a ripetere che di questo predicatore a “Radio Popolare”, che è una radio di sinistra dal punto di vista politico, ne hanno parlato quasi bene… probabilmente perché questo Billy Graham stimava i musulmani, e Radio Popolare è sempre a difesa dei musulmani, ritenendola una religione di “pace e amore” come credono falsamente… probabilmente perché i musulmani sono odiati dalla destra, e quindi Radio Popolare, pur di fare “dispetto” all’odiata destra, difende quelli che la destra odia… Difatti mi ha stupito sentire che una radio non cristiana ha dedicato cinque minuti del suo tempo a parlare di questo predicatore “evangelico”… ora che leggo qui che questo Billy Graham aveva simpatie per i musulmani capisco il perché lo abbiano citato…

  2. Dario scrive:

    Rimetto il link al mp3 presente sul loro sito, nel caso qualcuno volesse sincerarsi:
    dal minuto 11.37 in poi
    http://pod.radiopopolare.it/notiziario_21_02_2018_19_31.mp3

    Comunque, è stato utile questo post. Ora mi è più chiaro perché una radio del genere, che non è una radio religiosa in senso cristiano, bensì politica, ne ha parlato… essendo una radio pro-islam e pro-immigrazione, ho capito perché hanno dato spazio a questo predicatore, avendo appreso qui ora quanto questo tizio sosteneva sui musulmani… ora è chiaro.

    Grazie, come al solito, per questo articolo così ben compilato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.