Chi è Gesù per gli Ebrei

Chi è Gesù di Nazareth per gli Ebrei a distanza di circa 2000 anni? Un seduttore (Matteo 27:63), uno che traviava le moltitudini (cfr. Giovanni 7:12), un bestemmiatore (cfr. Giovanni 10:33-36; Marco 14:64), un peccatore (cfr. Giovanni 9:24), uno che cacciava i demoni per l’aiuto di Satana (cfr. Matteo 12:24), uno che aveva un demonio (cfr. Giovanni 8:48). Per cui la loro posizione è tale e quale a quella dei loro fratelli che vissero in Israele ai giorni di Gesù. E quindi, in conclusione, Gesù è uno dei tanti falsi Messia che si sono succeduti nel corso della storia degli Ebrei. Questa è la ragione per cui gli Ebrei non sono figli di Dio, non sono figli di Abramo, non sono salvati, non hanno la remissione dei loro peccati, non sono giustificati, e non hanno la vita eterna: perché rifiutano di credere che Gesù di Nazareth è il Messia. Gli Ebrei hanno in orrore il nome di Gesù di Nazareth, rifiutano categoricamente l’affermazione secondo la quale Gesù è il Messia, il Figlio di Dio. Come anche hanno in orrore che si dica che Gesù, in quanto è il Messia, è morto per i nostri peccati e risuscitato dai morti il terzo giorno secondo le Scritture. Per gli Ebrei la Parola della croce è scandalo (cfr. 1 Corinzi 1:23). A proposito della sua resurrezione dai morti, ancora oggi tra gli Ebrei molti dicono che i discepoli di Gesù vennero di notte e rubarono il suo corpo mentre le guardie dormivamo per fare credere poi che il loro Maestro era risuscitato (cfr. Matteo 28:13-15).
Che fare dunque? Bisogna annunciargli la Buona Novella che Gesù è il Messia o Cristo (cfr. Atti 5:42; 1 Corinzi 15:1-11) ed esortarli a ravvedersi e a credere in essa, e poi bisogna pregare Dio per la loro salvezza, come faceva l’apostolo Paolo (cfr. Romani 10:1). Questa è la corretta condotta da tenere nei confronti degli Ebrei che sono sotto il peccato, sulla via della perdizione.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Ebrei e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.