Giudei coi Giudei? No, codardi coi Giudei

Voglio dire a coloro che citano le parole di Paolo: “coi Giudei, mi son fatto Giudeo, per guadagnare i Giudei” (1 Corinzi 9:20), per giustificare il fatto che non parlano di Gesù ai Giudei quando li incontrano, che questo non significa farsi Giudei con i Giudei, ma farsi codardi con i Giudei! L’apostolo Paolo infatti, che era lui stesso Ebreo, quando andava nelle sinagoghe degli Ebrei o li incontrava in altri luoghi annunciava loro la Buona Novella che Gesù era il Messia esortandoli a ravvedersi e a credere in essa, nella speranza di guadagnare i Giudei. Voi invece vi fate codardi con i Giudei, perché vi rifiutate di predicare loro che Gesù è il Messia che è morto per i nostri peccati e risuscitato dai morti il terzo giorno, secondo le Scritture; come anche vi rifiutate di esortarli a ravvedersi e a credere nella Buona Novella. Voi quindi vi vergognate dell’Evangelo di Dio! Voi non volete guadagnare i Giudei! Voi volete guadagnare soldi con i Giudei! E la parte dei codardi e di coloro che amano il denaro sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo (cfr. Apocalisse 21:8). Ipocriti, ma pensate di poter gabbare tutti con le vostre ciance? Sappiate che c’è un popolo anche qui in Italia che vi resisterà in faccia fino alla fine, perché siete dei serpenti.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Confutazioni, Ebrei e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.