Sulle divisioni che si stanno verificando nelle Chiese

Grazie siano rese a Dio per mezzo di Cristo Gesù perché gli spiriti messi alla prova si stanno manifestando. In particolare stiamo vedendo manifestarsi lo spirito dell’anticristo che è entrato in tante Chiese e che nega che Gesù è il Cristo e quindi fa rigettare la Buona Novella e spinge le Chiese ad allearsi con la Massoneria e con gli Ebrei che negano che Gesù è il Cristo (tra i quali ci sono tanti massoni). Tutto ciò che sta accadendo si sta rivelando di grande utilità ai santi perché sta mostrando loro chi sono coloro che non sono da Dio e che si trovano in mezzo alle Chiese e quindi li sta spingendo a guardarsi e ritirarsi dai lupi travestiti da pecore che ormai è manifesto chi siano anche a coloro che fino a poco tempo fa erano ancora perplessi. Come dice la Parola: “Hai messo alla prova quelli che si chiamano apostoli e non lo sono, e li hai trovati mendaci” (Apocalisse 2:2). Sono quindi in corso tante divisioni dappertutto, e tutto ciò è inevitabile. Come dice l’apostolo Paolo: “Poiché, prima di tutto, sento che quando v’adunate in assemblea, ci son fra voi delle divisioni; e in parte lo credo; perché bisogna che ci sian fra voi anche delle sètte, affinché quelli che sono approvati, siano manifesti fra voi” (1 Corinzi 11:18-19). Sia chiaro però che coloro che provocano le divisioni non sono coloro che suonano la tromba ed avvertono dai lupi, ma sono i falsi ministri di Cristo, lupi travestiti da pecore, e questo è sotto gli occhi di tutti coloro che hanno occhi per vedere nonché orecchie per sentire. Le divisioni infatti sono tra le opere della carne (cfr. Galati 5:20), e sono provocate da gente sensuale che non ha lo Spirito di Dio (cfr. Giuda 19). Esorto dunque i fratelli a stare fermi nella fede e a continuare a lottare strenuamente per essa, e a procacciare “giustizia, fede, amore, pace con quelli che di cuor puro invocano il Signore” (2 Timoteo 2:22), e a non lasciarsi turbare da quello che sta accadendo: è stato prestabilito da Dio che avvenga per il bene della sua Chiesa. In merito ai lupi travestiti da pecore, sappiate che “andranno di male in peggio, seducendo ed essendo sedotti” (2 Timoteo 3:13), da spiriti seduttori che li spingeranno ad introdurre altre dottrine di demoni, oltre a quelle che già professano. Ma sappiate anche che “il loro giudicio già da tempo è all’opera, e la loro ruina non sonnecchia” (2 Pietro 2:3).

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Ebrei, Esortazioni, Massoneria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.