Perchè gli Ebrei che non credono che Gesù è il Messia muoiono nei loro peccati – Predicazione del 28 Marzo 2018


[audio:http://www.diretta.lanuovavia.org/c-344-ebreiincreduli.mp3]

Per scaricarla fai clic qua

Questa voce è stata pubblicata in Mie predicazioni audio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Perchè gli Ebrei che non credono che Gesù è il Messia muoiono nei loro peccati – Predicazione del 28 Marzo 2018

  1. fabio scrive:

    Pace Giacinto,
    Più volte mi è capitato di sentire quest’affermazione “Gesù non ha mai detto di essere il Cristo!!!” e sinceramente viene da chiedersi ma l’hanno mai letta la Bibbia,perché come nei brani da te citati Gesù lo dice a chiare lettere se ne potrebbe citare tanti altri come l’uomo che riacquisto’ la vista che si legge in vanni 9:35-38 Gesù seppe che l’avevano cacciato fuori, e incontratolo gli disse: «Tu credi nel Figlio dell’uomo?». Egli rispose: «E chi è, Signore, perché io creda in lui?». Gli disse Gesù: «Tu l’hai visto: colui che parla con te è proprio lui». Ed egli disse: «Io credo, Signore!». E gli si prostrò innanzi.

    Ne potremmo ricordare come hai detto Giacinto tanti altri ma credo che oģgià a tanti che si dicono cristiani passano avanti nel riconoscere Gesù Cristo persino quegli ebrei i quali riconobbero in Gesù il Figlio di Dio tanto che si legge in Luca 20:13-19
    Disse allora il padrone della vigna: Che devo fare? Manderò il mio unico figlio; forse di lui avranno rispetto. Quando lo videro, i coltivatori discutevano fra loro dicendo: Costui è l’erede. Uccidiamolo e così l’eredità sarà nostra. E lo cacciarono fuori della vigna e l’uccisero. Che cosa farà dunque a costoro il padrone della vigna? Verrà e manderà a morte quei coltivatori, e affiderà ad altri la vigna». Ma essi, udito ciò, esclamarono: «Non sia mai!». Allora egli si volse verso di loro e disse: «Che cos’è dunque ciò che è scritto:
    La pietra che i costruttori hanno scartata,
    è diventata testata d’angolo? Chiunque cadrà su quella pietra si sfracellerà e a chi cadrà addosso, lo stritolerà». Gli scribi e i sommi sacerdoti cercarono allora di mettergli addosso le mani, ma ebbero paura del popolo. AVEVANO CAPITO CHE QUELLA PARABOLA L’AVEVA DETTA PER LORO.

    Si Giacinto i sommi sacerdoti, gli scribi l’avevano compreso chi erano i coltivatori omicidi che uccisero prima tutti i servi (i profeti) del Padrone della Vigna e poi L’UNICO FIGLIO (GESÙ CRISTO ) DEL PARRONE DELLA VIGNA (DIO IL PADRE), quindi nella loro condotta svolta e insensata passano oggi avanti a tutti costoro che fanno quell’affermazione.

    Credo che quelle parole che usò Giovanni in 1:11 Venne fra la sua gente, ma i suoi non l’hanno accolto.
    Quanto sono vere queste parole che valgono oggi quanto ieri perché “oggi” chi sono “i suoi” se non coloro che si fanno chiamare cristiani, credo Giacinto che con la stessa velocità con la quale si toglie la scritta GESÙ È IL SIGNORE per compiacere agli uomini e non a Dio allo stesso modo Gesù oggi non sarebbe accolto dalle varie chiese e di qualsiasi denominazione e questo non ci meraviglia d’altronde che cosa si legge del Figlio di Dio Gesù Cristo al quale è dato tutto perché di tutto si è svuotato fino a dare la Sua vita per la nostra salvezza Luca 2,7 Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, PERCHÉ NON C’ERA POSTO PER LORO NELL’ALBERGO.

    La VERITÀ nella mentalità del mondo e di tutti quelli che sono del mondo non trova mai posto, e ripetiamo che per quanto riguarda gli ebrei increduli gli si dimostra l’amore non nascondendogli la verità bensì annunciandogliela attestandosi che GESÙ È IL FIGLIO DI DIO MANDATO NEL MONDO PER LA SALVEZZA DI CIASCUNO CHE CREDE.

    Pace Giacinto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.