Furono dei castighi di Dio

Gli anziani dei Giudei che si erano messi a edificare il tempio di Dio a Gerusalemme ai giorni dei profeti Aggeo e Zaccaria, dissero: “…avendo i nostri padri provocato ad ira l’Iddio del cielo, Iddio li diede in mano di Nebucadnetsar, re di Babilonia, il Caldeo, il quale distrusse questa casa, e menò il popolo in cattività a Babilonia” (Esdra 5:12). Essi riconobbero dunque che la distruzione del tempio per mano di Nebucadnetsar e la cattività del popolo furono dei castighi di Dio contro il popolo a cagione dei loro peccati. Dio è tremendo, fratelli. Egli non lascia impuniti i colpevoli, coloro che provocano ad ira Dio con i loro peccati che abbondano in mezzo alle denominazioni. Dio castiga anche i pastori che distruggono e disperdono il gregge di Dio i quali pascono loro stessi anzichè il gregge. Guai a loro.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Insegnamenti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Furono dei castighi di Dio

  1. fabio scrive:

    Pace Giacinto,
    Certo, essi parlavano così perché conoscevano il TIMORE DI DIO, di cui hanno parlato anche gli apostoli, e secondo la Parola di Gesù e dei suoi apostoli chi è conduttore di una comunità sacerdoti/pastori/anziani/vescovi che si comporterà in maniera fraudolenta ricerca riceverà un condanna più severa secondo che si legge in Luca 20:46-47 «Guardatevi dagli scribi che amano passeggiare in lunghe vesti e hanno piacere di esser salutati nelle piazze, avere i primi seggi nelle sinagoghe e i primi posti nei conviti; divorano le case delle vedove, e in apparenza fanno lunghe preghiere. Essi riceveranno una condanna più severa».

    Ed anche in quello che disse l’apostolo Giacomo in 3:1 Fratelli miei, non vi fate maestri in molti, sapendo che noi riceveremo un giudizio più severo,

    Questo mi fa pensare a quanto sia importante pregare per tutti questi conduttori affinché nel nome di Gesù Cristo è per mezzo suo Dio gli permetta di parlare secondo VERITÀ è togliere così le menzogne di mezzo alle loro comunità /assemblee secondo che si legge Ebrei 4,7 Egli fissa di nuovo un giorno, OGGI, dicendo in Davide dopo tanto tempo:
    Oggi, se udite la sua voce,
    non indurite i vostri cuori!

    Ricerchiamo la Volontà di Dio anziché quella degli uomini e a tutti coloro che fanno parte di una comunità non abbiate paura/timore di riprendere un conduttore quando esso accecato non tende gloria alla Parola di Dio ma alzate le mani e fatelo presente perché anche il conduttore stesso possa essere edificato nell’insegnamento che ci è stato trasmesso da Gesù e per mezzo suo anche dagli apostoli

    Pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.