Una parola per i Cattolici Romani, che si affidano per la loro salvezza a Maria

Cattolici Romani, sappiate che affidandovi a Maria, la madre di Gesù, per la vostra salvezza, morirete nei vostri peccati e ve ne andrete all’inferno, perché essa non vi può salvare dai vostri peccati e dalla perdizione! Francesco vi sta ingannando, in quanto la salvezza è soltanto in Gesù Cristo, secondo che è scritto: “E in nessun altro è la salvezza; poiché non v’è sotto il cielo alcun altro nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad esser salvati” (Atti 4:12). E’ infatti Gesù di Nazareth, il Cristo di Dio, che è morto sulla croce per i nostri peccati e il terzo giorno è risuscitato dai morti a cagione della nostra giustificazione, affinché si adempissero le Scritture profetiche. E’ Gesù che ha portato i nostri peccati nel suo corpo sulla croce, affinché morti al peccato vivessimo per la giustizia, non Maria; è stato Gesù a versare il suo sangue per la remissione dei nostri peccati, non Maria; è Gesù che mediante la sua morte ha distrutto colui che avea l’impero della morte, cioè il diavolo, ed ha liberato tutti quelli che per il timor della morte erano per tutta la vita soggetti a schiavitù, e non Maria. E’ Gesù la via che mena al Padre, non Maria! Vi esorto quindi a ravvedervi, a convertirvi dai vostri idoli, e a credere in Gesù Cristo, altrimenti l’ira di Dio resterà sopra di voi e ve ne andrete in perdizione.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Chiesa cattolica romana, Jorge Mario Bergoglio - Francesco I e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Una parola per i Cattolici Romani, che si affidano per la loro salvezza a Maria

  1. Massimo scrive:

    Non potrò mai dimenticare un sogno straordinario che ebbi a fare Giacinto, pochi mesi dopo la mia conversione al Signore nostro Gesù Cristo ed il battesimo in acqua! Ricordo che mi trovavo davanti ad un tempio cattolico maestoso e notai una gran statua della Madonna che moltissimi cattolici adorano e pregano come Maria la madre di Gesù. Questa statua imponente, sul suo piedistallo, si trovava nel mezzo di questo tempio. Quando ad un tratto vidi quell’edificio cadere : le pietre prima del soffitto e poi delle pareti staccandosi una dall’altra cadevano frantumandosi una sopra l’altra, le travi e gli architravi crollavano giù. Quella statua imponente e severa della Madonna dopo aver assunto un colore scuro, di pietra nera, anch’essa precipitava sul pavimento rompendosi in tanti pezzi e sopra di lei rovinava una montagna di detriti di quel che era stato fin pochi istanti prima un maestoso edificio di culto cattolico!
    Ringrazio il Signore nostro Gesù Cristo anche per questo sogno/conferma, perchè a me che ritengo di esser stato un mariano tra i più mariani, attaccato moltissimo alla Madonna, sin dai miei primi anni di seminario e successivamente nella fase più matura della mia crescita spirituale mariana, fece personalmente vedere in un attimo la vanità del culto a Maria e degli idoli muti, che sono appunto le statue cattoliche qualunque sia la pretesa dell’artista di voler rappresentare in un blocco di marmo, o in un pezzo di legno, o di gesso o fosse anche oro ed argento, ogni qualsiasi creatura. Solo allora realizzai veramente il senso della Parola di Dio, e gustai il sapore dell’obbedienza che Dio vuole da parte dei suoi figlioli, per come così è espressa nei suoi comandamenti : “NON FARTI SCULTURA, NE’ IMMAGINE ALCUNA DELLE COSE CHE SONO LASSU’ NEL CIELO O QUAGGIU’ SULLA TERRA O NELLE ACQUE SOTTO LA TERRA. NON TI PROSTRARE DAVANTI A LORO E NON LI SERVIRE, PERCHE’ IO, IL SIGNORE, TUO DIO, SONO UN DIO GELOSO….” (Esodo 20:3-5). Come è anche scritto in Isaia 40:18-20, in Daniele 5:23, Geremia 10:5, Osea 8:4, Atti 17:6, Romani 2:22, Apocalisse 9:20 ecc..ecc..
    Pace.

    • fabio scrive:

      Pace Massimo,
      E grazie per la condivisione di questo sogno che Dio ti ha mostrato, affinché si possa crescere nella FEDE in Lui per mezzo del Suo Figlio Gesù Cristo.

      QuantI ricordi e quanta cecità in me quando frequentavo la chiesa cattolica…Oggi se qualcuno mi ferma e ve né occasione faccio anche io memoria di Isaia in specie quello che si legge al capitolo 44:14-19 Egli taglia per sé dei cedri, prende un cipresso o una quercia che lascia crescere vigorosi fra gli alberi della foresta; egli pianta un frassino che la pioggia fa crescere. Questo serve all’uomo per bruciare; egli ne prende una parte per riscaldarsi e accende il fuoco per cuocere il pane; ne fa pure un dio e l’adora, ne fa un’immagine scolpita, davanti alla quale si prostra. Ne brucia la metà nel fuoco, con l’altra metà prepara la carne, ne cuoce l’arrosto e si sazia. Si riscalda pure e dice: «Ah, mi riscaldo, mi godo il fuoco». Con il resto di esso fabbrica un dio, la sua immagine scolpita, gli si prostra davanti, lo adora, lo prega e gli dice: «Salvami, perché tu sei il mio dio». NON SANNO E NON COMPRENDONO NULLA, PERCHÉ HANNO IMPIASTRATO I LORO OCCHI AFFINCHÉ NON VEDANO, E I LORO CUORI PERCHÉ NON COMPRENDANO. NESSUNO RIENTRA IN SE STESSO NE HA CONOSCENZA E INTENDIMENTO PER DIRE: «NE HO BRUCIATO UNA PARTE NEL FUOCO, SÌ, SULLE SUE BRACI HO FATTO CUOCERE IL PANE, HO ARROSTITO LA CARNE E L’HO MANGIATA. Farò col resto un’abominazione e mi prostrerò davanti a un pezzo di legno?».

      Come ho imparato in questo blog, credo sia giusto rispondere “così non sia” perché come tu hai ricordato Dio è un Dio geloso e non lascerà la Sua gloria ad un altro.

      Noi non ci rivolgeremo agli idoli / statue che hanno gambe e non possono correre, hanno le braccia e non possono alzare neppure un peso, hanno gli occhi e non possono vederci , hanno le orecchie e non possono ascoltarci, hanno la bocca e non possono parlarci, noi ci rivolgeremo solamente a Dio per mezzo di Gesù Cristo poiché Lui ha gambe per venire in nostro aiuto, ha le braccia sii da tenderci la sua mano, ha gli occhi sii da trovarci ovunque siamo, ha l’ udito per ascoltare i nostri canti di gioa e le nostre afflizioni, ma sopratutto ha la bocca per rispondere alle nostre preghiere con la SUA PAROLA: GESÙ CRISTO.

      A LUI SIA L’ONORE E LA GLORIA PER MEZZO DI GESÙ CRISTO
      AMEN

      • Massimo scrive:

        Pace Fabio! Pensa se tutti questi adoratori di statue, a causa della loro disobbedienza, diventassero statue di sale, come fece Dio con la moglie di Lot (Genesi 19:26). Sarebbe tremendo!
        Pensa a tutti a quegli adoratori dell’ immagine della Bestia che nella loro gran soddisfazione vedranno la stessa parlare e le daranno anche il massimo ascolto (tanto sono abituati ad adorare, a pregare ed invocare queste statue perchè agiscano secondo le loro necessità) che farà uccidere tutti quelli che non la adoreranno (Apocalisse 13:15).
        Arriveranno anche a questo nella loro cecità spirituale!
        Ma Dio nella sua ira distruggerà tutte queste cose!
        Ah…se molti comprendessero il grande inganno che ci sta dietro al culto delle statue, soprattutto quelle di Maria…ma poi non so quante “Madonne” si son fatti in giro nel mondo, ognuno a seconda del posto e delle esigenze proprie, attribuendole le stesse caratteristiche divine che invece la Parola di Dio attribuisce solo ed esclusivamente a Gesù, quale : Avvocata, Regina della Pace, Mediatrice, ecc…ecc…

        • fabio scrive:

          Pace Massimo,
          Alcune volte quando mi soffermo a riflettere, penso ma come sia possibile che non si riesca a capire tutto questo.
          La Parola di Dio è CHIARA, nel seguirla non si può sbagliare, e continuo a domandarmi come sia possibile il non rendersi conto che tutto questo va contro la Parola di Dio?
          Poi penso a quandò alsavo la bandiera e difendevo questa “madonna” tanto nominata dai cattolici e alla difficoltà quindi che incontrano quei pochi a cui Dio mi da modo di parlargli a chiare lettere.

          Si sono bene quale cecità vi sia dietro perché in prima persona l’ho vissuta e mi vengono in mente le parole dell’apostolo Paolo mi sembra di sentire ila suo stato d’animo in quelle parole che si leggono in Romani 9,3 Vorrei infatti essere io stesso anàtema, separato da Cristo a vantaggio dei miei fratelli, miei consanguinei secondo la carne.

          Penso a quello che disse Gesù in Matteo 10,37 Chi ama il padre o la madre più di me non è degno di me; chi ama il figlio o la figlia più di me non è degno di me;

          Quando a fare queste cose è un genitore e davanti alla Verità proclamata quella alla quale nessuno potrà controbattere (Luca 21:15), ecco che poi sempre per amore è richiesto che quella persona che si dichiara di Cristo ma poi segue tutte queste madonne dovrebbe essere allontanata, Massimo certamente sbaglierò ma continuo sempre a sperare come quelle persone che fecero scendere dal tetto il paralitico.

          Poi mi vengono in mente le parole di Giacinto “il proponimento di Dio”, e che cosa posso fare se non vedere in tutta la mia vita il Suo IMMENSO AMORE, lo sento presente in tutto ciò che mi circonda il creato, mia moglie, i miei figli, persino per i nemici e per coloro che ci perseguitano.

          Proprio stamani mentre andavo a lavoro ascoltavo queste parole in riguardo al ravvedimento degli abitanti di Ninive al capitolo 4:10-11 Ma il Signore gli rispose: «Tu ti dai pena per quella pianta di ricino per cui non hai fatto nessuna fatica e che tu non hai fatto spuntare, che in una notte è cresciuta e in una notte è perita: e io non dovrei aver pietà di Ninive, quella grande città, nella quale sono più di centoventimila persone, che non sanno distinguere fra la mano destra e la sinistra, e una grande quantità di animali?».

          Si Dio è largamente misericordioso verso coloro che si ravvedono e come disse Giacinto in una sua predicazione ci dovrebbe far più paura il dio di tanti che non punisce anziché Dio il Creatore dei cieli e della terra che punisce, perché un dio che non rimprovera i suoi figli sembra proprio che non gli interessa di loro menere invece L’UNICO E VERO DIO IL PADRE DEL NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO NELLA SUA GIUSTIZIA CI RIPRENDE PERCHÉ POSSIAMO RAVVEDERCI DALLE NOSTRE VIE CORROTTE.

          Massimo terminò qui scusa se sono stato troppo lungo
          Pace e SIA LA GLORIA AL NOSTRO DIO PER MEZZO DI GESÙ CRISTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.