Domanda per Paolo Lombardo, pastore della Chiesa ADI di Catania

Da chi hanno acquistato le ADI l’ex cinema Buscemi, di Via Susanna a Catania, attivo dal 1951 al 1982, e trasformato in locale di culto e dedicato pochissimi anni dopo? Ci sono credenti che vogliono saperlo. Sei dunque invitato a rispondere.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Assemblee di Dio in Italia e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Domanda per Paolo Lombardo, pastore della Chiesa ADI di Catania

  1. Massimo scrive:

    Alcuni decenni fa Giacinto, mi faceva sorridere, ma rigorosamente dentro di me senza far trasparire alcunchè di fuori, altrimenti sarebbe stato motivo di nota certa sul registro di classe, una battuta che ogni tanto il mio maestro elementare ( uomo virtuoso ma dalla “longa manu” nel senso che non ci pensava due volte a tirare le orecchie se gli si dava una risposta sbagliata quando interrogava o peggio si faceva scena muta)…. ed è questa : “Interrogato il morto, non rispose!”.
    Così temo lo sia per Paolo Lombardo in relazione alla tua precisa domanda Giacinto!
    Eppure sappiamo che è ben vivo e vegeto! O meglio, spiritualmente parlando, ha fama di vivere ma è morto!” (Apocalisse 3:1). Nessuno si preoccupi!! Sarò anch’io un diabolico, un malintenzionato per lui, ma ritenendomi un credente in Cristo Gesù, so che devo pregare per quanti sono in una simile misera condizione davanti a Dio nella speranza che si ravvedano!
    Da ultimo Giacinto, noto che il tempio di Catania espone ancora al centro della sua facciata il logo delle ADI, quello che fu realizzato con tanta dovizia di particolari dal massone Paolo Paschetto! Quindi questo logo è stato sì tolto da Wikipedia, ma negli ambienti è ancora tenuto orgogliosamente ben in vista, a guisa di fiera bandiera! Paolo…Paolo…che amarezza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.