Non fare come gli ipocriti

Non fare come gli ipocriti che fanno il bene al prossimo «suonando la tromba davanti a loro» per essere osservati e onorati dagli uomini: quello è il premio che ne hanno. Fai invece il bene nel segreto, “non far sonar la tromba dinanzi a te” (Matteo 6:2), e Dio ti onorerà ricompensandoti palesemente, in quanto è un giusto giudice e vede il bene che tu fai in segreto per amore del suo nome.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Non fare come gli ipocriti

  1. CARMEN scrive:

    Amen Signore, Tu Padre ogni cosa conosci. Dio ti benedica fratello Giacinto

  2. Massimo scrive:

    Al riguardo Giacinto, mi hanno sempre suscitato molta perplessità tra le molte cose, altre due che vedevo fare al pastore della Comunità ADI che frequentavo a suo tempo :
    1) Non perdeva mai l’occasione di far sapere a tutti i presenti, credenti, simpatizzanti od occasionali, durante le sue predicazioni, sia in chiesa che sotto le tende di evangelizzazione all’aperto, che lui e la sua famiglia apparteneva ad un ceto nobiliare alto e quindi benestante, mica di ceto medio e men che meno basso. Non ho mai capito il perchè di questo vanto! Forse essendo di stirpe nobile voleva come giustificarsi e far capire che non avrebbe mai potuto sporcarsi le mani facendo magari l’operaio di fabbrica o chissà quale altra pezza giustificativa!
    2) Durante il passaggio del cestino delle offerte, prima della predicazione, si faceva vedere che prendeva il portafogli e deponeva nel cestino passante la sua offerta.
    Voleva essere un fulgido esempio per tutti, sottintendendo :” Vedete?.. anch’io, che sono il pastore faccio la mia offerta! Imitatemi…dunque”.
    Non è anche questa fulgida ipocrisia? Certo che sì!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.