In 27 anni le ADI hanno perso circa 34.000 membri!

Francesco Toppi in un articolo dal titolo «1985: Assemblea Generale», apparso sulla rivista ufficiale delle ADI Cristiani Oggi nel 1996, ricordando quell’Assemblea Generale che si tenne a Roccamonfina (Caserta), afferma: «In quell’Assemblea Generale fu dichiarato per la prima volta il numero della popolazione evangelica delle Assemblee di Dio in Italia, che tra membri comunicanti ed aderenti contava 94.853 unità, e che erano entrati nel patrimonio immobiliare dell’Ente 279 immobili, costituiti in massima parte da locali di culto ed altri immobili adibiti per i fini propri delle ADI» (Francesco Toppi, «1985: Assemblea Generale», 16-30 Aprile 1996, Anno XV, N° 8, pag. 2).
Ora, negli Atti del XXII Convegno Pastorale delle ‘Assemblee di Dio in Italia’ che si è tenuto nell’aprile del 2012 a Paestum (Salerno), c’è una tabella (vedi foto) dalla quale facendo dei calcoli per eccesso viene fuori che il totale dei membri delle ADI, al 2012, era di circa 61.000. Per la comunità con «oltre 1000 membri» ho messo la cifra di 1200.
Ora, il calcolo è fatto per eccesso, ma è sicuro che i membri delle ADI nel 2012 fossero molto meno di 61.000 circa. Comunque, ammesso e non concesso che i membri nel 2012 fossero circa 61.000, emerge chiaramente che le ADI dal 1985 al 2012 hanno perso circa 34.000 membri, o unità come li chiamano loro. C’è stato dunque un vero e proprio tracollo, che peraltro sta proseguendo. Ora, questo significa che se in 27 anni le ADI hanno perso circa 34.000 membri, la tendenza è quella di una perdita di circa 1260 membri per anno! Per cui dal 2012 ad oggi avrebbero perso altri 8.000 membri circa. Per cui oggi dovrebbero essere – sempre facendo i calcoli per eccesso – circa 53.000 (ma sono molto meno di questa cifra). Per cui la cifra che spesso si legge in giro di 150.000 membri è TOTALMENTE FALSA.

Giacinto Butindaro

Nella foto: Da sinistra la parte dell’articolo apparso su Cristiani Oggi, in alto a destra la tabella presente negli Atti del Convegno, e sotto a destra la tabella con il calcolo a fianco presente sulla pagina Facebook «Info Assemblee di Dio in Italia – ADI», calcolo però che per quanto riguarda l’ultima voce ho alterato di 200 membri, in quanto nella tabella degli Atti del Convegno viene detto «oltre 1000»!

Questa voce è stata pubblicata in Assemblee di Dio in Italia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a In 27 anni le ADI hanno perso circa 34.000 membri!

  1. Massimo scrive:

    Quindi Giacinto, le ADI non solo sarebbero in perdita di termini di entrate economico/finanziarie e per cui hanno pensato tra le altre cose di ricorrere ai ripari con quel “patto (massonico) scellerato di alleanza con gli Ebrei che rinnegano il Cristo di Dio, ” firmato il 18 febbraio 2018 a Palermo presso “la Chiesa Parola della Grazia” , ma anche in perdita numeraria di membri comunicanti!
    Chissà cosa s’inventeranno i loro vertici di fare? Spremeranno ulteriormente le restanti pecore dei loro ovili? Tanto per loro il problema è prettamente economico/finanziario, mica spirituale.
    Giacinto posso esprimere un mio pensiero tutto personale al riguardo?
    S’inventeranno una sorta di “Purghe papali” sì, sull’esempio della chiesa cattolica, con tanto di “mea culpa” ufficiale, e magari una sorta di “Giubileo” sull’esempio di quello ebraico / cattolico??
    Avvaloreranno ulteriormente l’operato di certi personaggi evangelici, già piuttosto popolari a livello soprattutto internazionale, aggiungendone altri magari anche di caserecci, incoraggiando ed incrementando le loro presenze nel loro mezzo, esaltandone i presunti doni e carismi! Ed il tutto al fine precipuo di poter sussistere!
    Spero tanto di sbagliarmi Giacinto, e mi scuso con tutti per essere andato anche oltre, nel mio che sembra un vaneggiare, ma oramai, non mi meraviglio più di nulla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.