Le prove bibliche che c’è una vita dopo la morte – Predicazione del 19 Settembre 2018

Scaricala da qua

Questa voce è stata pubblicata in Mie predicazioni audio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Le prove bibliche che c’è una vita dopo la morte – Predicazione del 19 Settembre 2018

  1. Massimo scrive:

    E’ incredibile Giacinto, questo RICCA è teologo ed ha insegnato teologia per anni, ma ancora non conosce Dio e tanto meno la sua Parola, ovvero il Cristo di Dio!
    Ho ascoltato, per curiosità, cliccando su You Tube questo :” Il massimo teologo cristiano dimostra che l’omosessualità non è peccato ma è sana salutare Natura” della durata di circa 10 minuti, rendendomi conto che Ricca, non conosce e non conoscerà mai la Verità di Dio, perchè non ha mai potuto conoscerla! Eppure è teologo, insegna teologia e scrive, scrive…ma che scrive a fare? Ed ha pure gente che lo legge!
    Del resto la Non verità ha sempre destato molta curiosità in molti che hanno il prurito di udire sempre cose nuove!
    La tua esperienza personale invece Giacinto in merito a quel sogno/visione del regno dei cieli è molto bella e mi hai ricordato quella che ha avuto l’apostolo Paolo in 2° Corinzi 12:2-6.
    Credo che certe esperienze il Signore le permetta e le faccia fare certamente ai suoi figlioli, mentre a molti altri, proprio perchè increduli affatto preconosciuti e tanto meno predestinati prima della fondazione del mondo, non gliele farà mai fare!
    A loro lascia solo le chiacchiere e tutta la cartaccia che è reperibile in questo mondo per riempirla di ciance!
    Vorrei parlarci personalmente a questo Sig. Ricca per raccontargli la mia esperienza in merito alla vita oltre la vita, alle anime di redenti e non, e ancor prima che il Signore stesso mi chiamasse fuori dalle religioni, dalle tradizioni religiose, sì da quella cattolica! Il Signore parla ai suoi figli con sogni e visioni certamente, com’è scritto nella sua Parola, ma Ricca che ne sa?… così preso dalle sue carte e dai suoi pensieri!
    I passi che hai letto Giacinto in Apocalisse, riguardo ai redenti sono veraci, perchè i redenti necessariamente devono indossare quelle vesti bianche, mentre le dannate affatto! Noi davvero abbiamo un’anima in noi e che può anche combattere contro altrettante anime (che sono ovviamente spirito) ma che agli occhi umani sono invisibili! Ma Dio ai suoi permette loro anche di poter vedere ma solo in certe e determinate circostanze! Privilegi non concessi a tutti e per scopi ben precisi! Ma che ne sa Ricca di tutte queste cose! Ribadisco Sogni e Visioni sono concessi ai figlioli di Dio affinchè restino fermi nella fede, ma senza camminare per essi, senza gonfiarsi o vantarsi di essi…per quello che la gente eletta ne parla poco, perchè è una cosa così bella, così preziosa, così straordinaria, quasi direi gelosa di queste esperienze, che appunto non vi sono parole umane adatte per descriverle! Ma per questo, non vuol dire che non avvengano e che il Signore non le permetta ai suoi! Ma che ne sa Ricca di tutto questo?
    Lui scrive, scrive, vende i suoi libri pieni di parole vuote ed altri li leggono, è sempre il solito basso scambio merceologico affaristico, in termini di soldi, do ut des!
    Ricca credo che comprenda solo questo tipo di linguaggio, ma di Dio non ha capito proprio niente nonostante ne parli ed abbia insegnato per anni quello che purtroppo anche lui ha letto su altri libri scritto da altri vuoti che non hanno mai gustato l’opera di Dio, e tutte le cose che lo concernono! Ho quindi solo parole di biasimo per tanta stoltezza!
    Teologi, professori, docenti….sono solo parole, parole vuote, prive di vita e soprattutto di vita oltre la morte fisica! Non ha forse Gesù detto :” Io ho detto : voi siete dei” (Giovanni 10:34)…perchè c’è in ogni uomo l’eternità, ovvero l’anima. E l’anima dell’uomo non morirà mai, conservando, per chi ha potuto fare l’esperienza sulla terra, il vivo ricordo delle sue opere o in bene o in male! Ma RICCA che ne sa? Lui è solo un teologo che scrive! Quanta amarezza e delusione proviene da certuni uomini con titoloi accademici di ogni sorta! Mah!!
    Pace Giacinto.

  2. fabio scrive:

    Pace,
    “Confutateli, non li tollerate”…certo Giacinto non si possono tollerare le menzogne, e questa è una ma c’è ne sono tante altre che negli anni abbiamo sentito e sentiamo ancora e fa più scalpore quando a proclamare è qualcuno che si dice cristiano, qualcuno che ha anche un documento o documenti che attestano i suoi studi biblici.

    Questa frase di quest’uomo Paolo Ricca me ne ricorda un’altra ancora che va per la maggiore nella bocca di questi studiosi e non quella in cui affermano :” Ma Gesù Cristo non ha mai detto di essere il Figlio di Dio”… e viene da domandarsi MA QUESTI L’HANNO MAI LETTA LA BIBBIA IN TUTTI I LORO LIBRI…

    Gli si potrebbe ricordare ciò che disse Gesù in Giovanni 5,43
    Io sono venuto nel nome del Padre mio e voi non mi ricevete; se un altro venisse nel proprio nome, lo ricevereste.

    -Luca 22,70
    Allora tutti esclamarono: «Tu dunque sei il Figlio di Dio?». Ed egli disse loro: «Lo dite voi stessi: io lo sono».

    -Marco 14:61-62
    61 Ma egli tacque e non rispose nulla. Di nuovo il sommo sacerdote lo interrogò e gli disse: «Sei tu il Cristo, il Figlio del Benedetto?» 62 GESÙ DISSE: «IO SONO; e vedrete il Figlio dell’uomo, seduto alla destra della Potenza, venire sulle nuvole del cielo».

    -Luca 2:48-49
    48 Al vederlo restarono stupiti e sua madre gli disse: «Figlio, perché ci hai fatto così? Ecco, tuo padre e io, angosciati, ti cercavamo». 49 Ed egli rispose: «Perché mi cercavate? NON SAPEVATE CHE IO DEVO OCCUPARMI DELLE COSE DEL PADRE MIO?».

    Questi sono solo alcuni brani che attestano che Gesù È il Cristo il Figlio di Dio potremmo leggere anche Giovanni 10:24-25
    Allora i Giudei gli si fecero attorno e gli dicevano: «Fino a quando terrai l’animo nostro sospeso? Se tu sei il Cristo, dillo a noi apertamente». GESÙ RISPOSE LORO: «VE L’HO DETTO E NON CREDETE; LE OPERE CHE IO COMPIO NEL NOME DEL PADRE MIO, QUESTE MI DANNO TESTIMONIANZA;

    MA d’altronde coloro che fanno quell’affermazione iniziale la Scrittura li chiama “ANTICRISTI” sia che abbiano lauree che se non ce l’hanno infatti si legge in 1 Giovanni 2:22-24 Chi è il menzognero se non colui che nega che Gesù è il Cristo? L’anticristo è colui che nega il Padre e il Figlio. Chiunque nega il Figlio, non possiede nemmeno il Padre; chi professa la sua fede nel Figlio possiede anche il Padre. Quanto a voi, tutto ciò che avete udito da principio rimanga in voi. Se rimane in voi quel che avete udito da principio, anche voi rimarrete nel Figlio e nel Padre.

    Si la Bibbia È chiara che rispondano tutti quelli che stringono patti con gli increduli di qualsiasi nazione come devono essere chiamati quelli che non riconoscono che Gesù È il Cristo? ANTICRISTI e con loro anche tutti coloro che fanno patti senza Dio infatti la stessa Scrittura attesta in 2Corinzi 6:14
    Non lasciatevi legare al giogo estraneo degli infedeli. Quale rapporto infatti ci può essere tra la giustizia e l’iniquità, o quale unione tra la luce e le tenebre?

    Pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.