Abbandonate i «teatri evangelici»!

La differenza tra un teatro e tanti locali di culto consiste soltanto nell’insegna posta fuori dall’edificio, perché all’interno di questi locali di culto sul palco si esibiscono pur sempre degli attori, che fanno sfoggio dell’arte di recitazione che hanno imparato molto bene. La tragica realtà è che dietro questi pulpiti si esibiscono una massa di ipocriti, uomini riprovati quanto alla fede, corrotti di mente privati della verità, che recitano la parte di un copione che è stato loro affidato con cui intrattenere coloro che vanno in questi luoghi. I loro discorsi sono pomposi e vacui, odoranti di morte perché insegnano cose perverse. Il Vangelo costoro non sanno neppure cosa sia! Per non parlare poi delle battute e della barzellette con cui condiscono i loro discorsi! E se poi a ciò ci aggiungiamo le rappresentazioni teatrali vere e proprie, e spettacoli di clown, e altre cose sconvenienti, che vanno in scena in questi luoghi, è chiaro che ci troviamo davanti a luoghi di intrattenimento e divertimento …. Andate via da questi teatri …. dove si esibiscono questi attori!

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Abbandonate i «teatri evangelici»!

  1. Luca scrive:

    Pace Giacinto,
    mi permetto anche di fare allargare il cerchio, mettendo dentro le denominazioni o comunità che dedicano il loro impegno sulla parte musicale, con apparenza di lode e adorazione, ma che poi alla fine ha come fino un mero spettacolo (vedi Hillsong).

    Spesso all’interno di queste denominazioni si innescano giri di ulteriore guadagno per vendita di CD o la partecipazione a corsi di canto e di musica alle spese dei fedeli che, magari anche con zelo, voglio entrare a far parte del gruppo lode.

    E’ da queste correnti malsane che talvolta si illudono i più giovani a fare “carriera” nella musica cristiana: conosco giovani che hanno lasciato gli studi o fanno lavori saltuari per coltivare le loro ambizioni su accademie di musica cristiana, che poi, talvolta, portano a partecipare a manifestazioni tipo JFactor (http://www.jfactoritalia.it/), scimmiottando e uniformandoosi ciò da cui invece bisogna dipartirsi.

    Pace te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.