Io ringrazio Dio ed esorto i santi

Ringrazio Dio per mezzo di Gesù Cristo per avere fatto sì che io prendessi parte a partire dalla fine del 2012 con il mio libro «La Massoneria Smascherata» a quella che Aldo Mola, massone, storico della Massoneria Italiana, chiama «una nuova offensiva antimassonica» (Aldo A. Mola, Storia della Massoneria in Italia dal 1717 al 2018, Giunti Editore, 2018, pag. 644,647), della quale i massoni cominciarono a cogliere qualche segnale in Italia «nel 2013-2014» (Ibid., pag. 644). Colgo dunque l’occasione per esortarvi, fratelli, a continuare a lottare assieme a noi strenuamente per la fede confutando le eresie di perdizione della Massoneria e smascherando i suoi disegni satanici orditi contro la Chiesa di Dio, colonna e base della verità. Sappiate che la vostra opera è utile nel Signore e avrà una ricompensa. Non abbiate paura di niente e di nessuno: temete Dio e ubbiditegli!

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni, Massoneria e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Io ringrazio Dio ed esorto i santi

  1. Domenica scrive:

    Mi scusi, ma credo fermamente che sia ora di smetterla di comunicarci sulle contese della Massoneria e sulle ADI, passiamo a casi più importanti e più urgenti.
    È ora di smascherare i disegni satanici sugli aborti, infiniti e innumerevoli aborti nascosti, coscienti e incoscienti.
    Ecco, l’aborto non è nient’altro che una pena di morte.
    Qual’è a riguardo la posizione delle Chiese e delle Comunità Evangeliche ?
    È perdonabile una pena di morte ?

  2. Massimo scrive:

    DOMENICA, tu che a tuo modo raccomandavi a Giacinto di non dilungarsi oltre i venti minuti di predicazione (tempo massimo invece impiegato dai tuoi preti cattolici) sappi che Giacinto ha postato molto anche su questo argomento, digita magari in google : “Oltre 5 milioni e mezzo di aborti in Italia dal 1978 al 2014” su questo stesso blog :
    “Chi ha orecchi da oda, udire”. Potrai capire molto bene cosa comanda la Parola di Dio, e non tanto le posizioni che prendono le Chiese in genere e le Comunità evangeliche, in particolare. Buona lettura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.